L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Venezia: Herzog spazza via la concorrenza con Bad Lieutenant!

Venezia: Herzog spazza via la concorrenza con Bad Lieutenant!

Di Marco Triolo

“Per me il cinema è come la musica”, parola di Nicolas Cage. Che può permettersi di spararle grosse, dall’alto della sua incendiaria performance nell’inaspettato exploit di Werner Herzog, Bad Lieutenant: Port of Call New Orleans. Sì ok, inaspettato da me, perché visto il trailer non credevo davvero che il maestro tedesco avesse confezionato un film di tale spessore, e soprattutto c’era il rischio che Cage si lasciasse andare alla sua recitazione eccessiva. Invece l’attore risulta incredibilmente controllato, nella sua follia, e convincente. Il film ne guadagna un grandissimo protagonista, devastato dai dolori alla schiena e sofferente quanto la città che dovrebbe difendere dai “cattivi” veri e propri, un luogo distrutto da un uragano che però non ha spazzato via la corruzione. Ma un grande lavoro lo fa anche Eva Mendes, che ci consegna un personaggio tenero nonostante un background piuttosto feroce.

In definitiva un film che con l’originale Cattivo tenente non c’entra nulla, ma è un solido poliziesco con grandi personaggi, una bella storia e soprattutto una serie di tocchi “psichedelici” che lo rendono unico.

Nicolas Cage è soddisfatto, e si vede chiaramente alla conferenza stampa: “per me è stato fondamentale fare il film a New Orleans, perché anche se sono nato a Los Angeles è a New Orleans che sono rinato. Lì è nato il jazz, e ho già detto che il cinema per me a certi livelli è come musica. Ho perciò suggerito a Herzog che avrebbe potuto adottare uno stile jazz, usando il copione come una partitura da cui staccarsi”.

Replica prontamente Herzog: “ho dato a Nicolas alcuni consigli, gli ho suggerito la posizione delle spalle, un po’ di sbieco, e gli ho detto che volevo che il suo sguardo arrivasse prima”. “Come una giraffa”, gli fa eco l’attore. Herzog prosegue: “Ho cambiato molto la sceneggiatura originale. Tutto l’inizio è cambiato, ho aggiunto particolari come le iguana e gli alligatori, mi piace avere animali intorno. Lo vedevo come un delirio causato dalle droghe: ho usato alcune microtelecamere ottiche per avvicinarmi il più possibile alla pelle e agli occhi dei rettili. Credo siano le scene più belle del film”.

Ma Herzog e Cage hanno mai fatto effettivamente uso di droghe? “Assolutamente no, mai nella mia vita”, dice Herzog. Cage invece ammette: “questo personaggio è molto impressionista, come il film. Per prepararmi ho guardato ad alcune mie esperienze con certe sostanze, che ho avuto tantissimi anni fa, decenni fa. Ho cercato quindi di filtrare il ricordo di quelle esperienze attraverso la mia mente lucida per creare appunto questo ritratto impressionistico”.

Eva Mendes, dal canto suo, rivela: “quando ho accettato la parte non avevo nemmeno letto lo script. Ho sentito il nome di Herzog e quello di Cage, e ho detto subito di sì! Mi piace il mio personaggio, è un’anima tormentata, una donna che cerca di sopravvivere. Mi piace quello che Herzog ha fatto con questo film, ovvero inserire una storia innocente [la love story tra il tenente e la prostituta interpretata dalla Mendes] in un film dall’aspetto così oscuro”.

Adesso aspettiamo di sapere il verdetto di Abel Ferrara: “non ho mai visto un suo film”, chiosa Herzog, “ma spero di incontrarlo al più presto, magari davanti a una birra”.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Gli studios ignorano le richieste sui protocolli sull’aborto dei creatori 11 Agosto 2022 - 18:03

Disney, Netflix, AppleTV+, NBCUniversal, Amazon, Warner Bros, Discovery e AMC Networks hanno risposto alla richiesta di rettificare il piano di sicurezza sull'aborto di più di mille creatori di Hollywood.

Cenerentola: il trailer del musical Amazon con Camila Cabello 3 Agosto 2021 - 20:20

La rilettura della classica fiaba arriverà su Amazon Prime Video il 3 settembre

NipPop 2015 – Riyoko Ikeda parla di Lady Oscar, della sua carriera e del successo in Italia 6 Giugno 2015 - 16:00

Abbiamo incontrato la mangaka Riyoko Ikeda, l'autrice di Lady Oscar, Caro Fratello, La finestra di Orfeo, Eroica, ospite del NipPop a Bologna. Ecco la nostra video intervista al roundtable e la conferenza...

Yoshitaka Amano riscopre le tradizioni giapponesi grazie a Neil Gaiman 28 Marzo 2015 - 16:39

Abbiamo intervistato in esclusiva l'illustratore e character designer di Final Fantasy, Yoshitaka Amano, alla prima edizione del Monaco Anime Game International Conferences...

Cyberpunk: Edgerunners, bruciamola pure questa città del futuro 20 Settembre 2022 - 11:46

Le nostre considerazioni sulla travolgente serie anime Cyberpunk: Edgerunners, realizzata da Studio Trigger e disponibile su Netflix.

Werewolf by Night: il trailer spiegato a mia nonna 12 Settembre 2022 - 13:10

Gael García Bernal è pronto a ululare alla luna nello special TV del Marvel Cinematic Universe in arrivo a ottobre.

Pinocchio di Zemeckis, la recensione: il coraggio di un burattino 8 Settembre 2022 - 9:01

Qual è la lezione più importante del Pinocchio Disney, 82 anni dopo? Robert Zemeckis prova a spiegarlo a quelli "dell'infanzia rovinata".