L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Harry Potter 7 ancora prima negli USA, ma Rapunzel sorprende

Di Leotruman

Con oggi si conclude negli USA un lungo weekend che ha compreso la festività del Thanksgiving (Il Giorno del Ringraziamento), una delle più importanti per gli americani che porta elevati incassi cinematografici.

Vi abbiamo accompagnato in questi giorni con i dati che ci sono arrivati a partire della vigilia del Ringraziamento, dove ricordo l’ottima prestazione di Rapunzel che ha fatto segnare il record come miglior giornata d’esordio nel mercoledì pre-festivo (qui il post).

In ogni caso per il secondo weekend consecutivo Harry Potter e i Doni della Morte: parte prima rimane in testa alla classifica americana, anche se ha rischiato seriamente di farsi portare via il primo posto proprio dal film di animazione della Disney.

Harry Potter e i Doni della Morte Character Poster 11

Il settimo capitolo di Harry Potter ha incassato negli ultimi 3 giorni ben 50.345.000 dollari con un elevata media per sala ancora superiore ai 12mila dollari. Il calo è stato ovviamente importante rispetto al favoloso esordio della scorsa settimana (125 milioni di dollari!), ma si tratta in ogni caso del miglior 19esimo secondo weekend in assoluto.

Se consideriamo gli incassi degli ultimi 5 giorni Harry Potter 7 ha raccolto addirittura 76.284.815 dollari, il quarto miglior risultato di sempre durante questa festività (ai primi due posti ci sono altri due film della saga, il primo con 82.3 milioni di dollari e il quarto con 81.2 milioni).

Attualmente la pellicola di David Yates ha in cassa ben 220.3 milioni di dollari racimolati in 10 giorni di programmazione. Si tratta anche in questo caso di uno dei migliori risultati in assoluto (il decimo in particolare, il secondo tra le pellicole non uscite in estate).

E’ ormai fuori discussione che il film non possa raggiungere la soglia dei 300 milioni di dollari sul suolo americano.

Rapunzel L'intreccio della torre Poster Italia

Se il maghetto ha rispetto le attese, la sorpresa del weekend è stata certamente Rapunzel – L’intreccio della Torre che ha raccolto ben 49.1 milioni di dollari secondo le prime stime di BoxofficeMojo e rischiando seriamente di rovinare la festa a Potter.

In 5 giorni ha addirittura incassato 69 milioni di dollari, il secondo miglior esordio per un weekend allungato di questa festività dopo Toy Story 2 (80.1 milioni).

Il risultato ha stupito la stessa Disney che si aspettava massimo una quarantina di milioni. Il 3D ha sicuramente aiutato ma non dimentichiamo anche le ottime critiche che sta ricevendo il film (87% su RottenTomatoes) e il buon passaparola.

Il film è uscito in contemporanea anche in Italia dove ha esordito pallidamente venerdì con solo 135mila euro, diventati però quasi 700mila grazie agli ottimi incassi del sabato! A questo punto può avvicinarsi tranquillamente agli 1.5 milioni di euro (ma ve lo potremo dire solo domani mattina) ricordandovi che il film viene proiettato in esclusiva nelle sale 3D, mentre dal prossimo weekend verranno affiancate anche quelle in due dimensione.

Incredibile anche come al terzo posto non troviamo nessuna della altre nuove uscite ma la vecchia gloria Megamind.

Il film della Dreamworks ha incassato nei 3 giorni 12.850.000 dollari (solo il 20% in meno del weekend scorso) e se consideriamo il weekend lungo ne ha raccolti ben 17.5 di milioni.

In ogni caso il totale di 130.4 milioni dopo quasi un mese nelle sale è leggermente deludente, soprattutto se confrontato con l’ottimo Dragon Trainer. Può raggiungere forse i 170-180 milioni totali, ma non di più.

Burlesque Poster USA 01

Tra tutte le altre pellicole in uscita in questi giorni la spunta il musical Burlesque, attesa pellicola con protagoniste Christina AguileraCher.

Il dato di 11.8 milioni potrà sembrare deludente, ma in effetti il dato rispecchia le aspettative della vigilia perfettamente. Nei 5 giorni ha incassato invece 17.150.000 dollari, con una media di 5600 dollari per sala.

Si tratta del quarto miglior esordio per un musical dietro ad High School Musical 3 (42 milioni), Mamma Mia! (27.7) ed Hairspray (27.4). Credo potrà raggiungere i 40 milioni totali, ma non di più. Potrebbe rifarsi con gli incassi mondiali e superare anche i 100 milioni worldwide.

A soli 50mila dollari  di distanza (11.750.000 dollari)troviamo Unstoppable di Tony Scott, che con i definitivi di domani potrebbe tranquillamente salire di una posizione in classifica.

La pellicola ha perso meno del 10% rispetto allo scorso weekend grazie alla festività e questo gli ha permesso di raggiungere i 60.7 milioni totali nonostante un esordio non eccezionale. Globalmente ha superato i 100 milioni di dollari, cifra che corrisponde anche al suo elevato budget di produzione.

Love And Other Drugs Poster USA

Solo sesto post per Love and other drugs, la nuova pellicola di Edward Zwick (L’Ultimo Samurai) con protagonisti Anne Hathaway e Jake Gyllenhaal che li vede riuniti a qualche anno di distanza da Brokeback Mountain.

Il film ha incassato 9.850.000 dollari nel weekend, che diventano circa 14 milioni se consideriamo i 5 giorni. Da notare che la media di 4mila dollari è la terza della top-ten.

Se effettivamente le performances dei due giovani attori inizieranno a raccogliere consensi nella stagione dei premi alle porte (si parla di possibile nomination agli Oscar), il film potrebbe anche avere una buona tenuta…

Settima piazza per Faster, adrenalinico action movie con Dwayne Johnson (aka The Rock) e Billy Bob Thornton.

Costato 25 milioni di dollari ne ha incassati poco più di 8.7 nel weekend (12.2 nel weekend lungo), non di certo uno dei migliori risultati per l’ex-star del wrestling.

Grazie ad un calo ridotto per il Thanksgiving la commedia Parto col Folle riesce a raggiungere gli 85 milioni totali (ne ha incassati 7.3 nel weekend). Ottimo l’incasso globale che attualmente sfiora i 160 milioni.

Nona posizione per il deludente The Next Three Days la nuova pellicola del premio Oscar Paul Haggis con protagonisti Russell CroweElizabeth Banks,Liam NeesonOlivia Wilde. Poco più di 4.8 milioni in questi ultimi 3 giorni per un totale che è solo a quota 14.5 milioni. Chiude la top-ten Morning Glory con 4 milioni e un totale di 26.4.

Segnaliamo fuori classifica la scalata di 127 hours di Danny Boyle che grazie all’aumento del numero di sale incrementa dell’88% rispetto allo scorso weekend e ha raccolto circa 1.7 milioni (4.4 milioni in totale).

Chi si sarà aggiudicato la nostra BoxofficeCup? Quale utente avrà indovinato gli incassi del weekend?

Lo scopriremo insieme domani sera, ma vi invito a ritornare domattina per la classifica italiana!

Fonte dei dati: boxofficemojo

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Articolo Succesivo

LEGGI ANCHE

Chadia Rodriguez e Alice Pagani cantano Non mi uccidere per la colonna sonora del film di Andrea De Sica 19 Aprile 2021 - 21:15

È disponibile il videoclip ufficiale di Non mi uccidere, la canzone di Chadia Rodriguez e Alice Pagani presente nella colonna sonora dell’omonimo film diretto da Andrea De Sica.

Justice is Gray: la versione in bianco e nero della Snyder Cut disponibile su Sky e NOW 19 Aprile 2021 - 20:45

Anche Zack Snyder’s Justice League ha la sua versione in bianco e nero. Justice Is Gray è da oggi disponibile anche in Italia su Sky On Demand e su NOW.

Rocky IV: Stallone svela il titolo del director’s cut, ci sarà anche un documentario 19 Aprile 2021 - 20:30

John Herzfeld, regista di Escape Plan 3 - L'ultima sfida, ha seguito Stallone mentre lavorava al nuovo montaggio del suo classico

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.