Warning: getimagesize(http://static.screenweek.it/2009/6/26/G-Force-Poster-Russia.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
G-Force, la recensione in anteprima

G-Force, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

G-Force Poster UsaRegia: Hoyt Yeatman
Cast: Nicolas Cage, Penélope Cruz, Steve Buscemi, Will Arnett, Bill Nighy, Kelli Garner, Niecy Nash, Chris Ellis, Tracy Morgan, Sam Rockwell, Piper Mackenzie Harris, Gabriel Casseus, Zach Galifianakis, Jon Favreau
Durata: 88 minuti
Anno: 2009

Si tratta di un film con animaletti digitali parlanti che in realtà sono abilissimi agenti segreti per conto (più o meno) del governo americano e contro perfide multinazionali. La G-Force è composta da Porcellini d’India precisi come militari, una talpa che fa da esperto informatico e una mosca che fa da infiltrato.

La trama, a parte qualche colpo di scena vagamente prevedibile, di più non regala, mentre il film si. Perchè intreccio e racconto di una storia di complotti e affetti a parte G-Force è uno splendido esempio di cinema 3D.
Girato da un veterano degli effetti speciali passato dietro la macchina da presa (uno che si è formato lavorando a Blade Runner e E.T. e poi ha vinto un Oscar per il lavoro fatto con Cameron su The Abyss) G-Force ha dei pregi tecnici immensi, in primis un’idea di processo lavorativo stereoscopico innovativo. Contrariamente a quel che si può pensare il grandissimo risultato è stato ottenuto non lavorando sulla profondità durante le riprese ma solo in post produzione.

In pratica attraverso una videocamera HDR capace di girare a 360° per catturare i livelli di illuminazione dei set è riuscito a ricreare ogni ambiente in digitale per poter assegnare ad ogni elemento un suo “coefficente di profondità”. In questo modo è stato possibile per Hoyt Yeatman gestire la stereoscopia elemento per elemento, inquadratura per inquadratura, riservandosi il privilegio di poter ritoccare il livello di profondità di ogni oggetto o personaggio in qualsiasi momento.

Il risultato in parole povere è quello che i promotori del 3D ci hanno sempre detto ma che non avevamo ancora visto: un modo di girare davvero immersivo, con una profondità che sul serio comporta una maggiore immersione e coinvolgimento nelle dinamiche narrate. Certo le dinamiche narrate sono porcellini d’India parlanti che corrono, ma il concetto (in questo caso) non è quello: è il gesto filmico.

Innovazione o bufala? Inutile filmetto infantile o piccolo piede di porco nella penetrazione del 3D nel nostro cinema? Qui il resto della critica

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Alec Baldwin intervisterà Woody Allen su Instagram 27 Giugno 2022 - 14:15

L'intervista live si terrà martedì 28 giugno alle 16:30 ora italiana, sulla pagina Instagram di Alec Baldwin

Henry Czerny entra nel cast di Scream 6 27 Giugno 2022 - 13:30

Henry Czerny (Mission: Impossible, Finché morte non ci separi) entra nel cast di Scream 6, le cui riprese cominceranno a breve.

Roe vs. Wade: il commento del produttore esecutivo di The Handmaid’s Tale 27 Giugno 2022 - 12:30

La revoca del diritto costituzionale all'aborto in USA ha scatenato reazioni da parte del mondo del cinema

The Boys: com’è l’Herogasm dei fumetti 25 Giugno 2022 - 8:19

Com'è nata l'orgia di super-eroi di The Boys e cosa c'era di diverso nella sua versione originale a fumetti.

Ms. Marvel, episodio 3: guarda un po’ chi c’è… [SPOILER] 22 Giugno 2022 - 14:51

Qualche risposta, nuove domande e alcuni nomi conosciuti nel terzo episodio di Ms. Marvel.

Predator, i 35 anni dell’altro mostro alieno Fox… creato da Rocky Balboa (FantaDoc) 12 Giugno 2022 - 15:36

Com'è nato e cosa resta, trentacinque anni dopo, del primo film di Predator con Arnold Schwarzenegger.