L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Boxoffice Story: i fratelli Coen dalle origini a Il Grinta

Di Leotruman

I fratelli Joel e Ethan Coen possono essere considerati come un’unica entità (vengono definiti “il regista a due teste“) e non è un caso che la loro pagina su Wikipedia sia unica.

Dal loro primo lungometraggio nel 1985 sono passati poco più di 25 anni, sufficienti da sfornare almeno una dozzina di capolavori entrati di diritto nella storia del cinema. Per diversi anni Ethan ha scritto le sceneggiature mentre Joel dirigeva, ma dal 2004 i crediti per la regia sono per entrambi.

Vincitori di 4 premi Oscar, i loro film ne hanno vinti sei dopo aver collezionato per 23 nomination. Per maggiori informazioni potete guardare il nostro Coenfographic, in cui sono riassunti tutti i premi raggiunti (qui il post).

In attesa di poter vedere il loro ultimo lavoro, Il Grinta, in arrivo nelle sale cinematografiche italiane da domani, proviamo a ripercorrere la loro carriera con i loro successi ed insuccessi al botteghino americano e internazionale.

Blood Simple Poster Usa 01

Nel 1985 esce il loro primo film Sangue Facile (Blood Simple), un thriller con protagonista l’attrice Frances McDormand (che non solo reciterà molte altre volte per i fratelli, ma diverrà anche la moglie di Joel).

Ecco arrivare subito il primo riconoscimento della critica, con il Gran Premio della Giuria al Sundance Feastival, ma gli incassi scarseggiano: solo 2.15 milioni di dollari raccolti, che diventano 3.8 con alcune riedizioni.

Ma la miccia venne accesa la loro ascesa verso l’olimpo del cinema era appena inziata.

Le cose andarono diversamente già due anni dopo con Arizona Junior con protagonisti Nicolas CageHolly HunterJohn Goodman e ancora Frances McDormand.

Presentato in concorso al Festival di Cannes, la pellicola esordì negli USA con 2.4 milioni per poi grazie al passaparola arrivare fino a quota 23 milioni (che nel 1987 era già un risultato più che discreto).

Quasi 30 i milioni raccolti invece globalmente.

Seguono nei quasi 10 anni successivi tre pellicole che nonostante le ottime critiche e i riconoscimenti hanno incassato veramente pochissimi dollari.

Crocevia della Morte (1990) con Albert FinneyMarcia Gay HardenJohn Turturro e sempre Frances McDormand raggiunse a fatica i 5 milioni di dollari totali, mentre Barton Fink – E’ Successo ad Hollywood con John TurturroJohn GoodmanSteve Buscemi (e… Frances McDormand!) nel 1991arrivò solo a poco più di 6 milioni nonostante la vittoria della Palma d’Oro al Festival di Cannes nonché le prime 3 nomination agli Oscar.

Andò addirittura peggio nel 1994 con Mister Hula Hoop con Tim RobbinsPaul NewmanJennifer Jason Leigh. Presentato anche in quell’occasione a Cannes, è forse il loro unico vero flop in quanto a differenza delle altre pellicola (a budget ridottissimi) questa costò invece un cifra tra i 25 e i 40 milioni di dollari (stimati) visto che fu prodotta da Joel Silver (abituato a grandi produzioni come Arma Letale e Die Hard).

Incassò negli USA appena 2.8 milioni di dollari, il più basso della loro carriera, e raccolse critiche contrastanti. Ma fu la calma prima della tempesta…

Infatti nel 1996 arrivò Fargo, la loro prima vera consacrazione. 7 nomination agli Oscar, tra cui quella di miglior film, per due statuette vinte: quella per la loro migliore sceneggiatura, e per la miglior attrice protagonistaFrances McDormand, sempre presente fino a quel momento nelle loro pellicole.

Tornati ai loro consueti budget (costò solo 7 milioni) il film fu un successo e raccolse 24.6 milioni di dollari negli USA e oltre 60 milioni a livello globale.

Vinse anche 6 Indipendent Spirit Awards, 1 Bafta e il premio per la miglior regia a Cannes.

Dopo un paio d’anni arrivò invece una pellicola che forse non sarà il loro più grande successo (almeno al botteghino) ma è una delle più amate dai fan dei Coen e ha tantissimi ammiratori in tutto il mondo ancora oggi.

The Big Lebowski Poster USASi tratta de Il Grande Lebowski con Jeffrey BridgesJohn GoodmanJulianne MooreSteve Buscemi. Avrà incassato “solo” 17 milioni negli USA (non disponibile l’incasso mondiale) ma negli anni successivi ha avuto un enorme successo in home video.

Tutt’oggi esistono veri e propri fan club in Italia e all’estero e sono stati anche scritti articoli e saggi sul mondo di Lebowski.

La critiche sono state decisamente contrastanti, ma c’è chi lo considera un capolavoro.

Passiamo all’anno 2000 quando uscì Fratello dove sei? prima di tre collaborazioni con George Clooney.

Solo 3.6 milioni all’esordio negli USA per poi arrivare a ben 45.5 milioni di dollari, che diventano 71 a livello globale.

Ottimi riconoscimenti da parte della critica con ben 2 nomination agli Oscar, 5 ai Bafta e con la vittoria del Golden Globe per Clooney come Miglior Protagonista.

Nel 2001 invece arriva nelle sale il bellissimo LUomo che non c’era, girato in bianco e nero e con Billy Bob ThorntonFrances McDormand.

Nonostante gli incassi esigui, con solo 7.5 milioni negli USA (quasi 19 globalmente) fu un altro grande successo dei Coen.

Premio ex-equo della regia a Cannes e 1 nomination agli Oscar e 3 ai Golden Globes, e diversi critici affermano che sia la miglior pellicola dei due fratelli in assoluto.

Seguono due commedie negli anni successivi, che nonostante non abbiano raggiunto gli stessi livelli di critica, hanno incassato decisamente di più rispetto a tante altre loro pellicole.

Prima ti sposo poi ti rovino con George ClooneyCatherine Zeta-JonesGeoffrey Rush incassò 35 milioni negli USA e oltre 120 a livello mondiale (primo loro film a superare la soglia dei 100) mentre Ladykillers con Tom Hanks nel 2004 raccolse quasi 40 milioni in patria e 76 a livello mondiale (2.8 milioni di euro l’incasso italiano)

Due risultati per nulla disprezzabili ma niente in confronto a quanto stava per accadere…

Non è un paese per vecchi Poster Italia
Nel 2007 esce infatti Non è un paese per vecchi con protagonisti Tommy Lee JonesJavier Bardem,Josh BrolinWoody Harrelson.

Il film fu un successo enorme di critica e pubblico in tutto il mondo.

Incassò infatti 74 milioni negli USA e oltre 171 a livello globale, il loro più grande successo fino al 2010.

1.1 milioni di euro l’esordio in Italia per poi arrivare a quota 5.8 milioni finali.

La pellicola li consacrò definitivamente nell’olimpo hollywoodiano grazie ai 4 Oscar vinti su 8 nomination: Miglior Film, Regia, Sceneggiatura e Attore non protagonista (Bardem).

Vinse anche 2 Gloden Globes e 3 Bafta e numerosissimi altri riconoscimenti in tutto il mondo. 94% la percentuale di recensioni positive su Rottentomatoes, la stessa di Fargo.

Dopo solo un anno arriva Burn After Reading con Frances McDormandGeorge Clooney,John MalkovichTilda Swinton e Brad Pitt alla sua prima collaborazione con i Coen.

La “commedia” esordì con 19 milioni per arrivare a quota 60 milioni finali. Ben 163 milioni di dollari invece incassati in tutto il mondo, il secondo grande successo consecutivo (è costato 37 milioni).

Quasi 2 milioni di euro l’incasso nel primo weekend nel nostro paese, per arrivare all’ottimo totale di 6.1 milioni di euro.

Non ottenne premi importanti ma le critiche furono come sempre ottime.

Da un film con un cast di star i Coen passarono ad una commedia con protagonisti totalmente sconosciuti. Nel 2009 infatti esce A Serious Man, che non raggiunse le vette delle due precedenti pellicole.

9 milioni incassati negli USA, poco più di 30 a livello globale (in Italia arrivò a 2.7 milioni,un discreto risultato). In ogni caso riuscirono a strappare l’ennesima nomination agli Oscar per la miglior sceneggiatura e anche quella per il miglior Film.

Ed eccoci arrivare al loro ultimo film, che negli Stati Uniti ha raggiunto un successo senza precedenti ed è nominato a ben 10 Oscar.

Il Grinta Poster Italia 01

Domani arriverà nelle sale italiane Il Grinta, remake dell’omonimo film con John Wayne, che uscito a dicembre ha esordito con poco meno di 25 milioni per mantenere incassi costantemente elevati per tutte le festività natalizie e oltre.

Il totale aggiornato è di 161 milioni incassati solo negli USA, ovviamente il loro più grande successo, e globalmente è a quota 175 milioni ma è uscito da poco solo in pochissimi mercati. Ha la potenzialità per arrivare e superare anche i 300 milioni finali, dopo essere costato solamente 38 milioni.

Ottimo il cast di attori: Jeffrey BridgesMatt DamonJosh Brolin e la giovanissima Hailee Steinfeld subito nominata come miglior non protagonista.

In Italia arriverà in 310 sale cinematografiche. Quanto potrà incassare? Il nome dei Coen ora è molto conosciuto, basti pensare l’evoluzione degli incassi da Non è un paese per vecchi in poi. Inoltre le nomination e gli ottimi incassi americani hanno fatto da cassa di risonanza per la pellicola e l’attese è alle stelle.

Con il numero di sale a disposizione forse riuscirà ad incassare circa 1.5-2 milioni di euro in questo primo weekend per poi grazie al passaparola arrivare anche a 8 e chissà forse 10 milioni finali.

Aspettiamo qualche giorno e poi potremo fare una stima più corretta sulle potenzialità del film. Nell’attesa potete non solo andare a vedere le news, la gallery e i video della pellicola nella nostra scheda, ma anche votare quali sono i vostri film preferiti dei fratelli Coen con il nostro gioco del “Mi piace” (che trovate qui).

Fonte dei dati: boxofficemojo, wikipedia



SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Old apre con $16,8M, Black Widow in home video dal 10 agosto 26 Luglio 2021 - 22:14

Old apre con $16,8M al Box Office USA, Black Widow in digitale dal 10 agosto nelle principali piattaforme digitali. Disney non parteciperà in presenza al CinemaCon

Pokemon: In lavorazione una serie live action per Netflix 26 Luglio 2021 - 21:29

In lavorazione una nuova serie live action basata su una serie animata giapponese. Dopo Cowboy Bebop e One Piece, è la volta dei Pokémon

Videogame News: Aloy su Genshin Impact, Apple TV+ Gratis con PS5, Kingdom Hearts alle Olimpiadi 26 Luglio 2021 - 20:05

Puntuale ogni Lunedì ecco l'appuntamento settimanale di ScreenWeek con le ultime notizie dal mondo dei videogiochi!

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.