L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Kristen Stewart violentata dai fotografi

Di Gabriele Farina

Siamo in pieno delirio da Twilight: Eclipse, così in questi giorni ogni scusa è buona per parlare del film e di quello che gli gira intorno.

Così se la superprotagonista Kristen Stewart si lascia sfuggire una dichiarazione un po’ sopra le righe, ecco che subito c’è chi si fionda a ricamarci sopra.

Kristen Stewart Glamour Magazine Russia Luglio 2010 2

Andiamo con ordine.
Capita che nel numero di Luglio di Elle (versione inglese) compaia un intervista in cui la Stewart si lamenta per la troppa pressione dei fotografi, per l’assillo dei paparazzi (vecchia storia che qualcuno ha già pagato caramente) e si lascia andare a paragoni un po’ troppo forti.
Mi sembra di essere braccata, non ho più una vita privata, le solite cose, con in più una considerazione nuova: quando guardo una foto mi sento come se guardassi qualcuno che è stato violentato, in pratica… mi sento come se fossi violentata.

Nel dettaglio la frase è questa.

“It’s so… The photos are so… I feel like I’m looking at someone being raped. A lot of the time I can’t handle it. I never expected that this would be my life.”

La cui traduzione è vagamente qualcosa di simile a

“Le foto sono come… mi sento come se stessi guardando qualcuno che è stato violentato. Un sacco di volte non riesco a gestire queste situazioni. Non mi sarei mai aspettata che questa sarebbe stata la mia vita.”

Apriti cielo!
Le associazioni delle vittime di violenza si sono scatenate contro la ragazza.
E mica solo una, praticamente l’intero pacchetto degli enti britannici.
Le accuse vanno dalla poca sensibilità, alla richiesta di scuse, alla geniale specifica che lei è un attrice per sua scelta mentre una ragazza violentata sessualmente è solo una vittima a prescindere dalla sua volontà (…e bhe!).

Ora la domanda che vi vorrei sottoporre è la seguente.
Kristen Stewart poteva evitare un’uscita del genere o forse le associazioni delle vittime di violenza potevano evitare di sottolinearla?

Avrei voluto impostare in maniera neutrale questo post ma mi accorgo di non esserci riuscito, quindi a questo punto tanto vale che vi dica la mia.
Ritengo che una ragazza di vent’anni, anche se si porta dietro l’eco che ha lei, possa evitare di centellinare le dichiarazioni e di soppesare ogni singola parola.
Certo magari avrebbe potuto evitare il paragone ma personalmente non lo ritengo grave e dubito che davvero qualcuno possa essersi sentito offeso.

In più (così calchiamo un po’ la mano), se la guardiamo con un minimo di distacco filosofico, l’obiettivo della macchina fotografica, che per di più è evidentemente alla ricerca di lembi di pelle (o altro) più o meno pudicamente nascosti da abiti di varia foggia, è quanto di simbolicamente più vicino ad un fallo violentatore io riesca ad immaginare.

Naturalmente senza voler assolutamente paragonare una violenza sessuale ad una foto rubata… mi sento però di difendere la ragazza che non ha altra colpa se non quella di non aver avuto il tempo di pensare prima di parlare (oltre a quella – ovviamente – di essere molto bella e molto famosa).

Ora a voi la parola…

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cinderella: Olivia Colman, Helena Bonham Carter, Anya Taylor-Joy nella pantomima prodotta da Richard Curtis 3 Dicembre 2020 - 21:56

Olivia Colman, Helena Bonham Carter e Anya Taylor-Joy protagoniste nella pantomima di Cinderella prodotta da Richard Curtis per BBC

Cynthia Erivo nel biopic di Sarah Forbes Bonetta, principessa “regalata” alla Regina Vittoria 3 Dicembre 2020 - 21:30

Un'incredibile storia vera, dimenticata dai libri di storia; Benedict Cumberbatch sarà il produttore esecutivo

House of The Dragon: un drago ritratto nei primi concept del prequel di Game of Thrones 3 Dicembre 2020 - 21:09

Prime immagini per House of the Dragon, la serie prequel di Game of Thrones che racconterà la storia della Casa Targaryen.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.