L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Transformers: ecco il reportage di Empire in versione integrale!

Di

Oggi vi mostriamo lo speciale su Transformers: La vendetta del Caduto realizzato da Nick de Semlyen, redattore della rivista Empire, semplicemente una delle più importanti riviste di cinema al mondo! Ecco dunque a seguire l’intero set report che abbiamo tradotto in italiano per voi. Potete scoprire diverse sorprese del film e dare un’occhiata alle dichiarazioni degli adetti ai lavori: dal regista, agli attori, ai produttori, passando per i tecnici degli effetti speciali. Ce n’è per tutti! Buona lettura!!

A Michael Bay piace distruggere importanti paesaggi e lo sappiamo sin dai tempi di The Rock (quando sganciò il napalm su Alcatraz), in Armageddon (au revoir Torre Eiffel), e Pearl Harbor. È stato perfino preso di mira da Trey Parker e Matt Stone che lo hanno citato in Team America: World Police, mettendo in scena una tipica sequenza alla Michael Bay in cui il gruppo di eroi (molto imbecilli) si reca in Egitto e per sbaglio fa saltare in aria la Sfinge e la Grande Piramide di Giza.

transformers-2-7_mid

C’è dunque un qualche ordine delle cose nel momento in cui Empire si è recato al Cairo, sul set di Transformers: La vendetta del Caduto alla fine del 2008 per avvicinarsi al vero Michael Bay e vederlo spalancare gli occhi davanti la piramide di Giza in attesa di filmarla. “Si tratta davvero di una scena fortissima – dice Bay – non avete mai visto niente del genere”… ma questo ‘niente’ rimane comunque top secret… e forse… diciamo forse, la piramide ci sarà ancora e rimarrà intatta quando scorreranno i titoli di coda del film. Dal momento che si tratta di una delle sette meraviglie del mondo, qualcuno avrà suggerito a Bay di lasciare le bombe a casa; nonostante tutto alle devastazioni ci penserà la ILM, i cui tecnici sono ora ai piedi di questa gigantesca e polverosa struttura, pronti a smanettare con le loro apparecchiature… roba e tecnologia che può costare più della vostra casa!…

Ma nonostante tutta la segretezza, siamo riusciti a scoprire alcuni punti chiave della pellicola. Questa sequenza sotto il sole appartiene alla fine del film. Sarà completata con inquadrature già realizzate a Los Angeles grazie ad alcuni modellini in miniatura. E riguarderà due personaggi che saliranno in cima alla piramide. Uno è umano – l’ex agente del Governo Reggie Simmons (interpretato da John Turturro) – che a quanto pare è il primo attore a cui sia mai stato concesso il permesso di essere filmato sulla piramide. Al momento è arrivato a metà della scalinata e non è attaccato né a cavi né a imbracature e si vede che ha un’espressione abbastanza provata. Il suo sconforto non è sollevato dal regista che continua ad insultarlo! Quando gli chiediamo se quello lassù è davvero un attore, Bay ci dice una caxxata: “No, a dire il vero si tratta della controfigura di John” E poi grida: “Hey controfigura, scendi di lì”. E Turturro guarda giù.

L’altro protagonista della scena è al momento invisibile – è un robot. A dire la verità si tratta di diversi robot: per la gioia dei tecnici degli effetti speciali si tratta di Devastator, un Transformer dalle dimensioni titaniche che è composto da tanti altri veicoli da costruzione (i cosiddetti Constructicons). È così grande che fa sembrare Optimus Prime come Mini-Me e, come il suo nome suggerisce, ha un pessimo comportamento! Un dolly che alza la macchina da presa a più di 50 piedi si muove attorno alla piramide mentre Turturro continua ad andare sempre più in alto, guardando all’insù e urlando sul suo walkie talkie: “Portate una nave da guerra qui e armate il missile!” – Dice Bay con grande energia… a quanto pare sta preparando davvero qualcosa di speciale.

transformers-2-3

Quando John corre attorno ai piedi di Devastator, vedrete soltanto alcuni pezzi e parti del robot – dice il supervisore agli effetti speciali Scott FarrarMa quando vedrete la mano venire giù, vi accorgerete di quanto sia più grande di tutti gli altri pezzi messi insieme”. Bay continua: “Immaginate sei o sette enormi veicoli con ruote grandi come un albero… sarà gigantesco!”.

Benvenuti dunque a Transformers: La vendetta del Caduto, dove “ECCESSO” è la parola chiave. Il primo film contava di un totale di 12 personaggi robot, questo – secondo il produttore Lorenzo di Bonaventura ne ha circa una quarantina. Il primo è costato una cifra intorno ai 150 milioni di dollari, e a quanto dicono le fonti, questo sequel è stato ancora più costoso (e infatti la protagonista Megan Fox ha dichiarato lo scorso luglio che il film avrebbe raddoppiato il budget… anche se ha aggiunto sarebbe rimasta davvero sorpresa se la notizia fosse stata vera). E mentre il primo film aveva sequenze action girate in casa, Transformers 2 ha portato il cast, la troupe e gli spettatori intorno al mondo.

Volevamo che fosse più internazionale – dice di Bonaventura – L’Egitto è solo una delle tante fermate – andremo anche a Parigi, in Giordania, Luxor, Oman e Shanghai.Andando in giro per il mondo, daremo al film un tocco di avventura che il primo non aveva. E le piramidi, che sono il seme della civiltà, giocano un ruolo molto importante nella storia. Sveleremo qualcosa riguardo ad esse, una cosa che non è mai stata detta prima…Secondo quelli che sono malati di paranoia della cospirazione, guardando i geroglifici si possono notare elicotteri e quant’altro. Si sbagliano! – Si tratta in realtà di Transformers! Il film si apre nel deserto, prima che le piramidi vengano costruite, vedrete che i Transformers sono stati i primi ad arrivare qui. Più avanti nel film, tutti i nostri eroi finiscono qui per via del piano dei Decepticon, un piano che certo non è una buona cosa”.

E’ tutto vero: nel primo film il piano del cattivissimo leader Decepticon Megaton non era poi troppo chiaro, voleva fare qualcosa usando il cubo di Energon, voleva mettere insieme un esercito di macchine malefico… gli è finita male con una morte apparente e poi è stato gettato negli abissi del Laurentian. Con Megaton apparentemente fuori dal film (“Non è nel film” – assicura Michael Bay ad Empire. “Non si tratta di informazioni false. Il disegno del carroarmato che avete visto su internet è solo un nuovo giocattolo della Hasbro“), tutto è pronto per un nuovo ultra cattivo, Il Caduto e il suo progetto infernale… la vendetta! Chi sia e perché vuole vendetta è uno dei segreti più grandi del set – “Non mi dirò nulla, non voglio nemmeno andarci vicino” – ha detto Shia LaBeouf, ma Bay assicura che i metodi del Caduto sono certamente Apocalittici!

transformers-2-4

E per quanto riguarda la star Optimus Prime, ci sono anche dei segreti. C’erano tre macchine di Autobot il giorno che eravamo sul set, ma il celebre camion rosso e blu a 18 ruote era assente. Lo abbiamo chiesto al produttore Ian Bryce che con un espressione impassibile  ha detto: “Optimus non viaggia. È rimasto in America”. Può questo sequel mostrare la morte di Prime? Dopotutto il personaggio è già stato ucciso prima nel film d’animazione del 1986, e sarebbe un cliffhanger grandioso degno della caduta di Gandalf. Ma nessuno dice niente.

Tornando di nuovo alla piramide, ecco il momento più bello della giornata di Michael Bay, il tramonto – e la troupe si prepara a catturare le inquadrature della magic hour. Nemmeno un cavo lento che continua a far spegnere il monitor di Bay rovinando diversi take, riesce a fargli perdere il controllo, sebbene lui si lamenti un attimo dicendo “Ecco come gli aerei si schiantano”.

È rilassato e adorabile come non lo abbiamo mai visto sul set. Che importa? “Il film è già in tasca. È finito – dice – Adesso sappiamo bene cosa abbiamo e sembra davvero bello. Con il primo film, speravo solo che funzionasse. Tutto qui. Questo, invece, ha più passione e cuore. Davvero. E le premesse sono davvero grandi”. Alla fine, afferrando una camera a mano, comincia anche lui a scalare la piramide per affiancare John Turturro per alcuni primi piani finali. Michael Bay: meraviglia del mondo dei film.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Friends: arriva il set LEGO dedicato agli appartamenti della serie 12 Maggio 2021 - 13:45

LEGO continua a fare la gioia di tutti i fan di Friends. L’azienda danese ha dedicato un set agli iconici appartamenti della serie cult, andata in onda tra il 1994 e il 2004.

Amber Heard continua a ricordarci che tornerà in Aquaman 2 12 Maggio 2021 - 13:00

Amber Heard addormentata con il costume di Mera in una vecchia foto dal set di Aquaman: l'attrice ci rammenta che tornerà nel sequel, nonostante le polemiche di alcuni fan.

È morto a 106 anni Norman Lloyd, addio ad una leggenda di Hollywood 12 Maggio 2021 - 12:46

Norman Lloyd è morto il 10 maggio, alla veneranda età di 106 anni. Regista, attore, produttore nel corso della sua carriera aveva collaborato con grandi nomi come Orson Welles, Charlie Chaplin e Alfred Hitchcok.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.