L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Teza, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Teza Poster ItaliaRegia: Haile Gerima
Cast: Aaron Arefe, Takelech Beyene
Durata: 120 minuti
Anno: 2009

Di Teza si fece un gran parlare all’epoca di Venezia, qualcuno addirittura si macchiò di lesa maestà chiamandolo “l’Heimat etiope”. Probabilmente qualcuno che non ha mai visto la saga-capolavoro tedesca o qualcuno che non ha remore morali nel dire certe cose.
Teza, è superfluo dirlo ma qualcuno lo deve fare, non ha nulla a che vedere con Heimat nè vuole averlo. E’ solo un film che cerca di leggere la contemporaneità del proprio paese confrontandola con la storia recente (anni ’70).

Gerima racconta le traversie del suo popolo e dei governi, delle rivoluzioni e delle lotte per la conquista della libertà, delle illusioni e del loro crollo con una certa sfiducia verso i cambiamenti. Se le parti ambientate nel passato sono le peggiori per faziosità, semplicismo e didascalismo quelle ambientate nel presente tentano di fare invece un discorso diverso.
Il passato racconta di un mondo che non riesce a trovare la libertà che cerca con la rivoluzione (storia sentita e risentita) mentre il presente racconta del tentativo estremo e disperato di ritrovare almeno una dimensione rurale e tradizionale del proprio popolo. La città contrapposta alla campagna (o savana dato il paese) anche sentimentalmente (rapporti che non decollano nella prima e invece sentimenti solidi ed eterni nella seconda). Eppure poi le cose non sono molto diverse. I pregiudizi sebbene diversi ci sono lo stesso e gli uomini in fondo sono gli stessi.

Sfiduciatissimo Gerima guarda al proprio paese ma anche all’uomo in generale e lo fa lavorando più che altro di montaggio in maniera un po’ datata. Ha molte cose da dire e questo sembra vincere sul come dirle, spesso infatti si adagia sul già visto, su uno stile classicissimo senza che però sia una scelta precisa di stile. Mischia reale ed onirico, ciò che vede il protagonista e ciò che pensa, alternando le scene con una certa chiarezza ma senza molto mordente.

Il problema è sostanzialmente la difficoltà a leggere la contemporaneità. Ci sono drammi evidentemente troppo vicini per essere sopiti e il risultato è un film incazzato che invece che restituire la complessità della situazione di un paese ci parla del livore dell’autore. E nemmeno bene.

La critica si spacca. C’è chi lo promuove per come affronti una storia e un tema inediti e importanti e chi lo boccia perchè pessimo film. Infine c’è chi lo promuove perchè africano. Tu dove stai?

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Dreamland: Margot Robbie è una rapinatrice in fuga nel trailer 22 Ottobre 2020 - 20:15

La star di Birds of Prey è una rapinatrice in fuga nella Grande Depressione americana nel film diretto da Miles Joris-Peyrafitte

Lucca Changes – Il programma di J-POP MANGA, EDIZIONI BD ed Edizioni Dentiblù 22 Ottobre 2020 - 20:14

Ecco il programma di J-POP MANGA, EDIZIONI BD ed Edizioni Dentiblù per Lucca Changes, dagli eventi online ai campfire, alle novità editoriali

The Liberator: il trailer ufficiale della serie animata, dall’11 novembre su Netflix 22 Ottobre 2020 - 19:30

Netflix ha diffuso il trailer ufficiale di The Liberator, la nuova serie animata che racconterà la storia di Felix Sparks e della sua unità.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).