L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Oscar Game 2011 – parte sei: miglior film d’animazione e straniero

Di Leotruman

Sesta puntata del nostro viaggio e solo sei giorni alla 83esima edizione degli Academy Awards, meglio conosciuti come premi Oscar.

Nella notte di domenica 27 febbraio al Kodak Theatre di Los Angeles verranno consegnate le statuette più ambite (tutte le news sugli Oscar le trovate nella nostra pagina evento).

Oggi presentiamo due importanti categorie: quella del Miglior Film d’Animazione e del Miglior Film in lingua Straniera.

Nei commenti come sempre dovrete esprimere poi le vostre preferenze, magari indicando chi secondo voi vincerà ma allo stesso tempo chi vorreste che vincesse

  • MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE:

Una precisazione: quest’anno i candidati in questa categoria sono solo 3 mentre lo scorso anno erano 5. La decisione non è stata presa dall’Academy, ma semplicemente è stata applicata la regola che prevede l’allargamento della rosa dei nominabili a 5 nomi solo se sono uscite più di 15 pellicole d’animazione durante l’anno.

Ne mancava solo una per la quota, e purtroppo un film eccellente come Cattivissimo Me ma anche Rapunzel sono rimasti esclusi. Ecco i candidati di quest’anno:

1) Dragon Trainer (Chris Sanders and Dean DeBlois)

Definito da molti il miglior prodotto della Dreamworks Animation di sempre, Dragon Trainer ha stupito il mondo la scorsa primavera non solo per i 500 milioni di dollari incassati.

Un film diverso da tutte le altre pellicole dello studio, da quando è stata creata la categoria dell’Oscar per il miglior film di animazione ha vinto solo una volta nel 2002 grazie a Shrek.

Nonostante il pieno di Annie Awards (a cui la Pixar non ha partecipato per polemiche riguardanti la modalità di voto) e il fatto che qualcuno pensi che possa sottrarre l’Oscar alla Pixar, il film non vincerà. Ma le critiche eccellenti ricevuti spero portino la Dreamworks a produrre più film come questo.

Dragon Trainer Foto Dal Film 60

2) L’Illusionista (Sylvain Chomet)

A volte capita che nella rosa compaia una pellicola che non proviene dal solito circuito delle major. E’ il caso del bellissimo L’Illusionista, che Chomet ha girato con un’animazione di tipo tradizionale e non in CG.

Grandi riconoscimenti in tutto il mondo per tutto il 2010 per la pellicola, che termina il suo cammino con la nomination. Si tratta del secondo lungometraggio animato per Sylvain Chomet dopo Appuntamento a Belleville, e si tratta anche della sua seconda nomination nella categoria (riconoscimento che aveva già ottenuto nel 2004).

Il suo cammino finirà qui, ma è un importante cassa di risonanza per la pellicola, che potrà essere conosciuta e apprezzata da un maggior numero di spettatori.

Lillusionista foto dal film 21

3) Toy Story 3 (Lee Unkrich)

Si può combattere contro una pellicola che ha incassato un miliardo di dollari, che ha ricevuto critiche eccellenti finendo al primo posto di molte top-list del 2010, e che ha anche ricevuto la nomination come Miglior Film (terza volta nella storia)?

In teoria la gara è ancora aperta, ma la vittoria è in tasca a Toy Story 3 che ha saputo riprendere perfettamente il filo di una storia interrotta 10 anni prima, ampliandone le tematiche e approfondendole per emozionare e commuovere gli spettatori di tutto il mondo di ogni età.

La Pixar ha già vinto 5 Oscar e solo in due casi non ha vinto (Mosters&co contro Shrek e Cars contro Happy Feet). Visto che ai tempi dei primi due film questo premio non esisteva, consideriamolo un Oscar onorario alla saga di Toy Story, che ha rivoluzionato il mondo dell’animazione negli anni ’90 e nel 2010 l’ha portato a vette inesplorate.

CHI VINCERA’: Toy Story 3

CHI DOVREBBE VINCERE: Toy Story 3

Toy Story 3 - La grande fuga

  • MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA:

Dispiace vedere anche quest’anno l’Italia esclusa dalla rosa, visto che il nostro paese è leader assoluto con 27 nomination e 10 Oscar vinti (più 3 premi Onorari quando ancora non esisteva la categoria).

In ogni caso i candidati di quest’anno sono tutti eccellenti e la gara è apertissima: ecco i candidati.

1) Biutiful di Alejandro González Iñárritu (Messico)

Il Messico è alla sua settima candidatura senza aver mai vinto il premio. Certo, il regista Alejandro González Iñárritu ci è andato vicino nel 2007 addirittura nelle categorie principali di Miglior Film e Regia con Babel (vinse The Departed).

Con Biutiful, presentato al festival di Cannes dello scorso anno, il regista messicano si impone come uno dei più apprezzati ed è riuscito a far guadagnare a Javier Bardem un’altra nomination come miglior Attore nonostante recitasse in spagnolo.

Biutiful Javier Bardem foto dal film 5

2) Dogtooth di Giorgos Lanthimos (Grecia)

La Grecia è invece alla sua quinta nomination senza aver mai potuto vincere l’ambita statuetta.

Quest’anno tocca a Giorgos Lanthimos tenere alta l’onore della bandiera grazie al suo Dogtooth, vincitore del premio Certain Regard Award allo scorso festival di Cannes e di molti altri festival internazionali come Montreal, Sarajevo e Stoccolma.

Dogtooth Aggeliki Papoulia Mary Tsoni 07

3) In un mondo migliore di Susanne Bier (Danimarca)

La Danimarca è alla sua ottava nomination e potrebbe seriamente tornare a vincere dopo la grande accoppiata del 1988 e 1989, quando vinse due Oscar consecutivi grazie a Il Pranzo di Babette e Pelle alla conquista del mondo.

Dopo oltre 20 anni il piccolo paese potrà tornare a vantare una vittoria? La Bier ha già in tasca il Golden Globe e al nostro Festival di Roma ha vinto il Gran Premio della Giuria e quello del pubblico: la vittoria è probabile, ma non certa.

In un mondo migliore Ulrich Thomsen foto dal film 5

4) La donna che canta (Incendies) di Denis Villeneuve (Canada)

Solo cinque nomination per il grande stato americano nella storia, e la vittoria è arrivata nel 2004 grazie al celebratissimo Le Invasioni Barbariche.

Presentato a Toronto e Venezia, il film nonostante non abbia vinto premi ha continuato a raccogliere consensi per tutto il 2010 e ha qualche minima chance strappare la vittoria.

La donna che canta - Incendies Lubna Azabal foto dal film 1

5) Hors-la-loi di Rachid Bouchareb (Algeria)

A differenza di quanto si possa pensare, l’Algeria ha già ricevuto diverse nomination agli Oscar nel corso degli anni.

E’ stata candidata altre 5 volte e ha vinto nel 1970 per una co-produzione con la Francia di Costa-Gravas, Z-L’orgia del potere.

Il film di Bouchareb (che è anch’esso una co-produzione con Francia e Belgio) non ha speranza di vincere quest’anno, ma non si può negare che si sia tolto molte soddisfazioni in questo 2010 come il concorso a Cannes e altri riconoscimenti importanti.

CHI VINCERA’: In un mondo migliore

CHI DOVREBBE VINCERE: Biutiful

Outside the Law Foto dal film 6

Ora tocca a voi: chi secondo voi vincerà nelle due categorie e chi vorreste che vincesse?

Esprimete una chiara preferenza nei commenti e ad Oscar consegnati pubblicheremo la classifica di chi ha indovinato più vittorie con i propri pronostici.

Nei prossimi giorni potete tranquillamente continuare a votare anche per le altre categorie (che trovate qui sotto) e completare la vostra lista di preferenze. Chi indovinerà più vittorie?

1° parteMIGLIORI COSTUMI E TRUCCO

2° parteMIGLIORI SCENOGRAFIE ED EFFETTI VISIVI

3° parte: MIGLIOR SONORO E MONTAGGIO SONORO

4° parte: MIGLIOR COLONNA SONORA E CANZONE ORIGINALE

5° parte: MIGLIOR FOTOGRAFIA E MONTAGGIO

Vi ricordo che a  questo link trovate tutte le news relative alla 83esima edizione degli Academy Awards.

A domani per la settima parte!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Loki – Uno spot con gli elogi della critica e il video con il cast e gli autori 13 Giugno 2021 - 19:00

Il nuovo spot di Loki include gli elogi della critica, ma c'è anche un video con il cast e gli autori che parlano della serie Marvel.

Jujutsu Kaisen 0 the Movie: Nei cinema giapponesi dal 24 dicembre, nuova visual 13 Giugno 2021 - 18:52

Jujutsu Kaisen 0 the Movie verrà distribuito da Toho nei cinema giapponesi dal 24 dicembre, una nuova visual e prime informazioni sul videogioco RPG mobile Jujutsu Kaisen: Phantom Parade

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth e Chris Pratt in una nuova foto 13 Giugno 2021 - 18:00

Chris Hemsworth pubblica una foto con Chris Pratt per fare gli auguri a... Chris Evans. I due attori indossano i loro costumi di scena sul set di Thor: Love and Thunder.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.