L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Thor: lo sceneggiatore rivela nuovi dettagli in un’intervista!

Di peter

CineFOOLS è riuscito a intervistare Ashley Miller, uno degli sceneggiatori di Thor, il nuovo progetto Marvel che Kenneth Branagh dirigerà entro qualche mese per un’uscita annunciata il 20 maggio 2011.

Ecco a seguire gli highlight dell’intervista:

Nello scrivere Thor il vostro approccio è stato quello di scrivere un film basato sui fumetti o un fantasy?
Non sono sicuro di accettare questa distinzione. La risposta è semplicemente sì, Thor è un film tratto da un fumetto e si basa sulla premessa della Marvel: cioè che il protagonista è un super eroe. Ma ci sono davvero diversi elementi fantasy. È il dio del tuono, dopotutto. E’ difficile lavorare sul personaggio senza entrambi gli elementi.

La sfida più grande per Thor è proprio questo mondo dell’aldilà, pieno di dei. Come lo avete reso credibile e legato al realismo dei film Marvel?
I poteri di Thor sono quelli di un dio. E il suo codice postale è abbastanza diverso. Ma alla fine, è anche un uomo. Nei fumetti Odino lo manda sulla Terra perché non è perfetto. È arrogante e troppo superbo. Conosciamo bene questo tipo di persona – alcuni di noi lo sono stati. Il genio di Stan Lee è stato quello di dare a Thor una storia emotiva nella quale possiamo identificarci. […] la sfida è quella di drammatizzare la storia e far vedere agli spettatori quello che i fan hanno imparato a conoscere sul personaggio.

E per quanto riguarda il realismo… cosa vuol dire? Se lo standard è una cosa tipo: “si farà male alla schiena se lancia il suo martello con troppa forza”… allora probabilmente no. E’ un dio. Ed è incredibilmente forte. Può volare e lanciare fulmini. Ma sanguina anche e ha molte difficoltà. La vita lo colpisce dove fa più male. Da un punto di vista drammatico i poteri e Asgard sono un optional. Il marchio di fabbrica dei film Marvel è proprio il personaggio.

C’è stata qualche storyline di Thor che vi ha ispirato?
Ci sono state tante storie, certamente. […] Non direi però che ce n’è una specifica. Parte del nostro lavoro è stata quella di raccogliere tutte la varie storie sul personaggio, realizzate nel corso degli anni e distillarle in maniera giusta per un film di due ore. C’erano così tante cose da tenere in considerazione: l’ispirazione è arrivata da tutte le parti.

Come sceneggiatore, cosa hai voluto aggiungere ai personaggi della saga di Thor?
Premetto che non volevamo vedere un Thor dark come tanti film sui fumetti, però sentirete la rabbia di Thor quando è in collera. Volete vederlo combattere, darle di santa ragione e subire ancora di più. Volete avere una vera reazione in ogni cosa che gli capita. Non volete che le sue avventure siano troppo pulite e distaccate. Volete vedere la polvere, la sporcizia e il sangue. Volete sentire ogni osso scricchiolare nel momento del combattimento. E quando lui scatena la tempesta, volete sentire il potere di un dio al lavoro! Il migliore esempio che posso darvi è la fine di Ultimates 2, quando arriva Thor e fa piazza pulita. Non perde tempo… in quel momento c’è una certa brutalità e un realismo in Thor che io volevo espandere.

Per saperne di più sul film e sul cast ingaggiato da Ken Branagh, date un’occhiata alla nostra scheda:

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Batman si aggiudica il compositore Michael Giacchino 19 Ottobre 2019 - 12:00

Michael Giacchino scriverà le musiche di The Batman, la nuova avventura cinematografica dell'Uomo Pipistrello con protagonista Robert Pattinson.

Sam Raimi pronto per dirigere un altro film horror! 19 Ottobre 2019 - 11:00

Dopo Drag Me to Hell, Sam Raimi è pronto per tornare dietro la macchina da presa. Il regista dirigerà un nuovo horror che unirà le atmosfere di Castaway a quelle di Misery.

Maleficent, Joker, Jesus Rolls e El Camino (Il Podcast Senza Nome #1) 19 Ottobre 2019 - 10:50

Inauguriamo oggi una nuova rubrica dei podcast di ScreenWeek. Francesco “Frank” Lotta, Tabata Caldironi e Filippo della nostra redazione parlano dei film in sala e dei principali contenuti presenti sulle piattaforme streaming.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.