Condividi su

26 gennaio 2010 • 09:00 • Scritto da Gabriele Farina

I migliori vampiri al cinema

Da sempre il vampiro fa parte della storia del cinema, ma negli anni sono apparsi vampiri dalle caratteristiche molto diverse. Quali sono i vampiri che avete amato di più?
Post Image
7

L’altra sera, guardando qualche pezzetto di Io sono leggenda ho rivisto i cattivissimi vampiri che attaccano Will Smith e mi è venuto in mente quante volte nella storia del cinema l’iconografia del vampiro sia cambiata.
Il vampiro è sempre stato presente in questi cento anni (ed un po’, ormai) di cinema, assumendo però sempre forme diverse.

Così ho pensato che avrebbe potuto essere divertente fare una breve panoramica per sentire la vostra opinione.
Naturalmente l’elenco che segue è assolutamente incompleto e le scelte che ho fatto sono legate un po’ alle differenze tra i vari tipi di vampiri, un po’ alle mie conoscenze, un po’ alla mia memoria.

La domanda è molto semplice: quali sono i vampiri che preferite tra questi qui sotto?
E naturalmente se pensate che manchi un genere di vampiro che voi amate siete liberi di inserirlo.

Partiamo da lontano. Nosferatu nasce dal Dracula di Bram Stoker, ma è molto diverso dai suoi omonimi che seguiranno. Molto vicino ad una belva, è bianco, emaciato, artigli più che mani, orecchie a punta, succhia sangue e muore alla luce del sole.

Tra i vari Conti che si sono succeduti negli anni ho scelto il Dracula interpretato da Bela Lugosi, ma metto sullo stesso piano (stiamo parlando di modelli di vampiri) anche quelli di Christopher Lee e quello di Gary Oldman. Si parla di un vampiro elegante, signorile ma profondamente letale.

Se vogliamo proseguire in un ordine cronologico tocca lasciare spazio alle Vampiros lesbos di Jess Franco. Qui di nuovo si cambia genere perchè i vampiri sono bellissimi, con un portamento regale, letali come nelle situazioni peggiori, ma l’aspetto sessuale (che comunque è sempre presente) prende davvero il sopravvento.

Poi inserirei nel gruppo i vampiri creati da Anne Rice ed arrivati in sala con Intervista col vampiro. Qui c’è un panorama vasto di figure, tutte comunque letali. Ci sono però vampiri più feruli, altri più umanizzati, molto dipende dalla vita che conducevano prima di non-morire.
Bevono sangue, uccidono ed hanno imparato (alcuni di loro, i più forti) a sopravvivere anche alla luce del sole.

Un posticino lo lascio quindi ad Io sono leggenda dove i vampiri sono delle vere belve, al confine con il mondo animale. Più istinto che ragione, e questo si ripercuote anche sul loro corpo, nudo, sporco, gobbuto. Niente capelli ma molte zanne.

E non posso esimermi dal concludere la panoramica con i belloni di Twilight. Giovani, bellissimi, non hanno paura del sole, non hanno quasi bisogno di bere sangue e soprattutto si innamorano.

Allora?
Quali tra questi vampiri, che negli anni hanno invaso le nostre sale cinematografiche, preferite?
Quali vi sembrano più affascinanti, più logici, più veri?
Quali vorreste incontrare e quali non vorreste mai trovarvi di fronte?

E se ho dimenticato qualcuno ricordate di segnalarmelo…

Condividi su

7 commenti a “I migliori vampiri al cinema

  1. Bè.. I vampiri di Intervista col vampiro secondo me sono i più veri, i più affascinanti.
    A me i libri della saga di Twilight mi sono piaciuti, però il film li ha rovinati. Sopratutto gli attori!
    Quindi voto assolutamente per i mitici vampiri di Anne Rice (Sopratutto per il vampiro Lestat :D)

  2. Io al posto di Twilight avrei messo quelli di Ragazzi Perduti,più affascinanti e cattivi.
    Avrei messo anche i mezzo sangue come Blade

  3. @ Angelica
    Anche io ho amato molto i vampiri della Rice, la saga letteraria soprattutto.

    @ Spider-man
    Ogni aggiunta è benvenuta… obiettivamente però se non avessi inserito Twilight avrei scatenato le ire dei fans…

  4. I miei migliori vampiri sono Bela Lugosi e Gary Oldman, migliore in assoluto, imbattibile e insuperabile, cioè non c’è storia, gli altri non reggono proprio. Rispetto a quelli di Twilight preferisco George Hamilton in Amore al primo morso e, ovviamente, Fracchia contro Dracula, che è un po’ come dire Lautner contro Pattinson!

  5. “Il cav. Costante Nicosia demoniaco ovvero: Dracula in Brianza …” che è pur sempre un vampiro diretto da Fulci.
    Poi quelli on the road di “Il buio si avvicina” e quelli sensuali e molto glamour di “Miriam si sveglia a mezzanotte”…

  6. Anche io voto per Bela Lugosi e soprattutto Gary Oldman… per me la vera figura del vampiro è il conte transilvano, elegante, affascinante, pienamente cosciente delle sue azioni e pericoloso…

    Da un punto di vista di “credibilità” e spessore dei personaggi voto per intervista col vampiro, dove gli aspetti psicologici legati all’essere vampiri vengono esplorati in modi diversi…

  7. E allora, se volete sapere il mio, Bela Lugosi più ancora di Oldman (del resto se è vero che dormiva in una bara…) 🙂

    @ Brad.dd
    Affascinanate il paragone Fracchia/Dracula – Lautner/Pattinson.
    …ma Pattinson lo vedi più Dracula o Fracchia? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *