L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Ed ecco a voi il padrone di casa

Di

Uomo Lupo 03

Ed ecco che il nostro percorso ci conduce direttamente verso L’uomo Lupo, film che ha ispirato il remake a cui è dedicato questo spazio.
Molta gente non è a conoscenza dell’importanza che ha avuto la Universal nella rappresentazione del lupo mannaro. Una raffigurazione nata e affermata nel 1941 grazie ad uno script di Curt Siodmak, che è riuscito a dar vita ad una creatura cresciuta più che altro nel folclore, e lontana dalla tradizione letteraria di mostri come Frankenstein e Dracula.


Idee come quella dell’argento – unico veicolo di morte per chi è affetto da licantropia – e del ciclo lunare legato alla trasformazione (senza dimenticare cha l’argento è connesso astrologicamente alla luna), sono state partorite dallo sceneggiatore ebreo, che è riuscito anche ad inserire nella storia paure e ricordi personali. Come quello della stella a cinque punte, che il lupo mannaro vede comparire sulla mano delle sue vittime, chiaro riferimento alle religione ebraica, nonché rimando alle persecuzioni naziste. Si può benissimo affermare quindi che la pellicola diretta da George Waggner è servita a porre le basi di un filone cinematografico giunto fino ai giorni nostri del tutto invariato, consacrando una figura tormentata da una dualità sofferta, che ricorda molto quella del Jekyll /Hyde di Stevenson.

Caratteristiche unite ad un rappresentazione entrata ormai a far parte dell’immaginario comune, questo grazie al make-up di Jack Pierce e alla pazienza dell’attore Lon Chaney Jr. (interprete di un ruolo originariamente previsto per Boris Karloff), la cui trasformazione prevedeva estenuanti sedute di trucco della durata di sei ore. C’è da dire però che ne è valsa la pena, perlomeno per il pubblico, che ha potuto ammirare il caratterista in altre quattro pellicole (caso unico questo all’interno dei classici horror targati Universal), affiancato da comprimari altrettanto famosi: il mostro di Frankenstein, il Conte Dracula, Gianni e Pinotto. Nell’ultimo coso non si tratta di orrore, questo è certo, ma chi ha mai detto che i licantropi non hanno senso dell’umorismo?

Uomo Lupo Poster 02

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office: Detective Conan incassa ¥5.9 miliardi, Evangelion supera Shin Godzilla, Demon Slayer supera i ¥39.9 miliardi 11 Maggio 2021 - 21:38

Confermato Demon Slayer al primo posto al box office mondiale dei film del 2020, Evangelion supera Shin Godzilla durante la Golden Week e diventa il film di maggior incasso di Hideaki Anno. In Giappone estese le restrizioni a causa della pandemia. I due film di Kenshin in arrivo su Netflix

David di Donatello 2021: trionfa Volevo Nascondermi, tutti i vincitori 11 Maggio 2021 - 21:30

È terminata la 66esima edizione dei David di Donatello, il più prestigioso premio cinematografico italiano. Ecco tutti i vincitori.

Kiefer Sutherland in una nuova serie di spionaggio su Paramount+ 11 Maggio 2021 - 21:00

La star di 24 e Designated Survivor tornerà in azione in una serie ideata da John Requa e Glenn Ficarra, produttori esecutivi di This Is Us

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.