L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Venezia apre con l’epica di Tornatore

Di Marco Triolo

Baaria Bellucci Bova Chiatti Fiorello Faletti 6

Baarìa di Giuseppe Tornatore aprirà ufficialmente questa sera la 66ma Mostra del Cinema di Venezia, ma noi abbiamo già potuto dargli un’occhiata questa mattina. Un verdetto veloce? Un film impressionante, anche appassionante, di sicuro uno sforzo produttivo che ha dell’incredibile. Ma. Il problema principale è che pare che Tornatore, sicuramente molto toccato dal tema trattato – ovvero la storia della cittadina siciliana di Bagheria dagli anni del Fascismo fino ai giorni nostri – si sia fatto un po’ prendere la mano e abbia confezionato un film eccessivamente sontuoso e un po’ retorico, con una colonna sonora epica e pomposa – firmata dal maestro Ennio Morricone – che non stacca un attimo. Avremo modo di parlarne con più calma, per ora mi limiterò a parlare della conferenza stampa, tenutasi subito dopo nel Palazzo del Casinò.

Qui, alla presenza di Morricone e dei protagonisti Francesco Scianna e Margaret Madè, Tornatore ha parlato del suo rapporto con la Sicilia, sua terra natale che ha abbandonato a 28 anni, abbastanza per assorbire la “sicilianità”, vista come un misto di amore verso la propria terra e di inquietudine per ciò che non funziona. Citando Guttuso, Tornatore afferma che “io parlo di ciò che conosco”, ovvero di quella commistione di ricordi, esperienze e persino sensazioni vissute anche a livello inconscio, fin da quando si è troppo piccoli per rendersene conto.

Morricone, dal canto suo, ha fatto un po’ il solito discorso che ormai si sarà imparato a memoria: la collaborazione con “Peppino” è ormai consolidata e fruttuosa, e con ogni film il compositore ha la possibilità di evolvere un po’ di più. Senza nulla togliere al grandissimo Ennio, mi pare che onestamente la colonna sonora di Baarìa non aggiungerà nulla di nuovo al suo curriculum, perché suona un po’ troppo generica. E mi chiedo, quante delle scene anche più banali del film sarebbero apparse altrettanto epiche, trionfali e “da Oscar”, senza l’apporto della sua orchestra.

Si conclude con un intervento dei due protagonisti: Scianna – nato davvero a Bagheria – parla della sua formazione, dalla passione liceale per il teatro, agli studi all’Accademia Nazionale di Arte Drammatica di Roma, alla borsa di studio per L’Actor’s Studio di New York. Dopo piccole parti in Il più bel giorno della mia vita della Comencini e in Il regista di matrimoni di Bellocchio, finalmente realizza il suo sogno e interpreta il ruolo del protagonista in Baarìa.

Margaret Madè, dal canto suo, rivela di essere una esordiente nel mondo del cinema: la sua carriera l’ha portata via dalla Sicilia verso un lavoro come modella. Il suo curriculum attoriale conta solo un breve corso di dizione, ma questo ruolo – ne siamo sicuri – le cambierà per sempre la vita.

Aspettatevi presto una recensione di Baarìa e di Rec 2, i primi grandi film mostrati… alla Mostra. E in breve posteremo anche la nostra chiacchierata con i registi di Rec 2, Paco Plaza e Jaime Balaguerò (qui la recensione del film).

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il presente e il futuro di Star Wars, gli Eterni e le altre novità dell’MCU 7 Maggio 2021 - 11:31

Il sufficientemente dinamico duo composto da Filippo Magnifico e Alessandro Apreda (DocManhattan) ci parla del presente e del futuro di Star Wars, e di cosa dobbiamo aspettarci da questa Fase 4 del Marvel Cinematic Universe.

Paper Girls – Ali Wong nella serie Amazon tratta dal fumetto di Brian K. Vaughan e Cliff Chiang 7 Maggio 2021 - 11:15

Baarìa di Giuseppe Tornatore aprirà ufficialmente questa sera la 66ma Mostra del Cinema di Venezia, ma noi abbiamo già potuto dargli un’occhiata questa mattina. Un verdetto veloce? Un film impressionante, anche appassionante, di sicuro uno sforzo produttivo che ha dell’incredibile. Ma. Il problema principale è che pare che Tornatore, sicuramente molto toccato dal tema trattato […]

Tutti i film horror in tv dal 7 al 13 maggio 7 Maggio 2021 - 10:36

ScreenWEEK è qui per proporvi una settimana all’insegna del brivido! Ecco la programmazione completa dei film horror in arrivo sul piccolo schermo nei prossimi sette giorni.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.