L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Mordimi, la recensione in anteprima

Di Filippo Magnifico

Mordimi Poster ItaliaRegia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer
Cast: Jenn Proske, Matt Lanter, Diedrich Bader, Chris Riggi, Arielle Kebbel, Ken Jeong, Crista Flanagan
Durata: 1h 20m
Anno: 2010

Becca Crane (Jenn Proske) è una ragazza asociale, solitaria e piena di insicurezze e di rabbia profonda che nessun essere umano è in grado di capire. La giovane si è da poco trasferita a Sporks per vivere con il suo padre ultraprotettivo, Frank (Diedrich Bader). L’incontro con Edward Sullen (Matt Lanter), un ragazzo bello e tenebroso, cambierà per sempre la sua vita.

La (poco) premiata ditta composta da Jason Friedberg e Aaron Seltzer (i nomi dietro opere immortali come 3ciento – Chi l’ha duro… la vince! e Epic Movie) è tornata e questa volta ha preso di mira il patinato mondo dei vampiri teenager. Incredibile a dirsi, per l’occasione i due registi/sceneggiatori hanno deciso di abbandonare la semplice formula che li aveva accompagnati durante questi anni, che consisteva nel mantenere un tema portante (gli Spartani o i coraggiosi Pirati dei Caraibi per esempio), attorno al quale far ruotare tanti piccoli riferimenti al recente panorama cinematografico e televisivo Americano, soffermandosi su di un unico soggetto – in questo caso Twilight – da massacrare senza alcuna pietà e ovviamente nel più facile dei modi.

Una scelta che sicuramente giova al film, che questa volta può vantare una storia (mi sia concesso il termine) e non la solita raccolta di sketch incollati alla meno peggio, tanto da permettergli di raggiungere il tempo limite di un’ora e venti. Si tratta comunque dell’unica nota positiva di quest’opera, perché per quanto riguarda il resto ci troviamo come al solito di fronte ad un umorismo facile e poco ricercato, che inevitabilmente porta a rimpiangere la commedia demenziale di una volta, le sue pallottole spuntate e i suoi pazzi aerei. Niente di nuovo sotto il sole insomma e riflettere ulteriormente sarebbe solo tempo sprecato. Unica raccomandazione: se sul serio volete farvi due sane risate non correte al cinema, cercate piuttosto negli scaffali di casa vostra qualche vecchia VHS.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

BAFTA 2021: Nomadland è il miglior film, tutti i vincitori 11 Aprile 2021 - 21:53

Sono stati annunciati i vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

Them – La serie Amazon conquista Stephen King: “Mi ha spaventato a morte” 11 Aprile 2021 - 20:00

La serie horror Them ha da qualche giorno fatto il suo debutto su Amazon Prime Video e ha già trovato un fan che non passa certo inosservato: sua maestà Stephen King.

Spider-Man: No Way Home – Un riferimento a Cap nelle nuove foto dal set 11 Aprile 2021 - 19:00

Due foto dal set di Spider-Man: No Way Home contengono un riferimento alla Statua della Libertà e allo scudo di Capitan America.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.