L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Viral Point: le mani insanguinate di Hermione

Di Gabriele Farina

Daccordo, daccordo… quello che sto per raccontarvi non centrerebbe nulla col marketing virale, ma scommettiamo che la cosa girerà talmente tanto da diventare virale involontariamente?

Dunque, la questione è la seguente.
Avete visto nei giorni scorsi il primo trailer (in italiano) di Harry Potter e i doni della morte?

Come vi è sembrato?
Affascinante, come sempre, movimentato, pieno di poesia e di azione.
E poi naturalmente c’è l’oscurità del male e la voglia di lottare dei maghetti… tutto vero!

Forse avrete anche notato che al minuto 1’06” c’è una breve sequenza in cui vediamo Hermione in primo piano con in mano un pugnale (o una bacchetta magica) ed in secondo piano Harry inginocchiato al fianco di qualcun che dal pelo rosso potrebbe anche essere Ron.

E allora, direte voi?
E allora quella che vedete in questo post è un’immagine tratta da quel momento del film… solo che un pochetto diversa.
La mano che Hermione porge alla macchina da presa è decisamente insanguinata, così come quella che regge il pugnale.
Ed anche il ragazzo per terrà, che nel trailer sembra sporco di terra è in realtà notevolmente sanguinante.

Cosa è successo?
In realtà si tratta solo di una questione pratica.
Per permettere al trailer di essere visibile senza alcuna restrizione ai minori la Warner Bros ha pensato bene di ripulire l’immagine togliendo il sangue (che è vietato nei trailer che vogliono ottenere la licenza “per famiglie”).
Niente di grave per quel che riguarda li trailer, quindi, che non perde intensità per questa scelta.

Se però ci concentriamo sull’immagine è evidente che le cose cambiano.
Il confronto tra la versione del trailer e quella del film è lapalissiano.
L’immagine originaria ha maggior pathos, maggior forza, esprime terrore e dubbi.
Soprattuto pone una domanda non da poco: ma Hermione ha ucciso Ron?
Ovviamente se avete letto il libro avrete la risposta ma se non l’avete letto è evidente che una questione del genere non è certo da poco.

Ed è per questo che ritengo che la cosa (che peraltro è anche curiosa e storica dal punto di vista tecnico) acquisterà viralità e farà il giro del pianeta.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Mortal Kombat: una nuova clip mostra lo scontro tra Scorpion e Sub-Zero 17 Aprile 2021 - 11:00

È disponibile una nuova clip di Mortal Kombat e mostra lo scontro tra Sub-Zero (Joe Taslim) e Scorpion (Hiroyuki Sanada).

La telefonata su… Il mondo di Yor di Antonio Margheriti 17 Aprile 2021 - 10:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno de Il mondo di Yor, pellicola del 1983 diretta da Antonio Margheriti con lo pseudonimo di Anthony M. Dawson.

Arriva Sky Cinema Oscar, un canale dedicato ai film premiati con l’ambita statuetta 17 Aprile 2021 - 9:00

Manca poco più di una settimana alla Notte degli Oscar. Per l’occasione, a partire da oggi sabato 17 aprile, arriva Sky Cinema Oscar.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.