L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Record 12, recensione dal Torino Film Festival

Di Gabriele Farina

Sarà il periodo storico (anche se a mia domanda gli autori non se la sentono di confermare), fatto sta che c’è un ritorno dei fantasmi nelle sale.
Questo Record 12 si basa sull’idea di una casa controllata da telecamere di sicurezza e sulla presenza di un fantasma nella casa.
Come dite? Paranormal Activity?
Ve l’ho detto… sarà il periodo storico!

record-12

Siamo in Germania, un ente intergovernativo, con sede a Roma (centrerà mica il Vaticano?), si occupa di studiare le presenze in alcune case… fantasmi. E di eliminarli.
L’evoluzione della tecnica video permette ormai di vedere con estrema chiarezza le presenza non desiderate che si aggirano per casa.
La villa in questione è controllata da 12 telecamere di sicurezza (una delle quali curiosamente sistemata dietro un acquario).
Da una regia esterna l’addetto dell’ente preposto controlla quello che succede in casa, in pratica osserva giorno e notte una donna che non fa assolutamente nulla se non rispondere a misteriose telefonate.

Non vado oltre perchè vi rovinerei la sorpresa nel caso doveste mai vedere il film (caso in verità remoto perchè trovare una distribuzione per un film di 63 minuti è roba ardua) e vi assicuro che la sorpresa è di quelle che si ricordano. Non scomodiamo Il sesto senso ma il filone è quello.

Tutta la storia è raccontata attraverso l’interrogatorio del sorvegliante. Man mano scopriamo cosa è accaduto, perchè l’uomo è interrogato e come si sono svolti i fatti durante i tre giorni del controllo video.
Le immagini si alternano continuamente tra l’interrogatorio e le registrazioni video in casa. Tutto quello che succede nella villetta è mostrato solo grazie alle immagini riprese dalle 12 telecamere di sicurezza. L’effetto è curioso sebbene ormai diversi film ci abbiano abituato a situazioni di questo tipo.

Record 12 è un piccolo gioiellino, capace di far crescere la tensione minuto dopo minuto. Tensione che si basa completamente sul tentativo da parte dello spettatore di venire a capo della vicenda, di far quadrare i particolari che sembrano sfuggire, di capire chi è la donna in casa, chi è l’uomo al telefono, perchè i personaggi compiono determinate scelte.
Alla fine viene chiarito tutto ma rimane un senso estraniante di confusione, come se ancora qualcosa sfuggisse.

Personalmente mi sembra che il pre-finale sia ottimo con l’epifania che permette di posizionare al loro posto tutti i tasselli. Solo che poi Mario Conte e Simone Wendel pensano bene di andare oltre e di inserire un ulteriore colpo a sorpresa che rischia di risultare involontariamente esagerato, quasi comico… ci si poteva fermare cinque minuti prima (solo che poi avremmo avuto un film di 58 minuti!).

soloparolesparse


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

So cosa hai fatto – La serie arriverà su Prime Video il prossimo ottobre 24 Luglio 2021 - 19:00

So cosa hai fatto, serie basata sull'omonimo teen horror del 1997, arriverà su Amazon Prime Video il prossimo ottobre, giusto in tempo per Halloween.

Indiana Jones 5 – Un altro attore ha subito un piccolo infortunio sul set 24 Luglio 2021 - 18:00

Un attore di cui non conosciamo l'identità ha subito un piccolo infortunio sul set di Indiana Jones 5 mentre lui e Harrison Ford giravano un inseguimento.

The Walking Dead: che fine ha fatto il film su Rick Grimes? 24 Luglio 2021 - 17:00

Come sappiamo, l’universo di The Walking Dead è pronto ad espandersi con un film, incentrato su Rick Grimes, il personaggio interpretato da Andrew Lincoln. Ma che fine ha fatto il film?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.