L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Freddy vs. Jason, la recensione

Di Filippo Magnifico

Freddy vs Jason Poster USA 01Regia: Ronny Yu
Cast: Robert Barton Englund, Ken Kirzinger, Monica Keena, Jason Morgan Ritter, Kelly Rowland, Chris Marquette, Brendan Fletcher, Katharine Isabelle, Lochlyn Munro, Jesse Hutch, Zack Ward
Anno: 2003

È possibile guardare Freddy vs. Jason attraverso due punti di vista, entrambi validi. Il primo è quello di ogni appassionato di film horror, che al solo sentire nominare un titolo simile non sta più nella pelle. Il secondo è quello di chi non gradisce più di tanto il genere e soprattutto non capisce l’eccitazione del suo “collega” appassionato. È bene sapere che il sottoscritto fa parte del primo gruppo.
La scena bene o male è questa: da un lato c’è un uomo orribilmente sfigurato, con un maglione logoro a righe, un cappellaccio calato in testa e un guanto artigliato. Dall’altro un ragazzone che non è mai stato il più bello della classe, maschera da Hockey a coprire un viso poco gradevole e un machete grosso quanto un elefante tra le mani. In due parole Freddy Krueger e Jason Voorhees, due tra le più grandi icone horror che aspettano solo il suono del gong per cominciare a darsele di santa ragione. Praticamente già cult prima ancora che cominci la proiezione.
L’idea di un crossover tra la saga di Nightmare e quella di Venerdì 13 esisteva dal lontano 1993, anno di uscita di Jason va all’Inferno. Alla fine del film infatti si vede l’inconfondibile mano di Freddy trascinare sotto terra la maschera di Jason (una cosa che alla maggior parte di voi non dirà niente, ma che è riuscita a far gridare ai fan frasi del tipo “Siiiiii! E vaaai!”). Dopo varie riscritture e rimaneggiamenti ecco che il film arriva – diretto dal cinese Ronny Yu – e con un incasso che supera di gran lunga i cento milioni di dollari si piazza tra i capitoli di A Nightmare on Elm Street più prolifici.
Questo non vuol dire che il film sia un capolavoro, anzi, è l’esatto contrario. La storia non regge in più punti, è piena di buchi e momenti che definire imbarazzanti sarebbe un eufemismo. Ma parliamoci in maniera chiara, qualcuno può sul serio vedere un film del genere convinto di trovare una trama plausibile?
Da questo punto di vista non possiamo fare altro che constatare la “buona riuscita” di un titolo che vive proprio dei suoi limiti e che non pretende nient’altro che regalare un po’ di svago a tutti i fanatici di cinema di genere.
La storia è molto semplice: Freddy è ormai morto e sepolto, ma il suo demone è ancora inquieto. Il nostro amico ha bisogno che la gente creda in lui per potere tornare ad uccidere, se nessuno lo teme non può esistere e sembra proprio che i cittadini di Springwood e dintorni l’abbiano dimenticato definitivamente. Ecco che arriva il lampo di genio: risvegliare l’immortale Jason Voorhees e mandarlo in giro ad uccidere quel tanto che basta a risvegliare nella gente il suo ricordo e soprattutto il timore del suo guanto artigliato. Ma Jason non è certo un tipo che si fa comandare a bacchetta e questo “rapporto professionale” si trasforma presto in uno scontro tra titani.
Il resto procede tra uccisioni in puro stile slasher, che conducono al tanto atteso finale. Robert Englund, in forma come sempre, ci regala la sua ultima interpretazione, riproponendoci un Freddy decisamente old school. Jason è lento e inarrestabile come sempre. I giovani (e odiosi) teenager possono dormire o rimanere svegli, tanto muoiono lo stesso. Si poteva fare decisamente meglio, ma possiamo accontentarci.
Con questo capitolo l’incubo si conclude, ma solo per ricominciare all’insegna del remake…

Gli altri capitoli della saga:

Nightmare – Dal profondo della notte | Nightmare II: La rivincita | Nightmare III: i guerrieri del sogno | Nightmare IV: il non risveglio | Nightmare 5 – Il mito | Nightmare 6 – La fine | Nightmare – Nuovo incubo | Nightmare (2010)

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Transformers: War for Cybertron Trilogy – Il sorgere della Terra su Netflix dal 30 dicembre 23 Novembre 2020 - 22:47

Il sorgere della Terra la seconda parte di Transformers: War for Cybertron Trilogy sarà disponibile su Netflix dal 30 dicembre

The 355: il film con Jessica Chastain e Lupita Nyong’o rimandato di un anno 23 Novembre 2020 - 21:15

L'action diretto da Simon Kinberg arriverà a gennaio 2022

Russell Crowe e Nicole Kidman a capo dell’Australian Academy of Cinema and Television 23 Novembre 2020 - 21:02

Russell Crowe e Nicole Kidman sono stati nominati rispettivamente, il presidente e il vice presidente dell'Australian Academy of Cinema and Television

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?