L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Roma: tra Scorsese e Miyazaki il terzo gode

Di Marco Triolo

We Want Sex Sally Hawkins Foto dal film 1

Il terzo giorno del Festival di Roma si apre con la proiezione di We Want Sex (alias Made in Dagenham), la storia vera di 187 operaie degli stabilimenti Ford situati nella cittadina inglese di Dagenham, appunto, che nel 1968 organizzarono uno sciopero senza precedenti nella storia inglese e mondiale: uno sciopero tutto al femminile, per ottenere una retribuzione pari a quella degli uomini.

Il film, diretto da Nigel Cole, è interpretato da Sally Hawkins, Rosamund Pike e Miranda Richardson, con Bob Hoskins in un ruolo di supporto. Un cast di grande livello per raccontare una storia molto importante nell’evoluzione dei diritti delle donne e dei lavoratori in generale, ma come spesso accade in questo tipo di produzioni, non si riesce a evitare una certa retorica nella parte finale, quando la protesta raggiunge la sua massima intensità emotiva. Ogni volta che appare, la Hawkins si lancia in edificanti filippiche sui diritti della donna, che pur condivisibili su un piano puramente ideologico, sul grande schermo rallentano e appesantiscono la narrazione. Però alla fine il film è godibile, con una prima parte scoppiettante che riesce benissimo a contestualizzare la lotta per l’emancipazione delle donne, tutte amiche e vicine di casa in una realtà di provincia che sembra ben distante dai moti della rivoluzione culturale. Eppure, anche lì le cose iniziano a smuoversi… Il film uscirà da noi il 3 dicembre, vi invito comunque a dargli un’occhiata.

La giornata per me è proseguita tra il serio e il faceto: oggi pomeriggio ho prima fatto una capatina alla conferenza stampa di presentazione de La dolce vita, il cui restauro ad opera di The Film Foundation è stato proiettato in serata. Ospite d’onore della conferenza, Martin Scorsese ha illuminato la sala Petrassi con la sua sola presenza. Insomma, è Martin Scorsese! L’autore di Taxi Driver, Quei bravi ragazzi e Mean Streets, una vera leggenda vivente. Il regista ha parlato del capolavoro di Fellini come di “un film coraggioso e capace di portare un cambiamento nella società. Fu tra i primi a spezzare la censura per portare onestà sullo schermo”. E prosegue: “La dolce vita ha reso evidente che si può gettare nel cestino la narrazione classica e far emergere lo spettacolo della vita”. Scorsese è stato tra i primi autori a portare l’attenzione dell’opinione pubblica sul bisogno di restaurare i classici del cinema, prima che il tempo ce li strappi. “Per me il senso di continuità è importante per le generazioni future”, conclude, “perché senza passato non c’è futuro”.

Porco Rosso foto dal film 13

Dopo la conferenza mi sono precipitato alla proiezione pomeridiana di Porco Rosso, capolavoro d’animazione di Hayao Miyazaki. Rivederlo al cinema, nel buio della sala, su quello schermo gigante, non ha prezzo. Per chi non sapesse di cosa sto parlando, Porco Rosso racconta la storia di un pilota italiano, Marco Pagot (chiamato come l’animatore italiano con cui Miyazaki realizzò la serie TV di Sherlock Holmes), che ha assunto l’aspetto di un maiale dopo una non precisata maledizione. Smessi i panni del pilota di guerra, Marco per vivere dà la caccia ai pirati dell’aria in una località dell’Adriatico. L’amicizia con la piccola Fio gli cambierà la vita, restituendogli fiducia nel prossimo. Insomma, una storia classica, raccontata con grande spreco di immagini memorabili da Miyazaki. Porco Rosso uscirà nei nostri cinema tra pochi giorni, il 12 novembre. Anche in questo caso, non perdetelo.

La retrospettiva Studio Ghibli continua domani con Nausicaa nella valle del vento: ne riparleremo. Domani, inoltre, preparatevi ad un’occhiata esclusiva a Let Me In, remake americano di Lasciami entrare. Finalmente sapremo se è bello quanto dicono, o se ci farà rimpiangere l’originale.

Nel frattempo qui trovate il resoconto di ieri su Tron Legacy e Burke & Hare, e qui la recensione di Animal Kingdom.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Green Lantern: la serie HBO Max ha “le ambizioni di un film” 26 Ottobre 2020 - 17:15

Lo sceneggiatore promette che la serie su Lanterna Verde mirerà molto in alto

La Snyder Cut di Justice League sbarca su TikTok, ecco un nuovo teaser! 26 Ottobre 2020 - 17:02

La Snyder Cut di Justice League è da poco sbarcata su TikTok e per l’occasione è stato diffuso un breve teaser del film.

New-Gen: Lena Headey e Luke Wilson nel cast della serie animata Marvel 26 Ottobre 2020 - 16:30

Nel cast vocale ci saranno anche Finn Wolfhard di Stranger Things e Anya Chalotra di The Witcher

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).