L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Jackass 3D, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Jackass 3D Poster Italia 01Regia: Jeff Tremaine
Cast: Johnny Knoxville, Brandon (Bam) Cole Margera, Steve-O Glover, Preston Lacy, Chris Pontius, Angie Simms, Ryan Dunn, Tony Hawk
Durata: 94 minuti
Anno: 2010

E’ da almeno dieci anni che gli stunt di Jackass costituiscono il trionfo del “don’t try this at home”, lo sfogo ultimo per interposta persona di tutti i sogni infantili tarpati dalle madri. Essere ragazzini con la massima professionalità e la demenza umoristica tipica dei più cresciuti, è la grande caratteristica di Jackass, perchè non c’è solo il dolore esposto ma soprattutto il dolore funzionale ad una gag. Fin qui però era la produzione televisiva, al cinema invece le medesime idee trovano sbocchi diversi.

Il grande schermo esalta i corpi e di converso la “prestazione”, cioè solo il corpo che fa realmente quello che si vede ha davvero senso e valore estetico. Il ballo fatto da veri ballerini ripresi a figura intera, le arti marziali da parte di veri maestri e via dicendo. Ecco Jackass 3D, fin dal suo tipico inizio al rallentatore, dichiara quello che farà, dolore reale su corpi veri. Il ralenti esalta la realtà dei colpi e aumenta l’effetto comico. Ma è solo l’antipasto delle molte solite assurdità di un film che non ha grandi valori cinematografici ma che fa quello che il cinema dovrebbe sempre fare.

I corpi privi di qualsiasi fascino o attrattiva degli eroi di Jackass (ciccioni, nani, mingherlini o infine semplicemente brutti) sono protagonisti di un furore anarchico, di una distruzione personale e ambientale che non ha nessun senso esplicito. E’ l’umorismo slapstick alle sue estreme conseguenze, la ribellione contro qualsiasi forma di ordine o rigore, senza una trama o una giustificazione che non sia il semplice poterlo fare.
Al cinema poi Jackass 3D (molto poco 3D a dire il vero) dimostra come la sala sia ancora al centro dell’immaginario, anche quando importa un format con tempi e modi puramente televisivi. Infatti sul piccolo schermo Jackass “mangiava” e distruggeva la moda imperante degli home movies su “incidenti domestici” grazie a demenzialità e autolesionismo (come e più di quanto facesse Takeshi Kitano con Takeshi’s Castle), sul grande schermo invece il prodotto trova un’ultima legittimazione e un nuovo senso nobilitante.

Perchè gli idioti di Jackass funzionano tanto? Cosa ci attrae delle loro dolorosissime idee? Qui le altre critiche

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Mosquito Coast – Justin Theroux nello show Apple 17 Settembre 2019 - 16:15

Justin Theroux sarà il protagonista dell'adattamento per il piccolo schermo di The Justin Theroux nello show Apple, Apple ha ordinato lo show di Neil Cross

Justice League 2: la Warner/DC è già al lavoro sul film? 17 Settembre 2019 - 15:30

Justice League 2 si farà? Proprio quando le luci della ribalta sembravano essersi spente sul super-gruppo di casa DC, nuove voci di corridoio sembrano riaccendere la speranza! Quanto c'è di vero in questi rumor, e quando potrebbe arrivare il film?

Terminator: Destino oscuro – La cover di Total Film e le nuove immagini 17 Settembre 2019 - 15:00

I protagonisti di Terminator: Destino oscuro sono ritratti nelle nuove foto ufficiali pubblicate da Total Film, che ha svelato inoltre la copertina del suo prossimo numero.

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.