L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Eaters: parlano i registi Luca Boni e Marco Ristori

Di Filippo Magnifico

Eaters Poster USA 01

Il sito BadTaste ha avuto modo di intervistare in esclusiva Luca Boni e Marco Ristori, i registi di Eaters, zombi-movie prodotto da Uwe Boll (di cui abbiamo abbondantemente parlato qui). Il risultato è stata un’interessante chiacchierata sul film in questione e sul cinema di genere italiano in generale. Qui sotto trovate alcuni passaggi:

Avete idee più chiare rispetto alla data di uscita, e in che modo questo film verrà distribuito?

Luca Boni: Eaters sarà distruibuito dalla Boll world sales, se tutto fila liscio fra tre mesi circa la post produzione sarà completata e il film sarà pronto per la distribuzione. Ma è difficile pronosticare una data precisa!
Marco Ristori: Ancora non ci sono date sicure per l’uscita. Il film sarà comunque uno straight-to-video. Facendo una stima, dal momento che attualmente il film è in post produzione e non vedrà la luce prima di 3 mesi, immaginiamo che dovremo aspettare come minimo i primi mesi del 2011.

Cosa ha convinto Uwe Boll a produrre la vostra pellicola e che cosa vi è piaciuto del suo modo di lavorare tanto da accettarlo nei panni di produttore?

Boni: Uwe ci segue ormai da due anni, all’epoca io e Marco mettemmo on line il primo teaser per cercare finanziamenti per realizzare il film.
Boll fu l’unico che ci diede risposte concrete e ci mise di fronte ad una tangibile prospettiva di distribuzione, indirizzandoci verso una linea da seguire per rendere commerciabile il nostro prodotto. La sua figura nel progetto comunque non è mai stata quella del produttore, i veri produttori siamo io, Marco Ristori, Marco Palese, Filippo Corradin e David Bracci.

I vostri zombi sono molto atletici e dinamici, in linea con le recenti interpretazioni. Avete seguito questa linea in quanto si tratta di quella attuale, o perchè li preferite a quelli più statici in stile Romero?

Boni: Eaters è sicuramente un film più vicino idealmente allo stile di Romero, anche la sceneggiatura scritta da Marco ha molte affinità con i suoi film, diciamo che ne mantiene il sapore e l’atmosfera. Ci siamo impegnati il più possibile a trasmettere visivamente la nostra passione verso il genere. Altro non dico!
Ristori: Adoriamo Romero e i suoi zombi, su questo non ci piove. I nostri però sono diversi e la loro diversità è legata ad alcuni aspetti della trama che al momento preferiamo non rivelare!

Il trailer è anche sottotitolato in inglese e il sito ha diverse parti tradotte. Vi aspettate una maggiore risposta dal mercato italiano o straniero?

Boni: Mercato italiano? hahahahah!!!!!!
Ristori: La verità è che al momento abbiamo SOLO risposte dal mercato estero. In Italia sembra non esserci nessun interesse per progetti del genere… cercheremo comunque di far uscire il film anche qua!

Quali sono le vostre principali fonti d’ispirazione nel genere horror?

Boni: Faccio parte di quella generazione che è cresciuta con Carpenter, Romero e Croneneberg. Aggiungerei Mario Bava e Michele Soavi tra i registi che amo di più in patria.
Ristori: Guardo film di genere fin da ragazzino…ho immagazzinato tanta di quella roba che è difficile adesso dirti così più mi ha influenzato. Sicuramente, è quasi inutile dirlo, Romero ha avuto un ruolo importantissimo. Eaters è comunque anche un nostro personale omaggio ai film d’azione fracassoni anni ’80.

Pensate che possa funzionare anche da noi il sistema del film su richiesta da parte del pubblico come accaduto negli Usa per Paranormal Activity? Eaters potrebbe prendere questa strada?

Boni: Non credo che i film su richiesta funzionerebbero qui da noi, non andiamo nemmeno al cinema, figurati!
Ristori: Non credo. Eaters è un film senza troppe aspettative, da vedersi quando si ha voglia di passare un’ora e mezzo senza pensieri.

Trovate il resto dell’intervista qui. Il film, ambientato in un mondo devastato dalla “Grande Epidemia” e governato da orde di morti viventi, racconta la storia di tre uomini – Igor e Alen, due cacciatori di morti e uno sconosciuto, Gyno – che tentano di dare una risposta a quanto è accaduto alla razza umana. Alen e Igor partono verso due giorni di caccia, per trovare nuove “cavie” per Gyno ed incontreranno i personaggi più disparati: un pittore pazzo, neo-nazisti e una misteriosa ragazza, figlia dell’Untore, supposto iniziatore dell’epidemia…

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

WandaVision: la storia del Darkhold nel Marvel Cinematic Universe 7 Marzo 2021 - 20:00

Il Darkhold comparso in WandaVision non è affatto alla sua prima apparizione nel Marvel Cinematic Universe: ecco la sua storia all'interno dell'universo unito!

Nomadland – Uscita a rischio in Cina? 7 Marzo 2021 - 19:24

Chloe Zhao è stata al centro di una polemica di stampo nazionalista in Cina che ha portato a una censura legata al film Nomadland. La pellicola potrebbe rischiare l'uscita nelle sale cinesi

The Falcon and the Winter Soldier – Sam e Bucky sono “colleghi” nel nuovo spot 7 Marzo 2021 - 19:00

La strana coppia di The Falcon and the Winter Soldier cerca una definizione del proprio rapporto nel nuovo spot, ricco di scene inedite.t

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.