L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

L’amore buio, la recensione da Venezia67

Di Gabriele Niola

L amore buio Poster ItaliaRegia: Antonio Capuano
Cast: Alessandro Baricco, Luisa Ranieri, Valeria Golino, Gabriele Agrio, Fabrizio Gifuni, Irene De Angelis
Durata: 109 minuti
Anno: 2010

A me Capuano piace e non poco, i motivi sono molti ma sostanzialmente tutto gira intorno al fatto che non trovo esista un altro regista italiano in attività capace di raggiungere una meraviglia estetica simile e farne un uso che sia al 100% finalizzato al proprio racconto. Il suo cinema è ad oggi la miglior fusione (nostrana) di forma e contenuto e in più a dei guizzi e un’audacia selvaggia (vedi l’imperfetto Luna Rossa) che adoro.
Ecco perchè sono particolarmente deluso da L’amore buio. Perchè da Capuano si pretende sempre di più. E lo si fa a ragione. Vederlo fare la fine di molti altri mediocri è uno spreco.

Per farla breve L’Amore Buio ha tutti quei difetti che solitamente imputiamo al cinema italiano quando siamo di cattivo umore e vediamo tutto nero. Un film che pretende compassione e compartecipazione invece di conquistarsela, che posiziona di continuo gli attori in ambienti studiati per fargli fissare il vuoto in silenzio pretendendo che sia espressivo, che punta alla poesia proponendo solo il risultato (la frase “poetica”) senza il processo che la rende tale e (male dei mali) un film che ancora una volta propone senza idee la dialettica propria solo di una minoranza del paese, cioè quella tra vita annacquata alto broghese-intellettuale e aspirazioni vitali basso-popolari.

Si racconta di un ragazzo carcerato e una ragazza intrappolata in convenzioni borghesi, le quali per metafora sono anch’esse un carcere, entrambi sono di poche parole, entrambi vedono uno psicologo, entrambi reagiscono in maniere assurde e in più sono legati da un fatto, quello che ha fatto finire in galera il primo. Lui è un poveraccio, lei è praticamente ricca, annoiata e insoddisfatta. Devo davvero aggiungere altro?

Il cinema italiano in tutto il suo dramma? Qui le altre critiche

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office: Detective Conan incassa ¥5.9 miliardi, Evangelion supera Shin Godzilla, Demon Slayer supera i ¥39.9 miliardi 11 Maggio 2021 - 21:38

Confermato Demon Slayer al primo posto al box office mondiale dei film del 2020, Evangelion supera Shin Godzilla durante la Golden Week e diventa il film di maggior incasso di Hideaki Anno. In Giappone estese le restrizioni a causa della pandemia. I due film di Kenshin in arrivo su Netflix

David di Donatello 2021: trionfa Volevo Nascondermi, tutti i vincitori 11 Maggio 2021 - 21:30

È terminata la 66esima edizione dei David di Donatello, il più prestigioso premio cinematografico italiano. Ecco tutti i vincitori.

Kiefer Sutherland in una nuova serie di spionaggio su Paramount+ 11 Maggio 2021 - 21:00

La star di 24 e Designated Survivor tornerà in azione in una serie ideata da John Requa e Glenn Ficarra, produttori esecutivi di This Is Us

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.