L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Comic Con di San Diego 2010: J. J. Abrams difende il finale di Lost e, con Joss Whedon, denuncia la policy attuale dei network

Di Cristiano

Presente alla Comic Con di San Diego 2010, tra l’altro protagonista di un panel insieme a Dio Joss Whedon, J. J. Abrams ha colto l’occasione per difendere il finale di Lost. “Se avessimo pianificato tutto in anticipo, vi avremmo fatto un torto” ha detto il produttore ai giornalisti presenti in sala. “Non si possono prevedere alcune cose, come Michael Emerson che sarebbe salito a bordo. So che i telespettatori hanno opinioni diverse sul finale, ma credo che Damon Lindelof e Carlton Cuse abbiano fatto un lavoro eccellente, e abbiano realizzato un finale coi controcazzi.”

Col pretesto di Lost, J. J. Abrams ha inoltre manifestato un po’ di frustazione verso la politica odierna dei network, anche alla luce del debutto del nuovo Undercovers. “Cercano show che possano vendere e mandare in onda in replica. Sinceramente, i serial poco ‘serializzati’ non m’interessano per niente. Sono interessato nell’investire nei personaggi. Le storie hanno bisogno di tempo e di un qualche tipo di progresso.”

Joss Whedon, dal canto suo, ha rincarato la dose. “Non lo ammetteranno mai, che la gente vuole quello, ovvero un serial che abbia la sua continuinity. Ma è più facile per loro investire in progetti sicuri come The Mentalist. Anche quando Lost si è rivelato un successo stellare, i vertici dei network continuavano a dichiare di non voler quel tipo di progetto. Ma di cosa si ricorda la gente quando pensa a Cheers? Sam e Diane.”

Dopo aver annunciato di essere il regista de I Vendicatori, purtroppo per tutti noi, Joss ha anche lasciato intendere di aver momentaneamente messo in ‘pausa’ la sua carriera in tv. “Per il momento, non ho alcun progetto di quel tipo. Tra un impegno e l’altro, cercherò di portare a termine la seconda stagione (della webseries) Dr. Horrible.”

Che dire, considerando che in sala Joss veniva acclamato per i suoi numerosi capolavori come Buffy, Firefly e il recente Dollhouse, la notizia mi lascia con una profonda amarezza!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Lord of the Rings: la prima stagione costerà $465M 16 Aprile 2021 - 21:31

La prima stagione di The Lord of the Rings riceverà nuove agevolazioni dalla Nuova Zelanda, il costo delle riprese si aggirerà sui $465M.

Cinema e teatri potrebbero riaprire il 26 aprile nelle zone gialle 16 Aprile 2021 - 20:39

Il Ministro alla Cultura Dario Franceschini ha confermato che a partire dal 26 aprile potranno riaprire nelle zone gialle teatri e cinema. Ma si tratta comunque di uno scenario improbabile.

Kristen Wiig e Annie Mumolo insieme a Disney per un film sulle sorellastre di Cenerentola 16 Aprile 2021 - 20:30

Le sceneggiatrici de Le amiche della sposa racconteranno il classico dal punto di vista di Anastasia e Genoveffa. Produce Will Ferrell

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.