L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
G.I. Joe, la recensione in anteprima

G.I. Joe, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

GI Joe la nascita dei Cobra Poster ItaliaRegia: Stephen Sommers
Cast: Joseph Gordon Levitt, Sienna Miller, Channing Tatum, Dennis Quaid, Christopher Eccleston, Raymond “Ray” Park, Marlon Wayans, Jonathan Pryce, Rachel Emily Nichols, Arnold Vosloo, Brendan James Fraser, Saïd Taghmaoui, Byung-hun Lee, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Karolina Kurkova
Durata: 107 minuti
Anno: 2009

Da Stephen Sommers non mi sono mai aspettato nulla. Davvero. Il suo cinema d’azione fantastica mescolata ad umorismo non mi ha mai intrattenuto e non mi ha mai fatto ridere, semmai mi ha irritato per la pochezza delle idee e per il continuo riciclo senza ritegno di artifici di messa in scena modaioli.
G.I. Joe non fa eccezione ma lo fa, se non altro, con un minimo di stile, cosa che lo rende guardabile, nonostante le 2 ore di durata.

L’idea di cinema di Sommers c’è tutta: personaggi macchietta a cui spetta il compito di alleggerire le scene d’azione con frasi ad effetto e comicità facile, una storia d’amore all’acqua di rose che soggiace alla trama, corpi esibiti e un concetto di “action” fracassone che è la copia superficiale e sbiadita di quanto di meglio si produca nel genere.
Stavolta però il tema è meno pretenzioso del solito e l’esplicita volontà di creare un franchise paratelevisivo riesce a dare corpo e ritmo ad un film insospettabilmente cinematografico.

G.I. Joe è il primo film di una serie e mai la cosa è stata tanto chiara. Molto tempo viene speso per narrare (attraverso diversi flashback) le origini e le motivazioni dei personaggi, la trama è mirata a dare una forma definitiva all’universo raccontato e alle forze in campo culminando nella nascita del cattivo per eccellenza e nell’arruolamento tra i buoni dei protagonisti e infine il film si chiude con un moderato cliffhanger, cioè con un elemento irrisolto che ha il compito di fare da ponte tra questo e il prossimo (inevitabile) film.

Il fatto di dover curare personaggi differenti (la squadra G.I. Joe), il fatto di avere a disposizione una buona nemesi (visivamente efficace, grazie al riciclo degli elementi vincenti di Darth Vader) e l’idea di mettere scena uomini normali che si comportano come supereroi si rivelano un grande aiuto. Il film potrebbe scimmiottare X-Men ma non lo fa avvicinandosi più a Micheal Bay che ad altro (evitando la pesantezza di Transformers 2, qui siamo più dalle parti del primo film dei Transformers, non a caso sempre di giocattoli Hasbro si parla). Certo manca la sofisticatezza immaginifica di Michael Bay, G.I. Joe è poverissimo dal punto di vista delle atmosfere e dell’estetica, sembra una sua versione più a buon mercato dove ci si preoccupa molto della plausibilità delle tecnologie futuribili utilizzate e poco delle motivazioni che spingono i personaggi.

Il pubblico merita di più o questo è il cinema d’azione spensierato perfetto? Quello che intrattiene con gusto ma senza impegnare? Qui le altre critiche.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Joshua Jackson e Lauren Ridloff nella nuova serie STARZ di Ava DuVernay 20 Maggio 2022 - 16:30

Un amore che trascende etnia, genere, classe e abilità fisiche al centro della serie che arriverà da noi su STARZPLAY

La casa di carta: Corea, il secondo teaser trailer rivela il primo girato 20 Maggio 2022 - 16:22

Il secondo teaser trailer de La casa di carta: Corea rivela alcuni punti chiave della trama del remake coreano

Queer as Folk: il trailer del remake, dal 31 luglio su STARZPLAY 20 Maggio 2022 - 15:45

Ecco il trailer del remake di Queer as Folk, in Italia su STARZPLAY a partire dal 31 luglio con due nuovi episodi ogni settimana per un totale di otto. Prodotta da UCP, una divisione della Universal Studio Group, Queer as Folk è una rivisitazione dell’originaleserie britannica creata da Russell T. Davies (It’s A Sin, Doctor […]

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia: chi c’è, cosa succede, cosa verrà dopo (SPOILER) 6 Maggio 2022 - 10:18

Chi c'è, cosa succede, cosa vuol dire per il futuro dell'MCU.