Condividi su

07 marzo 2011 • 13:01 • Scritto da

L’altro Thor: Frigga

Frigga (o Frigg) è la sposa di Odino, madre degli dei Balder e Höðr e matrigna, tra gli altri, di Thor, come abbiamo detto in precedenza. In questo le storie Marvel sono state molto coerenti col mito originale. Frigga è madre e moglie per eccellenza, associata alle donne sposate e chiamata ad assistere le partorienti. […]
Post Image
0

Frigga (o Frigg) è la sposa di Odino, madre degli dei Balder e Höðr e matrigna, tra gli altri, di Thor, come abbiamo detto in precedenza. In questo le storie Marvel sono state molto coerenti col mito originale. Frigga è madre e moglie per eccellenza, associata alle donne sposate e chiamata ad assistere le partorienti. Il suo nome è legato al sanscrito prīyā, “moglie”, e all’amore. Il venerdì è il giorno a lei dedicato (l’inglese “Friday” deriva da Frige, il nome anglo-sassone della dea) e a lei è anche associato il pianeta Venere, che in norvegese era chiamato Friggjarstjarna, “la stella di Frigg”. Secondo alcune fonti, ha anche il potere della profezia, ma non rivela mai le sue previsioni. Oltre a Odino, è l’unico altro membro degli Asi a cui sia permesso sedere sul trono del marito, il seggio Hlidskjalf, da cui è possibile osservare l’intero universo.

Frigga è figlia di Fjörgynn, personificazione maschile della Terra. La versione femminile del termine, Fjorgyn, è invece attestata come madre di Thor. Il ruolo della dea è fondamentale nel dipanarsi degli eventi che porteranno al Ragnarok, il crepuscolo degli dei: preoccupara per il figlio Balder, Frigga lo rende invulnerabile convincendo ogni creatura, pianta e cosa al mondo a giurare di non ferirlo. Gli dei si riuniscono e decidono di testare questo incantesimo colpendo Balder con ogni oggetto a loro disposizione, meravigliandosi nel vedere che essi non sortiscono alcun effetto. Nel frattempo, Loki prende la forma di una donna e si fa confessare da Frigga il punto debole del figlio: il vischio, unica pianta a non aver giurato alla dea. Così, Loki si reca all’adunanza degli dei e fornisce al cieco Höðr un ramo di vischio, spingendolo a lanciarlo contro il fratello, per onorarlo. Balder muore sul colpo, ed è solo grazie all’impresa di Hermod, che raggiunge l’Inferno a cavallo di Sleipnir e convince Hel a lasciarlo libero, che il dio può tornare in vita. Loki viene in seguito catturato e imprigionato (vedi “L’altro Thor: Loki”), e si racconta che, quando questi si libererà dalle catene, allora il Ragnarok avrà inizio.

L’uscita di Thor è prevista per il 6 maggio 2011 in America, in Italia il 29 aprile, una settimana prima. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che il film si trova anche su Facebook, con la pagina ufficiale italiana e quella americana. Qui invece trovate il sito ufficiale.

swEmbed(‘movie’, 4094, { ‘width’:650, ‘theme’:’light’ });

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *