L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Burlesque, la recensione in anteprima

Burlesque, la recensione in anteprima

Di Filippo Magnifico

Burleque Poster Italia 01Regia: Steve Antin
Cast: Christina Aguilera, Cher Sarkisian LaPiere, Kristen Anne Bell, Stanley Tucci, Alan Cumming, Eric Dane, Julianne Hough, Cam Joslin Gigandet, Dianna Agron, Glynn Turman, Peter Gallagher, David Walton
Durata: 1h 59m
Anno: 2010

La giovane Ali Rose (Christina Aguilera) lascia la sua città e il suo lavoro di cameriera per inseguire un sogno: ballare. Arrivata a Los Angeles con un pugno di dollari e un sacco di speranze, questa ragazza trova un impiego, sempre come cameriera, nel locale neo-burlesque gestito da Tess (Cher). Da lì al palco il passo sarà molto breve.

Sarebbe troppo facile e fondamentalmente banale scagliarsi contro una pellicola come Burlesque, che presenta gran parte di quelle caratteristiche che, solo a sentirle, sono in grado di provocare l’orticaria a gran parte della cosiddetta “critica autorevole”. Cerchiamo dunque di analizzare questo film per quello che è, tralasciando eventuali pregiudizi e soffermandoci sulle caratteristiche positive che questo titolo possiede. Caratteristiche che diventano ancora più degne di nota se si paragona quest’opera alla miriade di altri titoli simili che sono usciti e, cascasse il mondo, continueranno ad uscire: Crossroads – Le strade della vita per esempio, imbarazzante esordio cinematografico della collega/rivale Britney Spears; o il più recente Ballare per un Sogno, che con la pretesa di tirare in ballo il burlesque non ha fatto altro che ridicolizzare un genere. Il film diretto da Steve Antin spicca tra questi macigni quasi fosse un diamante grezzo, ma è anche vero che in questo modo, citando il tormentone di una nota pubblicità, “vince facile”.

Nessuno ha infatti detto di trovarsi di fronte al riscatto di quel cinema incentrato sul mondo del ballo, sia chiaro. I difetti ci sono eccome e risiedono per la maggior parte in una storia prevedibile all’inverosimile, che banalizza il sogno americano con una facilità e un buonismo tali che in più di un’occasione si fanno fatica a sopportare: quasi nulle le difficoltà incontrate dalla protagonista lungo la sua scalata al successo, che nel giro di pochissimo tempo passa dall’essere una semplice cameriera di provincia al diventare la principale attrazione del locale gestito dalla matrona Cher (che per quest’interpretazione si è anche beccata una nomination ai Razzie Awards); ridotto ad una leggera patina tutto quel marcio che, in fin dei conti, dovrebbe essere presente all’interno di una pellicola simile, perlomeno per offrire un minimo di pepe alla storia.

Rimangono alcuni interpreti più o meno degni nota, tra cui spicca uno Stanley Tucci bravissimo e più queer che mai; la voce e i balletti della protagonista Christina Aguilera, che a conti fatti dimostra di saper gestire un palco (ma questo si sapeva già); alcune coreografie forse un po’ troppo patinate, ma di sicuro effetto. Tutte cose che non rendono il film un capolavoro, ma che di certo contribuiscono a farne un prodotto in grado di superare le (basse) aspettative. Tempo un mese e nessuno se ne ricorderà, ma anche questo fa parte del gioco.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Cabinet of Curiosities: Guillermo del Toro parla dei mostri e della serie Netflix 15 Agosto 2022 - 20:00

Rivelati i titoli degli episodi e nuove immagini della serie antologica, che avrà un'inusuale lancio sulla piattaforma

Bullet Train: una clip adrenalinica con Brad Pitt e Bad Bunny 15 Agosto 2022 - 19:00

Brad Pitt e Bad Bunny sono i protagonisti di questa nuova clip di Bullet Train, il film di David Leitch in uscita il 25 agosto.

Giancarlo Esposito ha rifiutato un ruolo in Loki 15 Agosto 2022 - 18:00

Giancarlo Esposito ha detto di aver rifiutato un ruolo in un progetto televisivo già uscito su Disney+, nello specifico Loki.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.