L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Arthur e la vendetta di Malthazard, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Arthur e la vendetta di Malthazard Poster FranciaRegia: Luc Besson
Cast: Penny Balfour, Freddie Highmore, Mia Farrow, Robert Stanton
Durata: 104 minuti
Anno: 2009

In carriera Besson ha fatto di tutto, pure l’animazione. Arthur e la vendetta di Malthazard è addirittura il suo secondo lungometraggio animato (un terzo arriverà a chiudere la trilogia). Passare da Nikita e Leon ad un film che fonde animazione in CG e cinema dal vero con in mente unicamente il pubblico infantile ha un che di audace forse troppo audace, almeno a giudicare dai risultati.

Se Arthur e il popolo dei Minimei aveva almeno brillato per il risultato tecnico raggiunto all’epoca (era il 2006) questo secondo capitolo risulta ormai obsoleto, poco espressivo e abbastanza indietro rispetto a quanto si faccia anche in Europa. Il fotorealismo ricercato della CG (oepra dello studio francese BUF) è una paradigma oggi rigettato da chiunque, per non parlare poi dell’integrazione tra scene dal vero e animazione in CG, il cuore del prossimo capitolo che vedrà Malthazard definitivamente trasferito nel mondo reale.

Al di là delle componenti tecniche comunque c’è tutto un contorno di storie e personaggi assolutamente poco credibile, poco appassionante e fuori dal tempo. La ricerca di un animismo all’acqua di rose ottenuto attraverso la supposta fusione della domenica tra Arthur e la natura, la storia d’amore con la principessa dei Minimei e il rapporto con la famiglia sembrano uscire da una cattiva serie per la televisione mandata in onda da canali regionali all’inizio degli anni ’80. Rimarrebbe la descrizione del funzionamento del minimondo dei Minimei, tutto concentrato in pochi metri di giardino ma dotato di una complessità che vorrebbe scimmiottare quella della società umana (con tanto di minoranza etniche e subculture doppiate da noti rapper).
In Francia la serie ha successo in Italia, anche a giudicare dal posizionamento dell’uscita (30 dicembre), non sembrerebbe. Per fortuna.

Sta nascendo una forma d’animazione europea di cui questi cartoni sono l’embrione o sono esperimenti fallimentari? Qui le altre critiche

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Mortal Kombat: dalla colonna sonora del film, ecco il brano “I Am Scorpion” 18 Aprile 2021 - 14:00

È disponibile un nuovo assaggio della colonna sonora di Mortal Kombat. Dopo il remix di “Techno Syndrome” degli Immortals, è il turno di “I Am Scorpion”, brano composto sempre da Benjamin Wallfisch.

Locked Down: il film concepito, scritto, girato, finito e distribuito durante la pandemia 18 Aprile 2021 - 13:00

Locked Down, il nuovo film diretto da Doug Liman, è da qualche giorno disponibile per l’acquisto e il noleggio digitale. Ecco i primi 10 minuti.

Oscar 2021: annunciati nuovi cambiamenti per questa edizione, tra pre-show e post-show 18 Aprile 2021 - 12:00

La Notte degli Oscar 2021 sarà molto diversa dal solito e questo è stato confermato anche dall’annuncio di altri cambiamenti, dettati sempre dalla pandemia.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.