L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Genitori & Figli, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Genotori e Figli Poster ItaliaRegia: Giovanni Veronesi
Cast: Michele Placido, Luciana Littizzetto, Silvio Orlando, Margherita Buy, Max Tortora, Elena Sofia Ricci, Piera Degli Esposti, Emanuele Propizio, Chiara Passarelli, Andrea Fachinetti, Matteo Amata
Anno: 2010

La manualistica sembra la vocazione di Veronesi. Dopo i Manuale d’Amore arriva questo nuovo campionario di Genitori e Figli che, sebbene non rechi il sottotitolo “Istruzioni per l’uso” (come invece viene definito il tema delle storie all’interno del film), ha comunque la medesima missione.
La formula vincente (al boxoffice) di Veronesi infatti non sta tanto nell’idea di dare delle linee guida o di insegnare qualcosa sui rapporti, quanto sul mostrare un campionario di supposta umanità, cioè nel pretendere (attraverso elementi paratestuali come i titoli o la cartellonistica) di illustrare la situazione italiana su un dato tema. E dopo l’amore (parola vincente più di tutte al botteghino) tocca alla famiglia.

I nuclei sono sostanzialmente due, da una parte Michele Placido e Margherita Buy alle prese con un figlio che non rispecchia il loro universo di riferimento (loro intellettuali, lui appassionato di musica, danza e Grande Fratello), dall’altra con un po’ più di protagonismo Luciana Littizzetto e Silvio Orlando, genitori in costante litigio e separati che hanno a che fare con una figlia adolescente vogliosa di perdere la verginità e un figlio più piccolo razzista e violento i quali esprimono, ognuno a modo suo, un forte disprezzo verso i genitori.

La visione del mondo proposta da Veronesi è quella in cui le colpe si tramandano di generazione in generazione, in cui il malessere e le cattive azioni dei figli sono da imputare alla cattiva aria che si respira a casa e la situazione sentimentalmente insicura dei genitori è da imputare ai nonni che conducevano una vita scapestrata e ugualmente destabilizzante. I nonni però, si sa è l’età, sono guardati con sguardo indulgente, poverini.

E’ proprio questa ipocrisia che rispecchia quella della realtà quotidiana a suscitare il fastidio maggiore, la falsità di assolvere le categorie più benvolute (bambini e anziani) per affondare sui restanti restituendo un quadro per nulla obiettivo delle cose ma sentimentalmente ruffiano, che pretende di fare poesia inquadrando le foglie controluce con un dolly a salire e musica di sottofondo.
E’ il forte senso di presa in giro molto poco raffinata, di truffa da mercatino all’aria aperta che impedisce di guardare con indulgenza un film che a tratti fa sorridere ma che rimane (come gran parte della produzione di Veronesi) spesso mal recitato e raccontato con eccessive lungaggini.
Se in Italians il momento più alto era costituito dalla scena in cui Castellitto fa rombare le Ferrari nel deserto (!!) qui si tratta di una nuotata a sfondo animalista che dovrebbe dimostrare tutto (il ribellismo giovanile a fin di bene, la presenza di ideali, la distanza dal mondo adulto, il possesso di un proprio universo simbolico di riferimento) e invece non mostra niente ma lo fa con musica trionfale di sottofondo.

Il nuovo cinema da incasso di Veronesi come si pone? Al livello dei successi commerciali e insuccessi di critica o una spanna sopra? Qui le altre critiche

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Jennifer Lopez e Armie Hammer nell’action-comedy Shotgun Wedding 27 Ottobre 2020 - 21:30

Nel film di Jason Moore (Pitch Perfect) un matrimonio finirà deragliato quando tutti verranno presi in ostaggio

Godzilla – Punto di singolarità: Teaser dell’anime BONES x Orange, su Netflix nel 2021 27 Ottobre 2020 - 21:06

Teaser, visual e staff dell'anime Godzilla - Punto di singolarità, una co-produzione BONES x Orange, in arrivo su Netflix nel 2021. Il design è di Kazue Kato l'autrice di Blue Exorcist, quello dei Kaiju di Eiji Yamamori, il grande animatore dello Studio Ghibli

Freaky: nuovo trailer per l’horror con Kathryn Newton e Vince Vaughn 27 Ottobre 2020 - 21:00

Ecco il nuovo trailer di Freaky, pellicola horror diretta da Christopher Landon, dopo Auguri per la tua morte e il suo sequel.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).