L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Pezzi di cinema: Terrore dallo spazio profondo (1978)

Di Marco Triolo

Apriamo questa nuova fase di “Pezzi di cinema” con un film non conosciutissimo, e che purtroppo vive nell’ombra di un predecessore ingombrante come L’invasione degli ultracorpi. Anche Terrore dallo spazio profondo è tratto dal romanzo di Jack Finney “The Body Snatchers”, e conserva la stessa identica struttura del prototipo, ma sposta l’ambientazione da una cittadina rurale alla grande metropoli. San Francisco, per la precisione, dove l’ispettore sanitario Matthew Bennell (Donald Sutherland) incappa nella celebre invasione silenziosa, tramite enormi bacelli alieni che stanno sostituendo gli esseri umani.

Mi sento di dire che preferisco questa versione di Philip Kaufman (sceneggiatore de I predatori dell’arca perduta) al classico di Don Siegel, ma questo dipende interamente da me e dalla mia mania per la sci-fi anni Settanta. Che ha secondo me il non trascurabile vantaggio di essere invecchiata pochissimo, a differenza della, pur ragguardevole, stagione anni Cinquanta. Quest’ultima conserva un grande fascino vintage, ma gli horror e la fantascienza settantiani sono più che mai attuali e riescono a parlare della società di oggi in maniera più lacerante.

La de-umanizzazione, l’omologazione e la paranoia, tipica del periodo, formano un sostrato che puntella tutto il film, ma emergono anche temi come il ruolo della psichiatria (sempre più prominente negli anni Settanta) e il femminismo. Incarnati nello psichiatra David Kibner (Leonard Nimoy) e nella figura di Elizabeth Driscoll (Brooke Adams), che nella versione di Siegel non aveva un lavoro, mentre qui è una donna in piena carriera.

Il cast è una bellezza: Sutherland, Nimoy, la Adams, Jeff Goldblum e Veronica Cartwright, tutti danno il loro meglio. E la regia di Kaufman, unita alle superbe interpretazioni, crea un clima di densa paranoia che sfocia in un finale amarissimo, ben diverso dalla rassicurante conclusione dell’originale.

Qui sotto, un bel trailerazzo d’epoca.

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Penny Dreadful: City of Angels, da oggi su Sky Atlantic e NOW TV 5 Dicembre 2020 - 9:00

Penny Dreadful: City of Angels, l’erede spirituale di Penny Dreadful, arriva in Italia. Ecco tutto quello che dovete sapere sulla serie, la trama, il cast e il trailer.

Fuoco incrociato a Natale: la crime comedy di natalizia targata Netflix 4 Dicembre 2020 - 20:45

Arriva su Netflix Fuoco incrociato a Natale, la crime comedy diretta da Detlev Buck. Ecco tutto quello che dovete sapere sul film, la trama, il cast e il trailer.

Big Mouth: la stagione 4 da oggi su Netflix 4 Dicembre 2020 - 20:45

La serie Andrew Goldberg, Nick Kroll, Mark Levin e Jennifer Flackett ritorna su Netflix con dieci nuovi episodi

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.