L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Social Network ancora in testa negli USA

Di Leotruman

Weekend con sorpresa al botteghino americano. Nonostante alcune uscite di rilievo, The Social Network ha mantenuto per un soffio la testa della classifica per il secondo weekend consecutivo.

The Social Network Poster USA

Il film di David Fincher sulla nascita di Facebook e del suo creatore dovrebbe aver raccolto 15.5 milioni di dollari, con un calo molto contenuto del 30% rispetto al weekend d’esordio.

La media per sala è abbondantemente sopra i 5mila dollari per sala ed a questo punto la pellicola ha già in cassa 46 milioni di dollari dopo 10 giorni nelle sale.

Il budget stimato, che è di circa 50 milioni, è già stato quasi recuperato e The Social Network potrebbe tranquillamente continuare la sua corsa ancora per qualche settimana, anche grazie alle ottime critiche ricevute e alle numerose possibilità di ricevere premi nella stagione che sta proprio per iniziare.

Ricordo che stiamo parlando di dati d’incasso stimati e solo questa sera verranno ufficializzati i definitivi (che di solito variano di poche centinaia di migliaia di dollari) e per questo la classifica potrebbe subire delle variazioni.

Life As We Know It Poster USA

Nonostante quasi 400 sale in più la commedia Life as we Know it non riesce nemmeno nel weekend d’esordio a raggiungere il primo posto.

14.635.000 dollari per questo film con Katherine Heigl e Josh Duhamel diretto da Greg Berlanti, che sarà solo al suo secondo film da regista (dopo Il Club dei cuori infranti del 2000) ma per chi non lo conosce è uno dei produttori televisivi e cinematografici più importanti al mondo (a lui si devono Brothers&Sisters, Everwood, Dirty Sexy Money e il recente No Ordinary Famliy sul piccolo schermo nonché l’attesissimo Lanterna Verde sul grande schermo).

La media è stata di 4646 dollari per sala, un dato solo sufficiente, ma essendo costata solo 38 milioni di dollari dovrebbe recuperare senza problemi i costi e magari ricavare qual cosina grazie agli incassi internazionali. Da evidenziare che si tratta del secondo incasso tiepido dell’anno per la Heigl dopo il semi-flop di Killers: che la nuova Julia Roberts sia già in caduta libera? Credo sia semplicemente un anno sfortunato, ma attenzione Katherine alle prossime pellicole…

Secretariat Poster USA

Esordio sotto le aspettative per il film che troviamo in terza posizione Secretariat, film drammatico con Diane Lane e John Malkovich.

Nonostante le oltre 3000 sale a disposizione il film nei 3 giorni ha raccolto solo 12.6 milioni di dollari, con una media di poco superiore ai 4000 dollari.

E’ vero che Seabiscuit nel 2003, altro film ambientato nel mondo dei cavalli da corsa, aveva esordito con poco più di 20 milioni per concludere addirittura a 120 milioni di dollari la sua corsa, ma non credo proprio che Secretariat riuscirà anche lui ad ottenere le 7 nomination agli Oscar che fungono da propellente al botteghino (visto che su Rottentomatoes la percentuale di recensioni positive è solo del 65%…).

Perde due posizioni La Leggenda dei Guardiani, il film d’animazione del neo-regista del prossimo Superman (qui il post con la notizia fresca di questa settimana), il giovane e talentuoso Zack Snyder.

Con 7.015.000 dollari e un calo del 35% circa, il film sta avendo una tenuta discreta, anche se purtroppo non ha ancora raggiunto i 40 milioni in totale e ne è costati 80 secondo le stime. Vedremo se a livello internazione verrà apprezzato più che in patria.

Il premio Flop della Settimana va a My Soul to take, film che segna il ritorno dopo 5 anni di uno dei maestri dell’horror, Wes Craven (che proprio in queste settimane sta girando Scream 4).

La pellicola non ha convinto nessuno e ha incassato solo 6.919.000 dollari nel weekend, con una disastrosa media di 2690 dollari.

Non solo era la sua prima esperienza con il 3D, ma questo film segnava il ritorno del regista a dirigere un suo soggetto originale da 16 anni a questa parte. Il risultato purtroppo è deludente, nonostante un esiguo e recuperabile budget di 25 milioni.

Nel resto della top-ten troviamo le uscite delle scorse settimane, che perdono tra il 35 e il 57% rispetto allo scorso fine settimana.

Ancora bene The Town di Ben Affleck (che ha esordito finalmente anche da noi in questo fine settimana). Grazie ai 6.350.000 dollari incassati raggiunge quota 73.7 milioni totali e credo proprio riuscirà almeno a superare la soglia psicologica dei 100 milioni.

Convince meno il ritorno di Oliver Stone nel mondo della sporca finanza. Il suo Wall Street: il denaro non dorme mai perde il 53% e con altri 4.625.000 dollari incassati riesce a raggiungere solo i 43.6 milioni totali.

Meglio invece la commedia Easy-A con la nuova Gwen Stacy della prossima saga di Spiderman Emma Stone. Calo del 37% e altri 4.2 milioni per un ottimo totale di 48.1 milioni di dollari (ottimo visto che è costata solamente 8 milioni).

Chiudono il flop Case 39 con solo 2.630.000 dollari e un totale di 9.6 milioni e il deludente You Again con Kristen Bell, che è riuscito in 3 settimane a recuperare a fatica i 20 milioni di budget (2.474.000 dollari questo fine settimana).

Nella bacheca della nostra Boxoffice Cup ci si chiede quando gli incassi americani torneranno a superare almeno i 30 milioni di dollari, visto che sono piuttosto flebili da qualche settimana.

Secondo voi Red con Bruce Willis e Jackass 3D riusciranno a stupire nel prossimo fine settimana americano?

Dateci la vostra opinione commentando questo post, scrivendo un appunto sulla nostra bacheca oppure effettuando la previsione d’incasso valida per il prossimo round della Boxoffice Cup!

Fonte dei dati: BoxofficeMojo

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Borat 2: una raccolta fondi per la Baby Sitter “tradita” da Sacha Baron Cohen 28 Ottobre 2020 - 21:45

È stata lanciata una raccolta fondi per Jeanise Jones, scelta dal protagonista Sacha Baron Cohen come baby sitter per la figlia di Borat Tutar.

Creepshow: ecco il cast della stagione 2, c’è anche Marilyn Manson 28 Ottobre 2020 - 21:00

La serie di Greg Nicotero tornerà l'anno prossimo con sei nuovi episodi

Moon Knight: Chi è il protagonista della nuova serie Marvel su Disney+ 28 Ottobre 2020 - 20:30

In attesa di un annuncio ufficiale riguardante il nome dell'attore scelto per interpretare Moon Knight, ecco uno speciale per scoprire chi è il nuovo personaggio Marvel in arrivo!

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).