L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Paranormal… entity, anzi no, effect… ma non era Activity?

Di Gabriele Farina

Lo so… il titolo può mandare in confusione, ma ora provo a spiegarvi di cosa parliamo.
Di Paranormal activity ormai dovreste sapere tutto perchè ne abbiamo parlato mille volte e come noi ne hanno parlato giornali e telegiornali di tutto il pianeta.

Se però ne avete sentito parlare vagamente e non avete approfondito il discorso allora vi potrebbe capitare di imbattervi in Paranormal entity, guardare la locandina ed acquistare il dvd del film convinti di portare a casa il film che ha sconvolto mezzo mondo (e soprattutto ha arricchito i suoi produttori).
Invece avreste in mano un film diverso, proprio un’altra roba.

Come dite?
Trattasi di truffa?
Non proprio, o quantomeno non tecnicamente.
La casa di produzione di Paranormal entity è infatti la Asylum e fa queste operazioni come lavoro, nel senso che l’80% delle sue produzioni sono titoli che scimmiottano i grandi successi cercando di catturare qualche spettatore sprovveduto.
La cosa funziona perchè nella maggior parte dei casi la Asylum mette in piedi il film in breve tempo e riesce a farlo uscire prima ancora che l’originale arrivi in sala.
Lo spettatore sprovveduto di cui sopra è convinto di fare il colpaccio e di aver scovato una copia pirata del film di cui tanto si parla e ci casca con tutte le scarpe.

Il caso di Paranormal entity è un po’ diverso perchè alla Asylum hanno preso più tempo del solito e deciso di uscire dopo l’originale.
Il risultato è che il film riesce a seguire la linea di base di Paranormal Activity ed infilare correttamente un demone in una casa, (non) riprenderlo con una videocamera e tutto quello che segue.
Solo che qui i protagonisti sono una madre, un figlio e la di lui sorella.

Ma la storia non finisce qui, devo ancora raccontarvi di Paranormal effect.
Stesso discorso del precedente?
Più o meno, con qualche distinguo.
La produzione è in questo caso della Simius Film ed il lavoro è tutto giapponese.
Anche in questo caso il richiamo del titolo è evidente e la locandina non fa molto per dichiarare la propria estraneità al film di Pelin.

La vicenda però si discosta decisamente dall’originale, sebbene non rinunci alle videocamere onnipresenti.
Abbiamo una coppia di turisti americani in visita in Giappone, attrezzati di tutto punto per riprendere ogni cosa capiti loro sotto tiro.
E naturalmente capita loro una casa con una presenza, che altro se no?

Nessuno dei due film passerà mai per le nostre sale (probabilmente per nessuna sala ma è facile recuperare una copia in dvd.
Se volete approfondire questo tipo di lavori potreste dargli uno sguardo, e vista la sequela di commenti negativi che ho ricevuto alla mia recensione di Paranormal Activity non escludo che qualcuno possa anche trovare le due copie migliori dell’originale.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il produttore Scott Rudin lascia tutti i suoi progetti dopo le accuse di abusi ai dipendenti 20 Aprile 2021 - 21:30

Il mega-produttore, premio Oscar per Non è un paese per vecchi, ha fatto un passo indietro dopo una serie di pesanti accuse

Ted Lasso: la seconda stagione dal 23 luglio su Apple TV+, ecco il trailer! 20 Aprile 2021 - 20:53

Apple TV+ ha diffuso il trailer della seconda stagione di Ted Lasso, la serie sportiva interpretata e creata da Jason Sudeikis.

Cannes 2021: confermati The French Dispatch e Benedetta di Paul Verhoeven 20 Aprile 2021 - 20:45

I nuovi film di Wes Anderson e Paul Verhoeven, già selezionati l'anno scorso, verranno presentati sulla Croisette

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.