L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Uninvited, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

The Uninvited Poster InghilterraRegia: Charles Guard, Thomas Guard
Cast: Elizabeth Banks, Arielle Kebbel, Emily Browning, David Strathairn, Jillian Bach
Durata: 87 minuti
Anno: 2009

Storia di mamme perdute e nuovi elementi estranei alla famiglia. Storia quotidiana di rifiuto di un’intimità imposta. A seguito della morte della mamma (un incidente non da poco) la protagonista passa un po’ di tempo in una specie di manicomio. Trovata sana torna a casa e assieme al padre e alla sorella trova un nuova mamma, cioè l’infermiera che si prendeva cura di quella vera. Difficile accettarla, specialmente quando tutte quelle visioni di gente morta continuano a dirti che non c’è da fidarsi di lei.

La cosa strana di The Uninvited è che si tratta di un horror non banale come vi aspettate, banale come non credereste. Il soggetto viene da Two Sisters, il film coreano di Ji-woon Kim, ma la sceneggiatura e la realizzazione sono americane e si sente, nel senso migliore.

The Uninvited infatti è uguale ad un altro film dell’orrore molto famoso, ma non posso dire quale senza svelare parte della trama. Lo capirete vedendolo. Ad ogni modo il punto non è a cosa somigli ma come si comporti nel raccontare quella storia di mancata integrazione e di paura del diverso.
I fratelli Guard, al loro primo lungometraggio, sono infatti molto migliori del soggetto che gli viene affidato.

Da una storia canonica con risvolti in fondo prevedibili riescono a trarre un film raffinato, che senza pretendere d’essere ciò che non è riesce a raccontare con partecipazione una storia già sentita molte volte, giocando con grande raffinatezza proprio con quelle aspettative del pubblico riguardo i soliti topoi del film dell’orrore.

Non mancano creaturine in stile J-horror nè tantomeno i canonici momenti di soprassalto anche un po’ telefonato, ma tante soluzioni intelligenti rendono The Uninvited un horror estivo leggermente più piacevole e brillante della media.

Horror asiatico o americano? Si basa su Two Sisters ma ricorda tanto un altro film americano antecedente. E’ vero che certe cose ti tornano indietro? Qui gli altri pareri.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Francia: Crollo del 60% degli incassi dopo l’entrata delle nuove misure sanitarie 23 Luglio 2021 - 23:50

L'entrata in vigore delle nuove misure sanitarie in Francia ha portato a un crollo del 60% degli incassi cinematografici e alzamento delle prenotazioni per i vaccini

Superman: Michael B. Jordan e HBO Max insieme per un progetto incentrato su Val-Zod 23 Luglio 2021 - 22:41

Michael B. Jordan e la sua società di produzione Outlier Society hanno unito le forze con HBO Max per sviluppare un progetto incentrato su Val-Zod, l’Uomo d’Acciaio di Terra-2.

Star Trek: Prodigy – Il trailer della nuova serie animata 23 Luglio 2021 - 20:39

In occasione del Comic-Con@Home, Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso traier di Star Trek: Prodigy.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.