L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La Città Invisibile – Recensione in anteprima

Di Redazione

Regia:  Giuseppe Tandoi
Cast:  Nicola Nocella, Gabriele Cirilli, Riccardo Garrone, Roberta Scardola, Leon Cino.
Durata:  1h 30m

Opera prima per il giovane Giuseppe Tandoi, La Città Invisibile si propone di toccare una di quelle ferite ancora scoperte nel nostro tessuto sociale, il terremoto d’Abruzzo. Affrontare uno di questi temi è socialmente una missione, narrativamente è complesso far quadrare l’intrattenimento su uno sfondo tragico ma, nessun problema, il film non arriva proprio a scavare in questa problematica, si ferma in superficie.

Non c’è voglia di documentare, di testimoniare come le cose siano cambiate, il silenzio di cui tutti parlano non arriva: a volte anche in maniera abbastanza frustrante avremmo voluto che continuassero alcuni fotogrammi della città senza che nessuno dicesse o facesse nulla.

Quasi tutto il cast non vanta una carriera cinematografica importante, ma non è questo il problema del film: non crediamo che cambiando le componenti il prodotto finale sarebbe stato migliore. Meritano menzione la figura del vecchio eccentrico e giudice (un buon Riccardo Garrone) che a volte sconfina nel narratore (sarebbe stata una buona intuizione se non fosse stata utilizzata in maniera così approssimativa) e la breve apparizione di un ottimo Nicola Pignataro nei panni di un militare a guardia della tendopoli.

Nota speciale per la colonna sonora ai limiti del disastroso, dove allegre musiche da Sit-Com americana 80’s si alternano a spaccati di tensione e a pezzi punk rock facendo sbandare continuamente l’orecchio dello spettatore.

L’immagine delle tende blu con la città sullo sfondo occupa più della metà della locandina e questo film forse prende più visibilità di quanta ne dia a questa tragedia.

La città è davvero invisibile.
L’Aquila fa tragicamente da sfondo a un intreccio di storie da teenagers che non lasciano il segno, durante il film sembra che le mascherine servano il buonismo e la banalità.

L’Aquila, che addirittura porta il titolo di questa pellicola, non figura come protagonista, ma al massimo come piccola comparsa che guarda triste cosa succede seduta in disparte su uno dei suoi resti palpitanti.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La telefonata su… Il mondo di Yor di Antonio Margheriti 17 Aprile 2021 - 10:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno de Il mondo di Yor, pellicola del 1983 diretta da Antonio Margheriti con lo pseudonimo di Anthony M. Dawson.

Arriva Sky Cinema Oscar, un canale dedicato ai film premiati con l’ambita statuetta 17 Aprile 2021 - 9:00

Manca poco più di una settimana alla Notte degli Oscar. Per l’occasione, a partire da oggi sabato 17 aprile, arriva Sky Cinema Oscar.

The Lord of the Rings: la prima stagione costerà $465M 16 Aprile 2021 - 21:31

La prima stagione di The Lord of the Rings riceverà nuove agevolazioni dalla Nuova Zelanda, il costo delle riprese si aggirerà sui $465M.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.