L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

David Fincher parla del “suo” Spider-Man

Di Marco Triolo

Forse non ve lo ricordate, ma nel novembre 1999 la Sony aveva ridotto a quattro i possibili candidati per dirigere Spider-Man: si trattava di Barry Sonnenfeld, Michael Bay, Chris Columbus e David Fincher. Mentre Bay rifiutò l’offerta perché riteneva che ci fosse ancora da lavorare sulla sceneggiatura (certo, Mike, come se tu fossi famoso per la qualità dei tuoi script…) Fincher sarebbe stato anche interessato, ma non certo per raccontare le origini del personaggio.

In un’intervista con The Guardian, il regista rivela tutti i retroscena delle trattative: “Mi chiesero se fossi interessato al primo Spider-Man […]. Non mi interessa fare un semplice film di supereroi: la cosa che mi piaceva dell’Uomo Ragno era l’idea del teenager, il concetto di questo particolare momento nella vita in cui sei così vulnerabile eppure completamente invulnerabile. Ma non ero interessato nella genesi, non avrei mai potuto riprendere uno che viene morso da un ragno radioattivo – non avrei più potuto dormire sapendo di averlo fatto. […] Andai e dissi loro quello che mi sarebbe piaciuto fare, e loro lo odiarono“.

Peccato che Fincher non faccia parola delle voci che circolavano all’epoca, secondo le quali avrebbe voluto includere la morte di Gwen Stacy e parte delle origini in alcuni flashback. Un’altra voce affermava che avrebbe voluto Ed Norton nel ruolo di Peter Parker, ma questa ipotesi sembra cozzare con l’idea del teenager. E voi cosa ne pensate: avrebbe potuto funzionare la visione di David Fincher? Personalmente credo che fosse troppo radicale, tuttavia il tono ricorda quello più adulto della sceneggiatura di James Cameron

(Fonte: Slashfilm)

CORONAVIRUS: QUI l'elenco completo, in costante aggiornamento, di tutti i principali blockbuster che hanno subito uno slittamento sulla data di uscita o hanno optato per una distribuzione digitale.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Doogie Howser – Un reboot al femminile per Disney+ 8 Aprile 2020 - 21:58

In lavorazione per Disney+ la serie Doogie Kealoha, M.D., un reboot di Doogie Howser con Neil Patrick Harris, questa volta con una protagonista femminile

Tiger King: in America oltre 34 milioni di spettatori hanno visto la serie, ora si pensa al sequel 8 Aprile 2020 - 21:30

Grande successo per la docuserie Tiger King, sbarcata su Netflix lo scorso 20 marzo e subito diventata un piccolo, grande fenomeno. Ora si pensa ad un sequel incentrato su Carole Baskin.

My Spy con Dave Bautista acquisito da Amazon Prime Video 8 Aprile 2020 - 21:30

Anche il film di Peter Segal arriverà direttamente in streaming... almeno in USA

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Colombo 4 Marzo 2020 - 17:11

La storia di Colombo: i tre volti del tenente, Mrs. Columbo, Spielberg e...

7 cose che forse non sapevate su Forza Sugar 3 Marzo 2020 - 13:30

La parentela con Rocky Joe, il regista famoso, la sigla riciclata... sette curiosità su Forza Sugar.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Dark Angel 27 Febbraio 2020 - 16:15

Jessica Alba, il 2019 post-apocalittico visto dal 2000 e la prima infatuazione di James Cameron per Alita.