L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Dubbiosi sul film da vedere? Bandslam e Distric 9 e andate a colpo sicuro!

Di Francesco

E’ venerdì e noi siamo sempre qui. Perdonate questa sorta di assonanza, rima non ce la poso proprio chiamare. Avete il solito problema che le uscite al cinema sono troppe e non sapete scegliere tra i film da andare a vedere? Bene, vediamo di “sbrogliare” per voi la matassa e guardiamo cosa suggeriscono quelli che li hanno già visti in anteprima per voi.

Bandslam Gaelan Connell Alyson Michalka Vanessa Hudgens Lisa Kudrow 51

Parte alla grande Bandslam – High School Band che acciuffa a suon di rock la testa della nostra classifica virtuale sui film meglio recensiti da chi le pellicole ha potuto vederle prima della loro uscita in sala. Un 100% tondo tondo, che non lascia adito a ripensamenti: correte a vederlo, soprattutto se vi piace il genere teen ager accompagnato da buona musica.

District 9 Sharlto Copley David James Neill Blomkamp 2

Segue un altro titolo di tutto rispetto che si porta a casa un convincente 93% di critiche positive. Stiamo parlando di District 9 e della sua originalissima idea del ghetto sulla Terra per alieni. Da non perdere!

G-Force Gabriel Casseus Piper Mackenzie Harris Zach Galifianakis Kelli Garner Will Arnett Bill Nighy Mini Anden 32

Torna sul grande schermo il 3D nell’anno della sua consacrazione – e i titoli importanti ancora non sono finiti – portando questa volta il suo tocco magico al mondo dello spionaggio, interpretato però dai porcellini d’India di G-Force – Superspie in missione. Il risultato di quest’accoppiata? Un 86% di consensi che vale la terza piazza.

La ragazza che giocava con il fuoco Noomi Rapace Michael Nyqvist 10

A pochi mesi di distanza dal primo capitolo, sbarca sul grande schermo La ragazza che giocava con il fuoco, passaggio intermedio della trilogia Millennium. Ma la critica è divisa e non si è ancora schierata. Promosso o bocciato? Decidetelo voi e dite la vostra.

Baaria Bellucci Bova Chiatti Fiorello Faletti

Altro ago della bilancia fermo proprio nel mezzo per Baarìa che non riesce a far propendere la pellicola tra i promossi e i bocciati della settimana, almeno per quanto riguarda i critici e vediamo, che anche in questo caso, non siate voi a decidere i destini del film dicendo la vostra… ovviamente dopo averlo visto.

Eva e Adamo 24

Occhio di riguardo per Eva e Adamo, che non ha collezionato molte recensioni e per questo va tenuto in disparte nella nostra classifica, ma che ha comunque il suo 100% di pareri positivi.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Julia Butters da C’era una volta a Hollywood al biopic di Spielberg 16 Giugno 2021 - 10:30

L'attrice, attualmente impegnata sul set di The Gray Man dei fratelli Russo, sarà la sorella del protagonista, ispirato a Steven Spielberg

Morbius farà parte del MCU? Secondo Tyrese Gibson sì, ma la Sony smentisce 16 Giugno 2021 - 10:09

Nelle ultime ore Morbius, il cinecomic con Jared Leto basato sull’omonimo vampiro della Marvel, è tornato alla ribalta.

Bullet Train – Sony fissa l’uscita americana per aprile 2022 16 Giugno 2021 - 9:45

Bullet Train, l'atteso action di David Leitch con Brad Pitt e altre star, uscirà l'8 aprile 2022 nelle sale americane, stesso giorno di Sonic 2 e The Northman.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.