L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Uno studio americano ci rivela che il sesso non aiuta al box-office!!!

Di Claudia

hollywoodsign

La CNN ha pubblicato i risultati di un recente studio accademico che ha esaminato più di 900 film usciti tra il 2001 ed il 2005 ed il risultato non è sicuramente quello che si potrebbe immaginare!!
Lo studio ha rilevato che, contrariamente alla credenza popolare, il sesso ed il nudo non incidono  positivamente sulla popolarità di un film tra i telespettatori e i critici e non garantiscono elevati introiti al box office, inoltre ha concluso che il nudo e le scene di sesso esplicito non si traducono in successo!!!
Uno dei co-autori dello studio, Dean Keith Simonton, professore di psicologia presso la Davis University of California, ha detto:
“il campione di film utilizzato per la ricerca era il più grande nel suo genere ed il risultato mi ha veramente sorpreso. Il sesso non vende, sia al box office nazionale che internazionale, anche dopo aver controllato il voto dell’MPAA (More Picture Association of Amarica). In altre parole, anche tra i film R se ci sono meno scene di sesso è meglio”
(R sta per “Restricted”, film consigliati per un pubblico adulto, dal linguaggio duro, intenso e persistente di violenza, sessualmente-orientato al nudo, l’abuso di droga o di altri elementi, la cui visione per i ragazzi al di sotto dei 17 anni è consigliata solo in presenza di un genitore o di un adulto)
“Tra  film oggetto dello studio, quelli con migliore incasso sono stati: Shrek 2, Spider-Man, Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith e Il Signore degli anelli – Il ritorno del re, tutti film che contenevano il minor numero di scene di sesso lieve e/o scene di nudo”
“La nostra ricerca è andata ben al di là delle precedenti, nel senso che ha esaminato anche le altre forme di materiale discutibile, che potrebbe far guadagnare ad un film la categoria “R”, compresa la violenza”

Lo studio è stato ripreso da una esperienza di quasi un decennio fa dalla sua co-autrice, Anemone Cerridwen.
La Cerridwen aveva preso lezioni di recitazione e divenne sempre più a disagio con alcuni dei contenuti sessuali che stava interpretando e questo la portò a studiare le esperienze di lavoro delle attrici del cinema e ad effettuare una la ricerca sui dati di incasso dei film legati al sesso.

Craig Detweiler, direttore del Centro per l’intrattenimento, Media e Cultura alla Pepperdine University, ha detto che i risultati dello studio riflettono la sensibilità della cultura post-rivoluzione sessuale.
“Nulla è più scioccante” dice Craig “Lo si può notare nel bacio tra Britney Spears e Madonna o quando il cantante Justin Timberlake strappò parte del top di Janet Jackson, facendone vedere il seno, durante la chiusura del Super Bowl, episodi che hanno creato polemiche solo tra alcuni adulti, mentre tra i più giovani hanno suscitato solo qualche sbadiglio”

Detweiler ha detto piuttosto di aver riscontrato tra i suoi studenti che la nuova forma di ribellione contro la vecchia generazione consiste nel non fare uso di droghe e non divorziare.
Ciò potrebbe spiegare la popolarità di alcuni dei film tratti dai libri di Jane Austen come ”Orgoglio e Pregiudizio” e dalla serie “Twilight
“In quelle storie c’è davvero un distacco sessuale”, ha dettoDetweiler,  “sono tutti film improntate sul corteggiamento”.

Gli autori dello studio son certi che i loro risultati avranno un certo impatto sul cinema.

Cerridwen spera che Hollywood ne prenda atto.
“Credo che ci siano un buon numero di persone nel settore cinematografico, che vogliono fare film migliori, e questo studio può dare loro un po’ di cartucce”, ha detto. “So che Hollywood da un po’ di tempo (dagli anni ’90) ha cercato di rendere i film più family-friendly e questo sembra aver aiutato la vendita dei biglietti, quindi la mia ipotesi è che questa ricerca possa avvalorare ed integrare quel progetto”

(Fonte CNN)


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Free Guy – Una featurette dedicata a Taika Waititi 30 Luglio 2021 - 13:45

Taika Waititi interpreta Antwan, l'antagonista di Free Guy, e la nuova featurette è dedicata proprio a lui. L'uscita del film è attesa per l'11 agosto.

Waterworld: in arrivo una serie TV sequel del film 30 Luglio 2021 - 13:00

L'idea è quella di ambientare la serie vent'anni dopo il film e incentrarla sugli stessi personaggi. Dan Trachtenberg (10 Cloverfield Lane) la dirigerà

Batgirl: J.K. Simmons in trattative per tornare nei panni di James Gordon 30 Luglio 2021 - 12:28

L'attore potrebbe riprendere il ruolo del Commissario di Gotham City nel film incentrato sulla figlia del personaggio, Barbara Gordon

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.