L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Gianni e le donne, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Gianni e le donne Locandina ItaliaRegia: Gianni Di Gregorio
Cast: Gianni Di Gregorio, Valeria de Franciscis Bendoni, Alfonso Santagata, Elisabetta Piccolomini, Valeria Cavalli, Aylin Prandi, Kristina Cepraga, Teresa Di Gregorio, Lilia Silvi, Gabriella Sborgi
Durata: 90 minuti
Anno: 2011

Grande e assolutamente inaspettato era stato il successo di Pranzo di Ferragosto, talmente grande da indurre immediatamente a pensare allo sfruttamento del “format Di Gregorio”: un uomo solo, di buona famiglia ma decaduta, che non lavora e ciondola tutto il giorno, incapace di prendere le redini della propria vita e un po’ in balia di una madre anziana, il quale nelle sue disavventure fa da specchio alle persone con cui entra in contatto.
Se però Pranzo di Ferragosto, più che su una scrittura vivace giocava parte del suo fascino su una lavorazione figlia degli anni di collaborazione di Di Gregorio con Matteo Garrone, lo stesso non si può dire di questo seguito.

Entrambi i film recitano “diretto da Gianni di Gregorio”, ma così non sembra. Se infatti Pranzo di Ferragosto era molto libero nello stile, attaccato ai personaggi e frutto di ampie sessioni di improvvisazione, Gianni e le donne è un film molto più scritto. Là dove il primo proponeva un mood e un modo d’essere al centro della propria trama, questo presenta una “ricerca” affettivo/sessuale che è già il centro di molta commedia italiana (con l’aggravante in questo caso di proporre il classico anziano a caccia di carne fresca). Infine là dove in Pranzo di Ferragosto era lo sguardo del regista sulle anziane signore a costituire la parte più intrigante (sia o meno la cosa evidente allo spettatore), qui tutto ciò è totalmente assente e anzi la macchina da presa sembra muoversi senza un punto di vista particolare, ciondolando come il protagonista.

A rimanere inalterata è la dinamica attraverso la quale sono gestiti i rapporti di Gianni, ovvero un protagonista (per l’appunto Di Gregorio) privo di qualità e di una personalità forte che passando da una situazione all’altra, di volta in volta fa da specchio per gli altri personaggi, i quali interagendo con lui si definiscono. Gli altri personaggi, lo si capisce dal titolo, sono per lo più le donne della sua vita, dall’immancabile madre (sempre Valeria de Franciscis) all’ex-moglie fino ad ex e possibili spasimanti.
Eppure in chiusura l’unico spiraglio di divertimento e di interesse lo regala un personaggio maschile: il ragazzo della figlia di Gianni. Senza arte nè parte, senza una casa, perennemente a ricasco della famiglia della ragazza e totalmente incapace di prendere le redini della propria vita. Un Gianni in divenire che con lui stringe un legame prettamente virile di mutua (e muta) solidarietà di genere.

Di Gregorio continua ad esplorare un filone inusuale per la commedia italiana o lentamente si conforma a quanto si vede già sui nostri grandi schermi? Qui le altre critiche

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Netflix ha un suo Universo Cinematografico di Pellicole Natalizie, in stile Marvel 25 Novembre 2020 - 19:05

Netflix ha imparato la lezione della Marvel e ha dato vita ad un Universo Cinematografico di Pellicole Natalizie, che ha recentemente accolto l’arrivo di Nei panni di una principessa: Ci risiamo.

Segni particolari: genio, Isabella Gomez sarà la star del reboot 25 Novembre 2020 - 18:51

La star della serie Giorno per giorno sarà la nuova insegnante al posto di Howard Hesseman

Il campione Diego Armando Maradona è morto a 60 anni 25 Novembre 2020 - 17:33

Il leggendario calciatore del Napoli è stato colto da un arresto cardiorespiratorio nella sua abitazione

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?