L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Fish Tank, la recensione in anteprima

Fish Tank, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Fish Tank Poster ItalianoRegia: Andrea Arnold
Cast: Michael Fassbender, Harry Treadaway, Jason Maza, Kierston Wareing, Katie Jarvis
Durata: 124 minuti
Anno: 2009

Fish Tank ha vinto a Cannes il premio della Giuria nel 2009 (parimerito con Thirst) ed è un film fatto a forma di premio della giuria a Cannes. Sobborghi, vita difficile, sentimenti forti dietro scorza dura, protagonista femminile giovanile prevista in ogni inquadratura, il sogno di un domani migliore, camera mano e soprattutto a piedi che segue da dietro e di fianco, prime esperienze sessuali e infine la grande delusione che spezza i sogni.
Se si passa sopra ad uno stile e un’idea di cinema che da Rosetta in poi è diventata la regola, tanto da perdere qualsiasi connotato di novità, sperimentazione e innovazione che l’avevano caratterizzato in passato, Fish Tank è un buon film.

Il pregio maggiore dell’opera di Andrea Arnold è di essere spietata contenutisticamente là dove non è audace formalmente. Alla sua ragazza di periferia tutta violenza, arroganza e sconsideratezza il film non risparmia umiliazioni, difficoltà e delusioni, non cerca di carezzare lo spettatore ma lo trascina in basso con una calma che non sfocia in noia e che consente di realizzare in pieno le dimensioni del dramma vissuto.
La Fish Tank del titolo è la vaschetta dei pesci in cui la ragazza sembra imprigionata, la vita schifosa resa tale non tanto dal contesto (mica è un film italiano!) quanto dal caso, dalla situazione e dalla vita, cioè da valori più universali e meno contingenti. Non è un film politico Fish Tank, anche se chi vuole lo leggerà così, è un film umanista.

Se come detto lo stile è abbastanza ripiegato su quanto si faccia solitamente nel circolo autorial-europeo quando si approcciano tematiche simili, bisogna ammettere che Andrea Arnold, quasi avesse imparato dalle forzature allo stile invisibile di Audiard o di Masset-Depasse, in certi momenti aggiunge dei ralenti e delle inquadrature ravvicinante con poca profondità di campo (per dirigere lo sguardo solo nella parte a fuoco) che sono perfette per tempestività e utilità. Poche e ben dosate le sue sottolineature cozzano con tutte le altre scelte estetiche e morali del film (generalmente indirizzato verso il mostrare in maniera fintamente assente), ma funzionano. E come! Il rigore non è sempre necessario.

Sempre la solita minestra riscaldata? Il cinema autoriale dalle grandi aspettative, i piccoli budget e le molte pretese dovrebbe osare di più? Qui le altre critiche

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Echo: ecco Vincent D’Onofrio nel ruolo di Kingpin sul set della serie Marvel 9 Agosto 2022 - 21:30

Ecco Vincent D’Onofrio sul set di Echo, serie dei Marvel Studios con protagonista Maya Lopez.

The Strangers: tre sequel entreranno in produzione il mese prossimo, uno sarà diretto da Renny Harlin 9 Agosto 2022 - 20:45

La saga horror The Strangers, inaugurata nel 2008, proseguirà con tre nuovi capitoli, Renny Harlin alla regia?

The Pope’s Exorcist: Franco Nero sarà il Papa nel film su Padre Amorth 9 Agosto 2022 - 20:20

L'attore italiano affiancherà Russell Crowe, che interpreterà il celebre esorcista Padre Gabriele Amorth

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.