Warning: getimagesize(http://static.screenweek.it/2009/3/30/Brooklyns-Finest-Richard-Gere-Ethan-Hawke-1.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Brooklyn’s Finest, la recensione da Venezia

Brooklyn’s Finest, la recensione da Venezia

Di Marco Triolo

Brooklyns Finest Richard Gere Ethan Hawke 1

Non sarà certo un film innovativo. Non sarà certo un capolavoro. Ma dannazione se questo Brooklyn’s Finest non è un grande prodotto di genere, solido come un roccia e diretto con grande maestria dal discontinuo Antoine Fuqua. Una pellicola cupa, disperata, violenta, guidata da una forte componente morale – di matrice cristiana – e capace di intrattenere per più di due ore senza stancare mai. Già questo potrebbe promuovere il film a pieni voti.

A tutto ciò possiamo aggiungere un plot ben congegnato, che segue le vicende parallele di tre poliziotti dello stesso distretto, a Brooklyn: Eddie (Richard Gere) è un vecchio agente che non ha mai fatto carriera, a cui manca una settimana alla pensione; Sal (Ethan Hawke) uno sbirro povero in canna che cerca di mantenere la numerosa famiglia infrangendo la legge di quando in quando; e poi c’è Tango (Don Cheadle), poliziotto sotto copertura che ormai è troppo dentro il sistema criminale per chiamarsi fuori senza conseguenze. Tango si troverà diviso tra la fedeltà al corpo di Polizia e quella al boss Caz (Wesley Snipes, redivivo); Sal cerca il denaro per dare una casa decente ai figli e alla moglie incinta, malata d’asma; Eddie vorrebbe morire, ma alla fine è l’unico a riscattarsi.

In una spirale di violenza degna dei migliori noir, i tre si renderanno conto che fuggire dalle proprie esistenze ha un prezzo troppo alto da pagare. Fuqua non risparmia dal canto suo litri di sangue, e ci consegna tre personaggi veri, sofferenti, a tratti brutali, ma da cui non riusciamo mai a staccare gli occhi per un secondo. E la violenza, esplicita e feroce, non viene mai giustificata, anzi. E’ uno strumento con il quale Fuqua espone una tesi morale molto semplice: solo agendo secondo giustizia si viene premiati, mentre sentimenti come la vendetta e la brama di denaro vengono puntualmente condannati e puniti. Si può non condividere del tutto una visione così conservatrice e manichea del genere, ma è innegabile che il film di Fuqua sia mosso da una coerenza al giorno d’oggi rara.

Menzione d’onore per il cast: da Richard Gere, che fa un personaggio stanco, depresso, sgradevole ed eroico allo stesso tempo, all’intenso Don Cheadle, a Ethan Hawke e alla sopresa Wesley Snipes, che c’era mancato tanto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Doctor Strange nel Multiverso della Follia: Strange, Christine e Pizza Poppa in due scene eliminate 26 Giugno 2022 - 18:00

Doctor Strange nel Multiverso della Follia è ora disponibile su su Disney+, per l'occasione sono state diffuse due scene eliminate dal montaggio finale.

I 40 anni de La cosa: nel capolavoro di John Carpenter, il nemico siamo noi 26 Giugno 2022 - 16:00

Sono passati quarant'anni dall'uscita di uno dei film chiave nell'opera di Carpenter. Un flop che oggi è considerato un capolavoro

Cha Cha Real Smooth è la commedia che non ti aspetti
, la recensione 26 Giugno 2022 - 15:00

Su Apple TV+ arriva il nuovo film del giovane e promettente Cooper Raiff, un’opera orgogliosamente diversa dalla norma.

The Boys: com’è l’Herogasm dei fumetti 25 Giugno 2022 - 8:19

Com'è nata l'orgia di super-eroi di The Boys e cosa c'era di diverso nella sua versione originale a fumetti.

Ms. Marvel, episodio 3: guarda un po’ chi c’è… [SPOILER] 22 Giugno 2022 - 14:51

Qualche risposta, nuove domande e alcuni nomi conosciuti nel terzo episodio di Ms. Marvel.

Predator, i 35 anni dell’altro mostro alieno Fox… creato da Rocky Balboa (FantaDoc) 12 Giugno 2022 - 15:36

Com'è nato e cosa resta, trentacinque anni dopo, del primo film di Predator con Arnold Schwarzenegger.