L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Codice Genesi: piccola guida al cinema post apocalittico

Codice Genesi: piccola guida al cinema post apocalittico

Di Filippo Magnifico

The Book Of Eli Denzel Washington Foto Dal Film 05

C’è un uomo che cammina lungo le strade deserte di un’America martoriata dalle conseguenze di una guerra. Il suo nome è Eli e possiede un libro che molti vorrebbero anche solo toccare per qualche secondo. Una figura solitaria, di poche parole (ma buone), che vuole solo portare a termine la sua missione.

Questo, bene o male, è il tema alla base di Codice Genesi, pellicola diretta dai fratelli Allen e Albert Hughes (gli stessi de La vera storia di Jack lo Squartatore), in arrivo nelle nostre sale il 26 febbraio. A dar vita a questa storia c’è Denzel Washington, ultimo profeta in un mondo grigio e disperato. Accanto a lui il cattivissimo Gary Oldman, intenzionato ad impossessarsi del “sacro” libro di Eli, e Mila Kunis, giovane donna in cerca di redenzione. L’ambiente all’interno del quale si muovono le vicende è quello del glorioso cinema post apocalittico.

Post apocalittico, già. Ma cosa identifica questo termine? Cinematograficamente parlando si tratta di un sottogenere della fantascienza, che mostra civiltà al limite, costrette a vivere le conseguenze di guerre nucleari, pandemie o qualsiasi forma di disastro in grado di ridurre il mondo ad una landa desolata. I pochi sopravvissuti solitamente fanno quello che possono per tirare avanti all’interno di queste terre selvagge dove vige la legge del più forte. Anche per questo, nonostante la dimensione temporale sia futura, gli ambienti descritti sono particolarmente arretrati. Si tratta in qualche modo di nuove terre di frontiera, cosa che in più di un’occasione ha evidenziato un’ulteriore contaminazione con il genere western. Molto spesso infatti i protagonisti di queste storie sono eroi solitari, figure maledette che vagano, apparentemente senza meta, per portare a termine una missione (solitamente una vendetta).

Cercando di essere più concreti, esistono alcuni titoli che assolutamente non potete mancare se volete fare un percorso all’interno di un (sotto)genere così prolifico. Si parte dai classici L’ultimo uomo della terra, Il pianeta delle scimmie, 1975: occhi bianchi sul pianeta Terra, Zombi, Interceptor, 1997: fuga da New York, 2019 – Dopo la caduta di New York e Terminator, per poi arrivare a titoli più recenti come L’alba del giorno dopo, 28 Giorni Dopo, Doomsday, The Road (che purtroppo rischia di non uscire dalle nostre parti) e ovviamente il già citato Codice Genesi.

Film che mostrano un’esagerazione della realtà, non ci sono dubbi, ma che hanno le radici ben piantate nella contemporaneità. Non voglio dire che tra qualche anno ci troveremo a dover combattere tra di noi per il possesso di beni di primaria importanza. Ma se date un’occhiata alla miriade di sottocontesti che animano queste vicende, vi renderete conto anche voi che in alcuni casi poco ci manca. Qui sotto trovate il trailer di Codice Genesi:


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Gli studios ignorano le richieste sui protocolli sull’aborto dei creatori 11 Agosto 2022 - 18:03

Disney, Netflix, AppleTV+, NBCUniversal, Amazon, Warner Bros, Discovery e AMC Networks hanno risposto alla richiesta di rettificare il piano di sicurezza sull'aborto di più di mille creatori di Hollywood.

Cenerentola: il trailer del musical Amazon con Camila Cabello 3 Agosto 2021 - 20:20

La rilettura della classica fiaba arriverà su Amazon Prime Video il 3 settembre

NipPop 2015 – Riyoko Ikeda parla di Lady Oscar, della sua carriera e del successo in Italia 6 Giugno 2015 - 16:00

Abbiamo incontrato la mangaka Riyoko Ikeda, l'autrice di Lady Oscar, Caro Fratello, La finestra di Orfeo, Eroica, ospite del NipPop a Bologna. Ecco la nostra video intervista al roundtable e la conferenza...

Yoshitaka Amano riscopre le tradizioni giapponesi grazie a Neil Gaiman 28 Marzo 2015 - 16:39

Abbiamo intervistato in esclusiva l'illustratore e character designer di Final Fantasy, Yoshitaka Amano, alla prima edizione del Monaco Anime Game International Conferences...

Black Panther: Wakanda Forever, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 4 Ottobre 2022 - 8:56

Ieri sono usciti a sorpresa il nuovo trailer e il nuovo poster di Black Panther: Wakanda Forever. Il primo, in particolare, ha mostrato un bel po’ di cosucce nuove. Perciò mettiti comoda, nonna, ché c’è da spulciare un altro po’ di storia Marvel e unire un paio di puntini… CI VUOLE K’UK’ULKAN, NELLA VITA Il […]

Wolverine-Deadpool: 5 incontri/scontri memorabili 30 Settembre 2022 - 11:18

Precedenti a fumetti delle baruffe tra il mutante canadese e il mercenario chiacchierone. Compresa quella volta che Deadpool ha hackerato un profilo di Wolverine.

She-Hulk, episodio 7: ma chi sono quei tizi? 30 Settembre 2022 - 8:59

Se avete visto il settimo episodio della serie She-Hulk: Attorney at Law, e non siete degli impallinati di fumetti Marvel, vi starete chiedendo chi diavolo siano quei tizi buffi che appaiono a un certo punto e interagiscono con la protagonista. Nessun problema, siamo qui per quello: che la forza dello spiegone veloce sia con voi. […]