L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Femmine contro Maschi, la recensione in anteprima

Femmine contro Maschi, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Femmine Contro Maschi PosterRegia: Fausto Brizzi
Cast: Nicolas Vaporidis, Fabio De Luigi, Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Francesca Inaudi, Serena Autieri, Giorgia Würth, Carla Signoris, Paola Cortellesi, Alessandro Preziosi, Paolo Stefano Ruffini, Lucia Ocone, Chiara Francini, Giuseppe Cederna, Claudio Bisio, Nancy Brilli, Luciana Littizzetto, Emilio Solfrizzi
Durata: 96 minuti
Anno: 2011

Così doveva essere e così è stato. Con l’incedere di S. Valentino arriva nei cinema Femmine contro Maschi, il proseguio gemellare di Maschi contro Femmine, o meglio lo spin-off di alcuni suoi personaggi minori (e qui diventano minori quelli che là erano maggiori). A cambiare chiaramente è solo il punto di vista, se prima il film era centrato sulle donne, i loro problemi e le loro assurdità, ora il film prende più in giro gli uomini. E dal cambio sembra giovare un po’ tutto l’impianto che centrato sugli uomini funziona di più.

Non cambia nulla dello stile e non cambia nemmeno lo sguardo di Brizzi, che assieme a Massimiliano Bruno e Pulsatilla sono ottimi soggettisti ma non altrettanto bravi sceneggiatori. Le diverse storie di cui si compone il film hanno infatti quasi tutte ottimi spunti (in una coppia lui perde la memoria e lei lo può resettare come più le piace, un’altra deve fingere di non essere separata da anni per compiacere una nonna debole di cuore, un’altra è formata da due beatlemaniaci che non vogliono rinunciare alle proprie passioni per le responsabilità), questi spunti sono però sia delizia che croce del film. Oltre essi infatti non c’è nulla. Ne è esempio perfetto la scena dei finti filmini delle vacanze della famiglia Bisio, un’idea vicina a quella di Be Kind Rewind che poteva offrire molti più spunti di quanti in realtà non metta in scena.

Sebbene l’apporto di un cast comico più forte del precedente (Bisio, Solfrizzi, Ficarra e Picone) renda il film effettivamente più godibile, lo stesso non si può dire dell’idea generale del film. Si ritrova un’altra volta la propaganda dello stereotipo, la soluzione più facile per la descrizione degli esseri umani. I maschi e le femmine di Brizzi e del suo team sono felici di aderire a quel che ci si aspetta da loro, sia nel positivo che nel negativo, sono felici di non regalare sorprese. Non c’è mai complessità in queste storie nè ci sono idee che non stiano nei soggetti. Essere semplici non vuol dire essere semplicistici.
Basta vedere come sono trattati i bambini, si parte da un’ideale pubblicitario e si finisce sempre lì. Vendita di sicurezza, il mondo è sempre quello che ti piace immaginare sia. E’ un’idea di infanzia a cui ci piace fare riferimento ma che non esiste e che nessuno ha vissuto, perchè le cose sono più complesse.

Qual è il posto di Brizzi tra i baroni della commedia italiana? Vicino ai campioni di incassi e di disprezzo o vicino agli emergenti più stimati? Qui le altre critiche


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Gli studios ignorano le richieste sui protocolli sull’aborto dei creatori 11 Agosto 2022 - 18:03

Disney, Netflix, AppleTV+, NBCUniversal, Amazon, Warner Bros, Discovery e AMC Networks hanno risposto alla richiesta di rettificare il piano di sicurezza sull'aborto di più di mille creatori di Hollywood.

Cenerentola: il trailer del musical Amazon con Camila Cabello 3 Agosto 2021 - 20:20

La rilettura della classica fiaba arriverà su Amazon Prime Video il 3 settembre

NipPop 2015 – Riyoko Ikeda parla di Lady Oscar, della sua carriera e del successo in Italia 6 Giugno 2015 - 16:00

Abbiamo incontrato la mangaka Riyoko Ikeda, l'autrice di Lady Oscar, Caro Fratello, La finestra di Orfeo, Eroica, ospite del NipPop a Bologna. Ecco la nostra video intervista al roundtable e la conferenza...

Yoshitaka Amano riscopre le tradizioni giapponesi grazie a Neil Gaiman 28 Marzo 2015 - 16:39

Abbiamo intervistato in esclusiva l'illustratore e character designer di Final Fantasy, Yoshitaka Amano, alla prima edizione del Monaco Anime Game International Conferences...

Black Panther: Wakanda Forever, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 4 Ottobre 2022 - 8:56

Ieri sono usciti a sorpresa il nuovo trailer e il nuovo poster di Black Panther: Wakanda Forever. Il primo, in particolare, ha mostrato un bel po’ di cosucce nuove. Perciò mettiti comoda, nonna, ché c’è da spulciare un altro po’ di storia Marvel e unire un paio di puntini… CI VUOLE K’UK’ULKAN, NELLA VITA Il […]

Wolverine-Deadpool: 5 incontri/scontri memorabili 30 Settembre 2022 - 11:18

Precedenti a fumetti delle baruffe tra il mutante canadese e il mercenario chiacchierone. Compresa quella volta che Deadpool ha hackerato un profilo di Wolverine.

She-Hulk, episodio 7: ma chi sono quei tizi? 30 Settembre 2022 - 8:59

Se avete visto il settimo episodio della serie She-Hulk: Attorney at Law, e non siete degli impallinati di fumetti Marvel, vi starete chiedendo chi diavolo siano quei tizi buffi che appaiono a un certo punto e interagiscono con la protagonista. Nessun problema, siamo qui per quello: che la forza dello spiegone veloce sia con voi. […]