L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Pezzi di cinema: Commando (1985)

Di Marco Triolo

Oggi andiamo a ricollegarci a Voglia di vincere, tramite lo sceneggiatore di quel film, Jeph Loeb. Attualmente Loeb è uno dei più quotati sceneggiatori di fumetti in America, ha scritto parecchi episodi della serie TV Heroes ed è da poco stato promosso a direttore di Marvel Television. Uno dei suoi primi lavori a Hollywood fu la sceneggiatura di Commando, tra i primi ruoli iconici di Arnold Schwarzenegger. John Matrix, ex membro delle forze speciali in pensione, è infatti considerato il modello a cui poi si ispirarono molti dei personaggi interpretati dal culturista austriaco negli anni seguenti, a partire proprio dal Dutch di Predator.

Commando è l’esempio perfetto dell’action anni Ottanta, ironico, sopra le righe, violentissimo. E’ diretto con professionalità da Mark L. Lester, regista che fa parte di una generazione di mestieranti che lasciavano volentieri a casa i guizzi personali per concentrarsi esclusivamente sul creare prodotti efficaci. Una cosa che non si vede più, in quest’epoca in cui anche il più cretino (cinematograficamente parlando) vuole dimostrare il proprio piglio autoriale. Ma per favore.

In questo film, Schwarzy ammazza tanta gente. Un sacco. Al punto che viene da chiedersi di quante pagine consistesse il terzo atto della sceneggiatura. A Loeb sarà bastato scrivere qualcosa come “Arnold arriva sull’isola e uccide. Fa esplodere un sacco di cose. Poi uccide ancora, nel giardino. Poi entra nella villa e uccide tutti. Fine”.

Un paio di curiosità: il progetto inizialmente doveva essere un veicolo per Gene Simmons, bassista dei Kiss. Quando Simmons passò, fu Nick Nolte l’attore a cui Loeb pensò mentre scriveva il copione. All’inizio, il protagonista avrebbe dovuto essere un ex agente del Mossad rifugiatosi in USA, stanco della violenza. Anni dopo, a Schwarzenegger fu offerto il sequel, che doveva essere tratto dal romanzo “Nothing Lasts Forever” di Roderick Thorp. Ma l’attore rifiutò perché il precedente seguito in cui era stato coinvolto, Conan il distruttore, era stato un fallimento. La sceneggiatura di Steven E. De Souza e Frank Darabont fu dunque rielaborata con un nuovo protagonista, e divenne Die Hard.

Qui sotto: tutti gli ammazzamenti di Arnold Schwarzenegger in Commando!

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Emancipation – Will Smith e Antoine Fuqua lasciano la Georgia a causa della nuova legge elettorale 12 Aprile 2021 - 21:48

La produzione di Emancipation lascia la Georgia, in risposta alla nuova legge elettorale. La dichiarazione congiunta di Will Smith e del regista Antoine Fuqua

Governance – Il prezzo del potere: su Prime Video il film con Massimo Popolizio e Vinicio Marchioni 12 Aprile 2021 - 21:30

Arriva su Amazon Prime Video Governance – Il prezzo del potere, il film di Michael Zampino, che vede nel cast Massimo Popolizio e Vinicio Marchioni. Ecco tutto quello che dovete sapere, la trama, il cast, il trailer.

Shazam! Fury of the Gods: anche Lucy Liu nel cast del film DC 12 Aprile 2021 - 20:45

L'attrice sarà Kalypso, sorella dell'Hespera interpretata da Helen Mirren

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.