L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

S.H.I.E.L.D. File 003: Bucky

Di

Nome: Bucky
Vero nome: James Buchanan Barnes
Altre identità: Soldato d’Inverno, Capitan America
Prima apparizione: Captain America Comics #1, marzo 1941
Poteri: esperto in strategia e arti marziali, tiratore scelto, dotato di un braccio cibernetico che gli dona superforza
Gruppi: Nuovi Vendicatori, Vendicatori, Invasori, Young Allies, Kid Commandos, Legione della Libertà, Dipartimento X, Legion of the Unliving
Interpretato sullo schermo da: Sebastian Stan

Bucky sta a Capitan America come Robin sta a Batman: creato da Joe Simon e Jack Kirby e apparso sin dal primo numero di “Captain America Comics”, James Buchanan “Bucky” Barnes (omonimo del 15° presidente degli USA James Buchanan) è il figlio di un generale che viene ucciso in battaglia, lasciando il ragazzo orfano. Bucky viene praticamente adottato dalla base di Lehigh, in Virginia. Portato sul fronte europeo della Seconda Guerra Mondiale come mascotte dell’esercito, con il solo scopo di fomentare i teenager americani al patriottismo, il quindicenne Barnes riesce a convincere i superiori ad addestrarlo affinché diventi la spalla di Capitan America. Solo Bucky ne conosce la vera identità, perché un giorno ha sorpreso Steve Rogers – il soldato più imbranato del reggimento – mentre si cambiava d’abito.

Insieme, Cap e Bucky combattono e sconfiggono svariate volte il Teschio Rosso. Il ragazzo entra anche negli Invasori insieme a Steve, e poi nei gruppi di giovani eroi Young Allies e Kid Commandos. La prima “morte” ufficiale di Bucky nell’attuale continuity Marvel avviene alla fine della guerra, quando lui e Cap tentano di fermare un aereo telecomandato imbottito di esplosivo e lanciato dal Barone Zemo. Bucky esplode in aria nel tentativo di disinnescare la bomba.

Tra la fine degli anni Quaranta e la prima metà degli anni Cinquanta, Bucky affianca ancora Cap in una manciata di storie, ma in seguito è stato rivelato come non si trattasse del vero Barnes, ma di un ragazzo che ne aveva preso l’identità insieme al nuovo Capitan America: entrambi erano stati scelti dal presidente Truman per continuare la missione degli eroi originali, scomparsi nel nulla. Quando anni dopo Cap viene risvegliato dai Vendicatori, Bucky non torna. Anche per volere di Stan Lee, che non amava le spalle dei supereroi, preferendo promuovere i teenager a supereroi a tutto tondo, come Spider-Man.

Intorno al 2005, lo sceneggiatore Ed Brubaker ha una grande idea per riportare Bucky in scena: si inventa che il ragazzo era stato prelevato dai sovietici, che l’avevano trovato ibernato nel ghiaccio dell’Atlantico e privo di un braccio. Barnes subisce il lavaggio del cervello e l’applicazione di un braccio cibernetico, diventando un assassino, terrorista e agente segreto per conto dell’Unione Sovietica, con il nome di Soldato d’Inverno. Quando non è impegnato nel portare morte e ditruzione agli Stati Uniti, il Soldato viene tenuto in stato d’ibernazione, e ciò spiega come sia potuto invecchiare così poco, dai tempi della guerra. Dopo aver rubato il Cubo Cosmico (un’immensa fonte di potere alieno che sarà anche al centro del film di Joe Johnston), viene inseguito da Capitan America, che lo riconosce e ne risveglia la memoria dopo aver ottenuto il controllo del Cubo.

Bucky viene così schiacciato improvvisamente dal senso di colpa per le sue malefatte e torna dalla parte della giustizia. Durante gli eventi di “Civil War”, combatte con i supereroi ribelli e infine diventa Capitan America quando Steve Rogers viene assassinato. Nell’indossare l’uniforme (tutta nuova) e lo scudo, riceve persino la benedizione di Tony “Iron Man” Stark, all’epoca direttore dello S.H.I.E.L.D. e promotore dell’atto di registrazione dei supereroi, di cui Rogers era stato il principale oppositore. Bucky continua la sua battaglia da fuori legge, ma le sue azioni gli fanno conquistare la fiducia dell’opinione pubblica.

Quando Steve Rogers torna in scena (non credevate davvero che fosse morto, no?), lascia a Bucky lo scudo e l’identità di Capitan America. Il ragazzino con la calzamaglia rossa è diventato finalmente grande.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Narciso Nero: di cosa parla la nuova serie Star Original di Disney+ 16 Aprile 2021 - 18:15

Tra le nuove serie in arrivo su Star, il sesto brand a essere incluso all’interno di Disney+, troviamo Narciso Nero, serie FX basata sul romanzo best-seller di Rumer Godden.

Mignottone Pazzo di Michela Giraud: il Video Ufficiale della canzone di LOL Chi ride è fuori 16 Aprile 2021 - 17:30

Tra i tormentoni di LOL: Chi ride è fuori, il comedy show da poco disponibile su Prime Video, troviamo la canzone “Mignottone Pazzo” di Michela Giraud. Ecco il video ufficiale.

Fast & Furious 9 dal 21 maggio in Cina 16 Aprile 2021 - 17:18

Cinque settimane prima dell'uscita nelle sale americane, Fast & Furious 9 sarà disponibile nelle sale cinesi (21 maggio)

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.