L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Cala il sipario sul Bif&st: tutti i premi assegnati ed anche uno speciale Numero 1

Di Claudia

Il sipario sul Bif&st, Bari International Fim&Tv Festival è calato ormai da una settimana e non potevo terminare la mia avventura da inviata speciale se non con un post dedicato ai tanti vincitori di questa edizione 2011!!!

La giuria del pubblico, composta da 30 spettatori, presieduta dalla giornalista e critico cinematografico del quotidiano “la Repubblica” Maria Pia Fusco, ha assegnato il Premio Michelangelo Antonioni per il miglior regista di film cortometraggio a Germano Maccioni, autore di Cose naturali. Il film della durata di 29 minuti, ha vinto tra i 22 cortometraggi in concorso, selezionati tra oltre 500 opere pervenute. Questa la motivazione:

“Per la leggerezza con cui è riuscito a trattare grandi temi dell’esistenza come l’amore e la morte, anche grazie all’ironia divertita e lieve di un protagonista straordinario come Roberto Herlizka, il premio Michelangelo Antonioni va a Cose naturali di Germano Maccioni. Sarebbe bello una premessa sulla difficoltà di assegnare un solo premio per l’alta qualità di buona parte della selezione.”

Erfan Rashid, della giuria internazionale, consegna il Premio Opera Prima Francesco Laudadio al regista Aureliano Amadei per 20 sigarette con la seguente motivazione:

“Per essere riuscito a raccontare, attraverso una tragedia personale le sofferenza di un intero popolo. Per essere riuscito a dimostrare, senza mai cadere nè nella retorica nè negli slogan vuoti, che un bambino ucciso in una guerra, qualsiasi guerra, altro non è che un nostro figlio che ingiustamente perdiamo. Per essere riuscito a dare un nome, un volto ed una dignità umana a coloro che persero la vita durante il compimento dei loro doveri, persone che rischiavano di rimanere solo come dei semplici numeri di morti.”

La giuria del pubblico, composta da 30 spettatori, presieduta dalla documentarista  Maite Carpio, ha assegnato il Premio Vittorio De Seta per il miglior regista di film  documentario a Filippo Vendemmiati per E’ stato morto un ragazzo con la seguente motivazione:

“Per la esauriente e straordinaria ricostruzione che il documentario realizza di un fatto di cronaca sconvolgente. Per aver ridato ai fatti, grazie alla capacità narrativa e alla ricerca delle immagini,  la complessità e la profondità umana che il caso meritava. Per l’innegabile valore artistico e documentaristico dell’opera. Infine, per il valore sociale di un documentario che con passione e  tenacia,  racconta la storia di una ingiustizia, sperando che questa denuncia possa evitare in futuro altri casi come questo.”


La giuria internazionale del Bif&st 2011, presieduta da Jean Roy e composta da Greta Scacchi, Peter Schneider, Jean SorelEmanuel Ungaro, ha attribuito i seguenti riconoscimenti:

La giuria del pubblico, composta da 50 spettatori e presieduta da Marie Delphine Bonada, ha assegnato i seguenti riconoscimenti:

“Le quattro volte di Michelangelo Frammartino rappresentano un magnifico ed emozionante cantico alla terra. 4 volte, che possono essere intese banalmente come 4 episodi o 4 stagioni, sono invece la straordinaria rappresentazione dei 4 regni: da quello umano a quello animale, dal vegetale al minerale.

A sorpresa, la direzione artistica e l’organizzatore del Festival assieme alla Fondazione Apulia Film Commission, ha inserito un riconoscimento speciale, il Premio Numero 1 – Bif&st 2011 che è stato consegnato dal Presidente della Regione Puglia, On. Nichi Vendola a Gennaro Nunziante e Luca Pasquale Medici in arte Checco Zalone, e Pietro Valsecchi, rispettivamente regista e protagonista e produttore del film campione d’incassi Che bella giornata.

Il premio è stato conferito sia per il successo ottenuto, sia per il forte legame con il nostro territorio.

L’edizione 2011 appena trascorsa del Bif&st, Bari International Fim&Tv Festival ha riservato a tutti tante sorprese e tantissime soddisfazioni, un festival che ha registrato la partecipazione di migliaia di persone che a qualsiasi ora della giornata era pazientemente in coda per poter assistere alle varie proiezioni o alle interessantissime lezioni di cinema.

In Bif&st ha sfidato con eleganza e padronanza la difficile situazione in cui riversa la cultura ed il cinema nel nostro Bel Paese ed ha dimostrato con successo che la cultura non è affatto per pochi ma è voluta e deve essere di tutti, giovani e meno giovani.

Bari, la mia bellissima città, nonsosvtante il clima avverso che ha accompagnato tutte le giornate del festival, ha dimostrato nei fatti e con i numeri di non essere affatto inferiore e meno organizzata delle più famose e storiche città da festival come Venezia o Roma ed ha smentito clamorosamente la balorda affermazione del nostro Ministro dell’Economia, secondo il quale  “con la cultura non si mangia”!!!

Dalla seconda edizione del Bif&st, Bari International Fim&Tv Festival è davvero tutto, non resta che darci appuntamento per la terza edizione che si svolgerà in piena primavera dal 24 al 31 marzo 2012 e sarà dedicata in gran parte ad un pugliese eccellente, Carmelo Bene, per ricordarlo a 10 anni dalla morte.

(Foto: Bif&st)

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bridgerton: in arrivo uno spin-off sulla regina Charlotte 15 Maggio 2021 - 19:00

In arrivo uno spin-off di Bridgerton incentrato sul passato della regina Charlotte, interpretata da Golda Rosheuvel.

UCI Cinemas: il 20 maggio la riapertura, arriva a Roma UCI Luxe Maximo 15 Maggio 2021 - 18:00

UCI Cinemas, il più importante Circuito cinematografico presente in Italia, annuncia la riapertura per il 20 maggio.

What If…? – La serie animata della Marvel da agosto su Disney+ 15 Maggio 2021 - 17:00

Entertainment Weekly rivela che What If...?, prima serie animata dei Marvel Studios, uscirà in agosto su Disney+, ma una data precisa non è ancora disponibile.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.