L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Esclusivo: sul set di Letters to Juliet, seconda settimana

Di Marco Triolo

Se vi siete persi il resoconto dei primi giorni di riprese di Letters to Juliet, lo trovate qui. Se invece cercate info sul film, vi rimandiamo alla nostra scheda nel database.

Gli ultimi due giorni sul set di Letters to Juliet sono stati ricchissimi di avvenimenti: non solo sono riuscito ad assistere praticamente in prima fila alle riprese, scattando foto ad Amanda Seyfried da pochissima distanza, ma ho addirittura girato un video che “riprende le riprese” (gosh!!) e soprattutto ho parlato con il responsabile PR della produzione, Andy Lipschultz, il quale è stato oltremodo gentile, pur negandomi una chiacchierata col cast. Ma andiamo con ordine.

La settimana è ripartita alla grande ieri mattina, quando mi sono recato sul set del film, che stavolta era stato spostato nel bel mezzo di una grossa via pedonale nel centro della città. Per farvi un’idea, date un’occhiata alle foto qui sotto.

Letters to Juliet024

Letters to Juliet028

Letters to Juliet027

E qui sorge il primo dilemma: lo vedete il tizio con la polo verde sulla destra? Beh, a una certa distanza sembrava proprio Gael Garcia Bernal, al punto che gli ho scattato diverse foto, sicurissimo che fosse lui. Gli ho fatto un vero e proprio servizio fotografico, ma poi ho interrogato una ragazza che lavora sul set e lei mi ha assicurato che Bernal non era presente. Strano, mi sono detto io. Eppure, magia digitale, ecco ingrandita la foto, ed ecco la prova quasi inconfutabile che aveva ragione. Era una comparsa! Ma dannazione se gli assomiglia.

Alla stessa ragazza ho comunque chiesto un paio di cose, e mi ha detto che si stava girando una scena in cui Amanda Seyfried si reca nel Cortile di Giulietta – attrazione turistica veronese famosa per NON essere il vero cortile della casa di Giulietta, ovviamente. Lì legge alcune lettere scritte da ragazze di tutto il mondo e indirizzate al simbolo stesso dell’amore impossibile, la povera Miss Capuleti in persona, o in statua di bronzo, fate voi. Tra l’altro, piccolo particolare: quando la vedrete nel film, sappiate che la tetta scolorita della statua è dovuta al fatto che tutti la palpano, perché si dice porti fortuna!

Insomma, la mattinata scorre via con pochi salti: insieme a una mia amica, mi apposto nel cortile interno di un palazzo che da sulla strada, ben al di là delle transnenne del set. Siccome i responsabili della sicurezza ci hanno visti, ne deduciamo che la nostra presenza lì fosse calcolata, e non dia troppo fastidio. Diverso il caso di un gruppo di ragazzine che decide di avvicinarsi di più: immediato il grido di richiamo “Ragazze! No!”.

Letters to Juliet033

Letters to Juliet037

Da questa nuova posizione, vedo molto bene il set, e riesco anche a notare Amanda mentre entra nel portone che da sul cortile, seguita dalla cinepresa montata su un carrello. Sfortunatamente, non sono riuscito a fotografare l’attrice, perché era circondata da un mare di teste e si vedeva passare brevemente, per poi scomparire all’interno del portone. Da quel momento, le riprese si sono spostate all’interno: il personale si è caricato in spalla le apparecchiature e tutto è stato trasportato dentro il cortile, di cui vedete l’ingresso nella foto qui sotto.

Letters to Juliet041

Anch’io ne ho approfittato per staccarmi dal set, visto che avevo degli impegni al pomeriggio. E poi, per esperienza, le cose migliori si vedono la sera. E così è stato: verso le sette sono ritornato, e ho notato con grande soddisfazione che stavano ancora girando lì dentro. Non solo: non c’erano ostacoli visivi, a parte un capannello di addetti alla sicurezza, comparse e quant’altro. Davanti a me, limpida come il giorno, Amanda Seyfried stava seduta su una panchina e fingeva di leggere, mentre la cinepresa carrellava all’indietro alle sue spalle. Poco dopo, una comparsa attraversava il suo campo visivo, dirigendosi verso di noi, e lei la osservava allontanarsi, per poi decidere di alzarsi e seguirla. A questo punto arrivava lo “stop!”. A seguire le foto e un video che ritrae l’intera sequenza.

Letters to Juliet069

Letters to Juliet070

Al solito, per girare una sequenza così banale ci stavano mettendo una cura maniacale: i truccatori si sono avvinghiati alla povera Amanda come un branco di iene su una carcassa di Gnu, curando ogni dannatissimo dettaglio fino all’esasperazione. Addirittura, prima di Amanda sulla stessa panchina avevano posizionato una controfigura, suppongo per la prova luci. Uno della produzione, distrutto, si metteva le mani in fronte e invocava la fine di quel supplizio. Davvero divertente!

Finite le riprese, Amanda, scortata da una ragazza, si è diretta VERSO DI NOI!! Cosa inaspettata, se pensiamo che le loro stanze d’albergo sono proprio all’interno del cortile. In questo modo, le ho potuto scattare un paio di belle foto a figura intera.

Letters to Juliet073

Letters to Juliet074

Letters to Juliet077

E questa, di cui mi vergogno… Ma a mia discolpa dico che ho scattato appena la macchinetta ha finito di caricare la precendente! Maledizione però!!

Letters to Juliet078

E qui finisce la giornata di lunedì. Un paio di aneddoti divertenti: il suddetto tipo della sicurezza che si metteva le mani in fronte pregando che tutto finisse a un certo punto ha intimato il silenzio, perché stavano girando. Peccato che, proprio in quel momento, il cellulare del vigile alla mia destra si è messo a squillare! L’altro lo ha ripreso con un laconico “che figure me fai fa’”, ma il vigile niente: ha risposto lo stesso, mentre l’altro si sbracciava per farlo stare zitto!!

Altra cosa che mi ha fatto sorridere: intorno al set se ne sentono di tutti i colori. Una signora seduta a un bar si gustava un gelato, e ha chiesto al barista “che film girano?”. E lui: “Juliet in love”. IMDB ci fai un baffo, oserei aggiungere.

Ieri, martedì, sono tornato sul set verso mezzogiorno: purtroppo un telone ricopriva l’ingresso del cortile, impedendomi di vedere cosa stesse accadendo all’interno. Comunque, sono riuscito a parlare con il PR Andy Lipschultz, che in realtà mi è stato presentato come uno dei produttori. Ma visto che sta tenendo le relazioni con la stampa, e che questo fa generalmente per i film a cui lavora, non saprei dire quale delle due qualifiche sia più corretta. Comunque, Lipschultz è stato molto gentile, ma in fin dei conti non c’era molto da dire: le riprese stanno andando molto bene e la città ha collaborato in maniera impeccabile rendendo il loro lavoro molto facile. Mi ha rivelato che in quel momento Vanessa Redgrave stava girando le sue scene, e ha confermato che Franco Nero si unirà al cast solamente a Siena. E’ stato però vago su Bernal, che ha già girato alcune sequenze, ma negli ultimi due giorni non era richiesto. Gli ho infine chiesto se avere tutta quella gente accalcata intorno al set non creasse problemi, visto che il lunedì spesso un ragazzo veniva verso di noi e ci intimava di “guardarci intorno” con fare disinteressato per non essere riprese dalla telecamera a guardare e fotografare il set. La cosa mi era sembrata strana, visto che tra noi e il set c’era un nastro che avrebbe comunque rovinato la ripresa se fosse stato immortalato. Lipschultz mi ha confermato che in realtà la gente sullo sfondo apparirà molto fuori fuoco, ma vedere tutte le facce puntate nella direzione della scena potrebbe distrarre l’occhio dello spettatore e svelare la finzione del film.

E questo è tutto per oggi: state sintonizzati perché non è finita qui!

E non dimenticate di dare un’occhiata alla gallery!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Witcher – Henry Cavill in una nuova foto della stagione 2 19 Settembre 2021 - 14:00

Henry Cavill parla del "lato paterno" di Geralt nella seconda stagione di The Witcher, in arrivo il prossimo 17 dicembre su Netflix.

The Eyes of Tammy Faye: pioggia di clip per il film con Jessica Chastain e Andrew Garfield 19 Settembre 2021 - 13:00

Ecco le prime clip di The Eyes of Tammy Faye, film di Michael Showalter ispirato alla vera storia dei telepredicatori Jim Bakker e Tammy Faye Bakker.

Cinema: ANICA sulla mancata decisione del ritorno alla massima capienza nelle sale 19 Settembre 2021 - 12:27

Il presidente Luigi Lonigro dell'Unione Editori e Distributori ANICA commenta sulla mancata decisione da parte del Consiglio dei Ministri in merito al ritorno alla massima capienza nelle sale

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".