L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Autunno cinematografico all’insegna di Cristiana Capotondi

Di Claudia

La bellissima e dolcissima Cristiana Capotondi non poteva mancare sul red carpet della 67° edizione de Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia alla quale si è presentata  interpretando il ruolo dell’attrice Flaminia Sbarbato nel film italiano in concorso La Passione di Carlo Mazzacurati.

La Passione Poster

Il film racconta  le difficoltà del regista Gianni Dubois (Silvio Orlando) che a cinquant’anni passati si ritrova ad essere un regista emergente.
Non facendo un film da anni, ora che ha la possibilità di dirigere una giovane stella della tv Flaminia Sbarbato (Cristiana Capotondi), non riesce a farsi venire in mente una storia. Come se non bastasse, una perdita nel suo appartamento in Toscana ha rovinato un affresco del Cinquecento nella chiesetta adiacente così per evitare una denuncia e una pessima figura, Gianni deve accettare la bizzarra proposta del Sindaco del paese (Stefania Sandrelli): dirigere la sacra rappresentazione del venerdì santo.
Trascorrerà una settimana nella Toscana più profonda nel tentativo di mettere in piedi una specie di Via Crucis, con tanto di apostoli, Ponzio Pilato, la crocifissione ed un pessimo e vanitosissimo attore locale nella parte di Cristo (Corrado Guzzanti). Allo stesso tempo dovrà anche pensare al film  per Flaminia che non ne può più di aspettare.
Quando tutto sembra sfuggirgli di mano, Gianni incontra Ramiro (Giuseppe Battiston), un ex galeotto appassionato di teatro, pieno di buona volontà e spiantato quanto basta ma proprio quando le cose sembrano prendere la strada giusta arriva nuovamente la catastrofe,  un brutto litigio con Flaminia manda all’aria il film, Ramiro svanisce rapidamente nel nulla lasciandolo solo.  Un colpo di scena, però permetterà a Gianni Dubois di combinare qualcosa di buono…

La Passione Cristiana Capotondi Foto dal film 04

La Passione, prodotto da FandangoRai Cinema, uscirà nelle nostre sale distribuito dalla  01 Distribution a partire dal prossimo 24 settembre.

Alla proiezione ufficiale in Sala Grande a Venezia,  La Passione ha ricevuto ben otto minuti di applausi ma….

… alla presentazione c’era anche il nostro sempre più critico Gabriele Niola e mi viene spontaneo sottoporvi una domanda: secondo voi gli sarà piaciuto?  Non voglio anticiparvi nulla, ma vi dico solo che QUI potrete leggere la sua recensione!!!

Cristiana Capotondi sarà nuovamente sul grande schermo dal 22 ottobre nell’opera prima di Gianfrancesco Lazotti dal titolo Dalla vita in poi che si è aggiudicato il premio GOLDEN TAURO come miglior film  alla 56° edizione del Taormina Film Fest, che si è svolto a Taormina dal 12 al 18 giugno, con la seguente motivazione:

“Il Golden Tauro viene consegnato a questo film per l’abilità di trasformare una situazione tragica in una favola leggera che permette di mantenere l’attenzione continua verso le storie dei personaggi”

Dalla vita in poi è ispirato ad una storia vera anche se i nomi dei protagonisti non sono quelli veri a differenza del quartiere Colleverde e del carcere di Rebibbia che sono realmente esistenti.

Ecco come descrive il suo film Gianfrancesco Lazotti nelle note di regia:

“…la storia dei tre personaggi Katia, Danilo e Rosalba non è semplicemente una storia d’amore, semmai un piccolo romanzo eroico ed ironico in cui ci viene proposta, da una angolatura diversa, la visione della vita. Non servono le gambe per raggiungere una meta e non serve la libertà per essere liberi. L’orizzonte più bello, certe volte, si trova negli occhi di una persona..”

Dalla Vita In Poi Gianfrancesco Lazotti Foto Dal Film 01

Rosalba (Nicoletta Romanoff) ama Danilo (Filippo Nigro), un ragazzo che dovrà trascorrere parecchi anni in carcere.

Dalla Vita In Poi Nicoletta Romanoff Foto Dal Film 10

Dalla vita in poi Filippo Nigro Foto Dal Film 14

Per alleviargli la sofferenza della detenzione decide di scrivergli ogni giorno una lettera dolce, appassionata, lirica ma non le riesce facilmente a tradurre in parole i suoi sentimenti  così ricorre all’aiuto della sua amica del cuore, Katia (Cristiana Capotondi) costretta a vivere su una sedia a rotelle.

Dalla Vita In Poi Cristiana Capotondi Foto Dal Film 11

Katia farà il suggeritore d’amore ma questo gioco ben presto si rivela pericoloso perchè quelle emozioni e quegli slanci poetici pensati per Rosalba, col passare del tempo diventano suoi, così come sente che le appartengono le risposte appassionate di Danilo.
Quando Rosalba e Danilo si lasciano Katia decide di andarlo a conoscere in carcere per vedere che aspetto abbia l’uomo di cui è innamorata ma non avendo nessun grado di parentela che la colleghino al  detenuto il permesso non le viene accordato e la sua volontà si rivela più ostinata dei regolamenti tanto da farle raggiungere il suo scopo.
L’incontro con Danilo nel gelido parlatorio si rivela per Katia il momento più emozionante della sua vita tanto che a quell’incontro ne seguono altri sempre difficili e per nulla intimi.

Dalla vita in poi Cristiana Capotondi Filippo Nigro Foto Dal Film 13

Anche Danilo finisce per innamorarsi di Katia e decidono di sposarsi ed al loro matrimonio parteciperà tutto il carcere.

Dalla Vita In Poi Filippo Nigro Cristiana Capotondi Foto Dal Film 02

Quando il giudice accorda a Danilo il primo permesso per incontrare la  sua giovane moglie fuori dal carcere, Katia, con la complicità di Rosalba, gli organizza una fuga.

Danilo naturalmente coglie al volo l’occasione ma mentre sta fuggendo capisce che la vita del latitante lo allontanerà da Katia, da cui ormai è fatalmente dipendente così decide  di rimettere ogni cosa al suo posto ritornando in carcere.

L’interpretazione di  Cristiana Capotondi e Filippo Nigro in questo film si è rivelata molto intensa e convincente tanto che sempre alla 56° edizione del Taormina Film Fest i due attori hanno ricevuto entrambi l’ambito premio per rispettivamente per la migliore interpretazione femminile e maschile con una motivazioneuna unica:

“A volte una prova d’attore è sentita dal pubblico come individualista. In questo film abbiamo potuto constatare con piacere che gli attori hanno lavorato in grande sintonia l’uno con l’altro creando una performance unica, nonostante il limite della location”

Ne ha fatta di strada quella ragazzina che nel 1995 esordì sul grande schermo con una partecipazione in Vacanze di Natale. Da allora tante cose sono cambiate, Cristiana Capotondi è diventata una donna, i suoi personaggi hanno acquisito sempre più spessore e tanti sono anche i premi che ha ricevuto.

Prima di lasciarvi voglio mostrarvi un bel video, un racconto a tempo di musica delle riprese a cui ha partecipato Cristiana Capotondi, e vi lancio una sfida: quali sono i film nel video?

Scrivete nel Box in fondo alla pagina i film che avete riconosciuto e non dimenticate di scrivere anche qual è il vostro preferito e perchè!!!

Anche se non c’è nulla in palio sono sicura che vi divertirete a giocare con noi!!! Dai su che aspettate non siate pigri!!!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Chadia Rodriguez e Alice Pagani cantano Non mi uccidere per la colonna sonora del film di Andrea De Sica 19 Aprile 2021 - 21:15

È disponibile il videoclip ufficiale di Non mi uccidere, la canzone di Chadia Rodriguez e Alice Pagani presente nella colonna sonora dell’omonimo film diretto da Andrea De Sica.

Justice is Gray: la versione in bianco e nero della Snyder Cut disponibile su Sky e NOW 19 Aprile 2021 - 20:45

Anche Zack Snyder’s Justice League ha la sua versione in bianco e nero. Justice Is Gray è da oggi disponibile anche in Italia su Sky On Demand e su NOW.

Rocky IV: Stallone svela il titolo del director’s cut, ci sarà anche un documentario 19 Aprile 2021 - 20:30

John Herzfeld, regista di Escape Plan 3 - L'ultima sfida, ha seguito Stallone mentre lavorava al nuovo montaggio del suo classico

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.