L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

CinemaCon 2011, le parole di James Cameron e George Lucas

Di Leotruman

Il CinemaCon 2011 prosegue a Las Vegas regalando ogni giorno nuovi scoop e nuove interviste. Nella notte è stato il turno del trio James Cameron, Jeffrey Katzenberg e George Lucas, due tra i registi più potenti di Hollywood insieme con uno dei fondatori della Dreamworks.

Nella tavola rotonda si è discusso di nuove tecnologie, di 3D e di tanto altro. Leggiamo insieme, grazie al sito The Hollywood Reporter, di cosa in particolare hanno parlato alla convention.

Avatar Extended Collectors Edition James Cameron foto dal set 4

James Cameron ha ribadito un concetto che vi avevamo riportato già qualche tempo fa, vale a dire la sua intenzione di riprendere film con un frame rate superiore a quello standard da 24 fotogrammi al secondo, per dar loro un ulteriore senso di realtà. Per questo ha affermato che sicuramente girerà Avatar 2 e 3 ad  a 48 o 60 fotogrammi al secondo, raddoppiando quindi o triplicando l’attuale velocità di proiezione.

“Quando scrivi e progetti un film a 48 o 60 frames, diventa un film diverso,” ha detto Cameron. “Il 3D è una finestra sulla realtà, ma il frame rate più elevato rompe il vetro di quella finestra, perché riproduce proprio la realtà. E’ davvero mozzafiato.”

Cameron dovrebbe offrire una dimostrazione di prova proprio nella giornata di oggi, quindi aspettiamoci domani qualche primo commento a caldo.

Jeffrey Katzenberg, attualmente a capo della Dreamworks Animation, ha rivelato di stare lavorando su sistema di elaborazione multicore che aumenterà enormemente la potenza di calcolo, definendolo un “quantum leap” (un salto quantistico) in termini di velocità e potenza. Gli animatori attualmente attendono ore e anche giorni ai computer per rendere l’animazione completa sulla base del loro filmato iniziale a bassa risoluzione. Ma con i nuovi processori Katzenberg ha detto:

“I nostri artisti saranno in grado di vedere e creare i loro lavori in tempo reale. Non posso dirvi quanto questo nuovo sistema potrebbe cambiare il nostro modo di creare e sviluppare film. Questo è un cambiamento straordinario e rivoluzionario nel processo di produzione animata. “

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo Conferenza Stampa Giappone George Lucas

George Lucas, impegnato nella conversione in 3D del primo dei 6 film di Star Wars (La Minaccia Fantasma, che arriverà nelle sale a febbraio 2012), ha affermato:

“Stiamo lavorando sulla conversione da circa circa sette anni. Non è un problema tecnico, ma bisogna creare sempre di più operatori specializzati capaci di lavorare in 3D. La conversione del primo Star Wars in 3D costerà più di budget del film originale. Non è a buon mercato. Non è veloce. Ma se si vuole farlo bene, lo si può fare bene.”

James Cameron si è inserito poi per dire la sua sulle riconversioni di nuove produzioni in post-produzione, affermando che la conversione di filmati girati in 2D a 3D non è pratico in termini di tempi postproduttivi.

“Io non credo che si possa effettivamente riprodurre il processo di conversione nella catena di post-produzione di un film, a meno che non si sia disposti ad impiegarci sei-otto mesi per eseguirla. Ma chi vuole “sedersi” sui loro film da 100-150 milioni di dollari per altri sei-otto mesi? Chi ha intenzione di spendere molto di più in questo modo piuttosto che girarlo direttamente in 3D?”

Ovviamente sta parlando di nuove produzioni, perché Cameron non è di certo contro la riconversione visto che sta aggiungendo la terza dimensione al suo Titanic, in uscita il prossimo anno nelle sale in occasione del centenario della tragedia.

Il trio ha poi concluso affermando il cinema non scomparirà mai perché niente è in grado di riprodurre la stessa esperienza sociale che forniscono agli spettatori. “Nemmeno gli iPhone!” ha aggiunto scherzando Lucas.

Vi riporto infine una divertente battuta che c’è stata tra Katzenberg, che ha chiesto a George Lucas se il settimo capitolo della saga di Star Wars verrà quindi girato in 3D. Il regista ha risposto che sarà girato invece come un ologramma! Sempre un passo avanti a tutti…

Sembra esser stata una discussione interessante, che ne pensate? Negli anni abbiamo imparato che James Cameron raramente ritratta le sue affermazioni e se ha detto che dobbiamo aspettarci una rivoluzione per i sequel di Avatar, io sono sicuro che rimarremo anche questa volta a bocca aperta.

E per quanto riguarda le riconversioni, io non vedo l’ora di poter rivedere Titanic e La Minaccia Fantasma sul grande schermo. Voi invece?

Fonte: THR

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Sul più bello, dall’8 gennaio su Prime Video 4 Dicembre 2020 - 18:21

Dall'8 gennaio la commedia Sul più bello con Eleonora Gaggero sarà disponibile sulla piattaforma Prime Video

Fear the Walking Dead rinnovata per la stagione 7 4 Dicembre 2020 - 17:45

Lo spin-off di The Walking Dead proseguirà per almeno un'altra stagione

Perché tutti dovremmo (ri)vedere Quarto potere 4 Dicembre 2020 - 17:01

L'uscita di Mank su Netflix ci presta il fianco per riflettere sull'importanza di Quarto potere, il capolavoro di Orson Welles che ha segnato una svolta nella storia del cinema.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.