L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Questo mondo è per te, la recensione in anteprima

Di Filippo Magnifico

Questo mondo è per te Poster ItaliaRegia: Francesco Falaschi
Cast: Cecilia Dazzi, Paolo Sassanelli, Massimiliano Bruno, Eugenia Costantini, Matteo Petrini, Fabrizia Sacchi, Edoardo Natoli, Domenico Diele, Roberto Marini, Glen Blackhall, Paolo Migone, Sergio Sgrilli
Durata: 1h 22m
Anno: 2011

Teo (Matteo Petrini) è un ragazzo da poco diplomato e con molti sogni nel cassetto, tra cui quello di potere un giorno diventare uno scrittore affermato, magari proprio come il suo mito John Fante. Ma, si sa, al giorno d’oggi è dura riuscire ad affermare il proprio talento e, dato che non si vive di soli sogni, il giovane fa quello che può per racimolare qualche soldo e mantenere lui e il padre, alle prese con degli improvvisi problemi di salute. Tra un lavoro precario e l’altro, Teo cerca comunque di andare avanti, questo grazie anche all’aiuto del suo amore Chiara (Eugenia Costantini).

Arriva nelle nostre sale Questo mondo è per te, il terzo lungometraggio di Francesco Falaschi (regista di Emma sono io e Last Minute Marocco). Un piccolo progetto, nato come un film laboratorio della Scuola di Cinema di Grosseto e che, come tutte quelle opere povere di soldi ma ricche di idee, presenta la freschezza tipica delle migliori produzioni indipendenti.
Molti sono i pregi che si possono attribuire a questo lavoro, primo fra tutti quello di riuscire a far sorridere nella maniera più sana, presentandoci personaggi e avvenimenti tipici del nostro quotidiano ma senza per questo risultare banale, scontato o tantomeno forzato (come gran parte delle recenti produzioni nostrane).

Quello diretto da Francesco Falaschi è infatti un film concentrato principalmente sulla narrazione (poco interessa che non parli di cose “importanti” o “alte”), il cui intento non e quello di commuovere, divertire o suscitare chissà quale reazione emotiva a tutti i costi, ma che, proprio a causa di questa sua semplicità, riesce ad ottenere facilmente questo risultato.

Certo, qualcuno potrebbe lamentare il fatto che in Italia si continuino a sfornare solo opere di questo genere e che, ormai, quasi nessuno abbia più il coraggio di osare, uscendo da quegli schemi che sono diventati convenzione. Ma quando il risultato è così sincero si è più che disposti ad accettare anche le più fastidiose abitudini.

Vi ricordiamo che Questo mondo è per te sarà in programmazione al Cinema Aquila di Roma. Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.cinemaaquila.com.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Underground Railroad: su Prime Video la nuova serie di Barry Jenkins 14 Maggio 2021 - 19:00

Su Amazon Prime Video arriva The Underground Railroad, la nuova serie di Barry Jenkins. Ecco tutto quello che dovete sapere, la trama, il cast, il trailer.

Disney – Chiuso l’accordo con Cineworld e la catena cinematografica Regal 14 Maggio 2021 - 18:41

Dopo l'accordo stretto con Cinemark, Disney ha chiuso anche l'accordo con Cineworld per la distribuzione dei suoi prossimi film tramite la catena cinematografica Regal

Space Jam: New Legends – I poster dedicati alla Goon Squad 14 Maggio 2021 - 18:15

I nuovi poster di Space Jam: New Legends sono dedicati alla Goon Squad!

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.