L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Codice Genesi: piccola guida al cinema post apocalittico

Di Filippo Magnifico

The Book Of Eli Denzel Washington Foto Dal Film 05

C’è un uomo che cammina lungo le strade deserte di un’America martoriata dalle conseguenze di una guerra. Il suo nome è Eli e possiede un libro che molti vorrebbero anche solo toccare per qualche secondo. Una figura solitaria, di poche parole (ma buone), che vuole solo portare a termine la sua missione.

Questo, bene o male, è il tema alla base di Codice Genesi, pellicola diretta dai fratelli Allen e Albert Hughes (gli stessi de La vera storia di Jack lo Squartatore), in arrivo nelle nostre sale il 26 febbraio. A dar vita a questa storia c’è Denzel Washington, ultimo profeta in un mondo grigio e disperato. Accanto a lui il cattivissimo Gary Oldman, intenzionato ad impossessarsi del “sacro” libro di Eli, e Mila Kunis, giovane donna in cerca di redenzione. L’ambiente all’interno del quale si muovono le vicende è quello del glorioso cinema post apocalittico.

Post apocalittico, già. Ma cosa identifica questo termine? Cinematograficamente parlando si tratta di un sottogenere della fantascienza, che mostra civiltà al limite, costrette a vivere le conseguenze di guerre nucleari, pandemie o qualsiasi forma di disastro in grado di ridurre il mondo ad una landa desolata. I pochi sopravvissuti solitamente fanno quello che possono per tirare avanti all’interno di queste terre selvagge dove vige la legge del più forte. Anche per questo, nonostante la dimensione temporale sia futura, gli ambienti descritti sono particolarmente arretrati. Si tratta in qualche modo di nuove terre di frontiera, cosa che in più di un’occasione ha evidenziato un’ulteriore contaminazione con il genere western. Molto spesso infatti i protagonisti di queste storie sono eroi solitari, figure maledette che vagano, apparentemente senza meta, per portare a termine una missione (solitamente una vendetta).

Cercando di essere più concreti, esistono alcuni titoli che assolutamente non potete mancare se volete fare un percorso all’interno di un (sotto)genere così prolifico. Si parte dai classici L’ultimo uomo della terra, Il pianeta delle scimmie, 1975: occhi bianchi sul pianeta Terra, Zombi, Interceptor, 1997: fuga da New York, 2019 – Dopo la caduta di New York e Terminator, per poi arrivare a titoli più recenti come L’alba del giorno dopo, 28 Giorni Dopo, Doomsday, The Road (che purtroppo rischia di non uscire dalle nostre parti) e ovviamente il già citato Codice Genesi.

Film che mostrano un’esagerazione della realtà, non ci sono dubbi, ma che hanno le radici ben piantate nella contemporaneità. Non voglio dire che tra qualche anno ci troveremo a dover combattere tra di noi per il possesso di beni di primaria importanza. Ma se date un’occhiata alla miriade di sottocontesti che animano queste vicende, vi renderete conto anche voi che in alcuni casi poco ci manca. Qui sotto trovate il trailer di Codice Genesi:


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Alex Kurtzman ha esteso il suo contratto con CBS Studios fino al 2026 1 Agosto 2021 - 19:06

Alex Kurtzman rimarrà a capo dell'universo di Star Trek per altri sei anni, dopo il rinnovo del suo contratto con CBS Studios

Il revival di Criminal Minds su Paramount+ forse non si farà 1 Agosto 2021 - 19:00

Lo ha rivelato su Twitter la star della serie originale Paget Brewster

Stallone ha un nuovo anello fortunato… Expendables 4 si avvicina! 1 Agosto 2021 - 17:00

Il protagonista e creatore del franchise ha postato su Instagram la foto del nuovo anello del suo Barney Ross. Ci siamo?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.