L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

3 volte Avatar 3D a Roma

Di Jak

Il quinto post della nostra iniziativa 3 volte Avatar in 3D in giro per l’Italia viene da Roma con l’analisi e il commento di Dario.

Appena ho saputo dell’opportunita’ che mi e’ stata data da Screeweek, non ho potuto fare altro che correre al cinema,eh…si…subito il giovedi’ ho comprato il biglietto per lo spettacolo del venerdi’…volevo vedere il kolossal “Avatar” nel primo giorno di uscita…d’altra parte il regista, James Cameron, e’ dal ’98 che aveva dichiarato in un’intervista fatta subito dopo la vincita delle 11 statuette d’oro per “Titanic” che “ci stava lavorando”…dal ’98!!!12 anni fa!!!

Sembra incredibile…lui forse un po’ lungimirante, pensando che le tecnologie cinematografiche sarebbero cambiate , dando la possibilita’ di creare quello che allora sembrava impossibile, ha saputo aspettare…e con pazienza avra’ sicuramente curato e perfezionato tutto di questo film…Insomma…passa il giovedi’ , ho gia’ in mano i 2 biglietti…e finalmente e’ arrivato venerdi’… Ore 18e20 , Uci Marconi di Roma…

UCI Marconi.JPG

Lo spettacolo li’ inizia 20 minuti dopo, alle 18e10 comunque sono gia’ dentro al cinema…non c’e’ molta gente all’ingresso, ne’ coda alle casse…osservo tutto cio’ che mi circonda…quando mi strappano i biglietti mi consegnano gli occhiali 3D in una bustina sigillata, usa e getta…Real 3D…Entriamo in sala e devo dire che e’ abbastanza piena…guardo i biglietti e vedo che abbiamo la fila 13,sono perplesso perche’ mi sembra distante…insomma non e’ vero che chi prima arriva meglio alloggia…il 3D a mio parere andrebbe visto nelle prime file e non nelle ultime…

Inizia il film, si capisce subito che qualcosa non va e quindi scendo in settima fila vedendo 2 posti liberi…gia’ inizia ad essere meglio…pero’ non e’ ancora quello che cerco…scendo ancora in quarta fila…ora si che si inizia ad avere la percezione di entrare nel film, è importante per me non avere “teste” davanti e non avere troppo spazio intorno ma essere obbligati dalla vicinanza a vedere solo schermo…La storia in se’ non mi sembra molto convincente , nel film possiamo trovare la storia d’amore , la lotta fra i buoni e i cattivi…non mi soffermo sul raccontare la trama del film , poiche’ siamo subissati in questi giorni da articoli e servizi televisivi che ci inondano di trailer, interviste e quanto altro su questo film.

Quello che posso dire e’ inanzitutto che pur essendo una storia , diciamo “semplice”,riesce a stupirci per la fantasia utilizzata nel realizzarla, i colori , azzurro e verde che dominano nel film , il primo e’ il colore degli abitanti , il secondo e’ il colore armonioso del pianeta Pandora…simil meduse che volteggiano nell’aria, animali che volano, draghi volanti , gli Ikran, studiati nei minimi dettagli, i capelli dei Na’vi.

Ma oltre tutti questi milioni di dollari spesi nella realizzazione di un mondo incantato e di creature dalle mille sfumature, e’ un film povero dal punto di vista dei colpi di scena…

E ora una critica alla tecnologia utilizzata. Inanzitutto non essendo il 3D ancora cosi’ diffuso ed essendoci ancora molte persone che non hanno potuto apprezzarlo , ci si trova facilmente nelle sale di fronte a scene che non dovrebbero verificarsi.Per tutta la durata del film , anche avendo cambiato per ben 3 volte il posto , ho dovuto sentire gente parlare , con commenti del tipo “Bello….oddio…che carino…” , inoltre l’orario che ho scelto ha fatto si’ che alla proiezione fossero presenti moltissimi bambini e quindi i loro commenti non hanno giovato sicuramente ad una completa “immersione” nel film.

In un cinema che ho da sempre frequentato in biglietteria alla prenotazione o all’acquisto di un biglietto per un film 3D mi hanno sempre consigliato di mettermi nelle prime file, all’Uci Marconi di Roma invece applicano la stessa logica di vendita per i film normali, quindi non e’ vero in questo caso che “chi prima arriva meglio alloggia”, infatti acquistando il giorno prima il biglietto mi hanno venduto la tredicesima fila…un minimo di nota informativa ai clienti dovrebbero farla o quanto meno dare un consiglio…Siamo usciti dal cinema alle 21e30 e sicuramente c’era piu’ movimento all’interno del cinema , rispetto a quando eravamo entrati , pero’ non c’era tutta la confusione immaginata.

Passiamo al Warner Village Parco de Medici, biglietto prenotato per sabato pomeriggio alle ore 15e20, da esperienze precedenti so che è quasi impossibile vedere un film in 3D al Warner senza aver prenotato prima .La mia aspettativa era di trovare sicuramente piu’ allestimento all’esterno e all’interno del cinema per questo kolossal di cui tutti tanto parlavano…e invece…gia’ all’esterno del warner village parco de’ medici noto subito affisse sopra l’ingresso 2 locandine giganti di un film italiano in uscita nei cinema(“Baciami ancora”) e nessuna locandina grande di “Avatar”.

WarnerVillage.JPG

All’ingresso del cinema mi aspettavo qualche gigantografia o qualche sagoma che rappresentasse i Na’Vi, ma niente di niente…mi vengono consegnati gli stessi occhiali 3D che mi avevano gia’ dato il giorno prima “Real 3D” e vado nella sala, abbastanza piena nonostante l’orario.Non noto nessuna differenza apparente a livello visivo rispetto al cinema Uci Marconi. La tecnologia utilizzata in entrambi i cinema e’ la real 3D e fa in modo che le immagini proiettate sullo schermo sembrino avere una profondita’ grazie agli occhiali.
Credo che l’unica vera differenze sia nella propria posizione all’interno della sala, dopo aver provato un po’ tutte le file il giorno prima, al Warner ho prenotato deciso la quarta fila e sono stato ripagato da una visione coinvolgente e perfetta dal punto di vista degli effetti 3D.
La sala essendo sabato era molto piu’ piena rispetto al giorno precedente.

E ora passiamo al terzo giorno consecutivo, domenica , ho voluto vedere il film in un cinema che non fosse parte di un grande circuito nazionale,ho scelto l’Andromeda, che si trova nella periferia ovest della capitale.

andromeda2.jpg

La sala 1 è quella dedicata ad Avatar in 3D, qui forse anche per il minore numero di posti disponibili, la sala è tutta piena, sono costretto alla prima fila , ma poco male visto le precedenti riflessioni mi sono trovato completamente immerso nel film, magari non sono riuscito a seguire chiaramente qualche scena di corsa o di inseguimento ma ormai sono ferrato sul film e riesco a notare che quasi tutte le scene scorrono lentamente, forse James Cameron vuole che lo spettatore, avendo più tempo a disposizione in ogni scena possa gustarsi a fondo l’ambientazione 3D e la profondità degli scenari, veramente fantastici quelli del pianeta Pandora con le sue montagne volanti e le foreste incontaminate.

In quest’ultimo cinema gli occhialini 3D non sono usa e getta ma sono usati e vanno riconsegnati alla fine della visione, viene però dato in dotazione un fazzoletto sigillato usa e getta per la pulizia delle lenti(10 euro e neanche gli occhialini nuovi!).

Eccomi giunto al momento delle conclusioni: film fantastico per l’ambientazione 3D e per gli effetti speciali che sicuramente colpiscono.Questo film cambierà la storia del cinema?Non credo sinceramente, sono ben altri i film che hanno cambiato la storia del cinema, il 3D è una bella tecnologia ma il costo esorbitante del biglietto (ho dovuto pagare 11,50 euro per vederlo al Warner Village) fa si che il gioco non valga la candela.

Le quasi tre ore di film passano filate anche dopo 3 visioni, segno che ogni volta nei paesaggi di Pandora si può scorgere un nuovo interessante particolare, ma la storia è effettivamente un po’ povera (…e comincia a diventare pure noiosa dopo tre visioni!)

Vorrei addentrarmi in una critica del film ma tralascio, qui dobbiamo analizzare ben altro…non ci sono state differenze significative nelle tre sale, le uniche differenze dipendono dalla posizione nella sala; io consiglio una fila dalla quarta alla sesta, il film comunque sarebbe risultato lo stesso anche in ultima fila, solo che il 3D sarebbe stato un po’ inutile e questo sarebbe stato un peccato visti anche i soldi spesi!

Complessivamente nessun cinema dei tre visitati ha curato particolarmente l’allestimento sia esterno che interno, come si può vedere anche dalle foto; non siamo ancora, almeno a Roma, ai livelli americani di super scenografie di cartone per lanciare un film nel week end di uscita nelle sale e questo mi ha un po’ deluso.

Alla prossima!

Prima di Roma è stato il turno di Milano, Palermo, Napoli e Torino. Qui invece parliamo più in generale di Avatar e qui seguiamo i suoi risultati al Box Office. Tutte le sale 3D d’Italia, invece, le trovate qui.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Articolo Precedente

Articolo Succesivo

LEGGI ANCHE

Oscar 2021: annunciati nuovi cambiamenti per questa edizione, tra pre-show e post-show 18 Aprile 2021 - 12:00

La Notte degli Oscar 2021 sarà molto diversa dal solito e questo è stato confermato anche dall’annuncio di altri cambiamenti, dettati sempre dalla pandemia.

Predator: i creatori della saga fanno causa a 20th Century Studios per i diritti 18 Aprile 2021 - 11:00

Jim e John Thomas, sceneggiatori del Predator originale, vogliono riavere i diritti dopo 35 anni

I Am All Girls: il trailer del thriller sudafricano, dal 14 maggio su Netflix 18 Aprile 2021 - 10:00

Il film vedrà due detective sudafricane indagare su un giro di prostituzione minorile negli anni dell'Apartheid

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.