L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Defiance, la recensione in anteprima

Di Gabriele Niola

Defianc Poster ItaliaRegia: Edward Zwick
Cast: Daniel Craig, Liev Schreiber, Jamie Bell, Mia Wasikowska, Jacek Koman
Durata: 157 minuti
Anno: 2008

Defiance vorrebbe essere un avventuroso ed appassionante racconto didascalico di formazione. Cioè con il piglio del cinema d’azione e di guerra vuole raccontare la vera storia delle peripezie di circa 1.200 ebrei che, fuggiti dai principali ghetti delle città della Bielorussia, si sono riuniti nei boschi sotto il comando di Tuvia Bielski e del fratello per due anni, combattendo con tutto quello che avevano per cercare di sopravvivere ai nazisti.

Tutta la storia si presta molto ad una grande metafora dell’esodo e Zwick cavalca la cosa alla grande, sottolineandolo non appena può anche con esplicite battute dei protagonisti. La cultura ebraica è continuamente messa in primo piano ed è la chiave che l’autore sceglie per leggere gli avvenimenti.
Provvidenza, intervento divino e figure messianiche sono gli elementi principali che vengono proposti con un aperto didascalismo in molti punti fastidioso.

Ma ciò che è ancora più fastidioso è la forzata immedesimazione. Nel tentativo di rendere lo spettatore quanto più possibile partecipe delle mille piccole tragedie che possono accadere ad un gruppo ristretto di uomini, donne, anziani e bambini che cercano di sopravvivere nel bosco durante l’inverno in mezzo agli stenti, il film attua strategie da fiction italiana.
Tutto è dichiarato, anzi ancora peggio: tutto è urlato, sia praticamente che metaforicamente. Cioè tutto è sbattutto in faccia allo spettatore che sembra non essere in grado di potersi fare una propria idea ma soggetto unicamente alla visione e all’interpretazione dei fatti che ne vuole dare il regista.

Tutto questo poi inevitabilmente va a scapito di una vera immedesimazione, di un vero coinvolgimento in una storia che suona fasulla dall’inizio alla fine, interpretata con ardore palesemente simulato e orchestrata secondo le più banali regole della retorica, con tanto di arrivo in extremis della cavalleria…

Non è forse vero? In realtà è un filmone da nomination agli Oscar? Non sarebbe male sapere perchè mai. Questa è la sede più appropriata.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

American Horror Story: un bacio inquietante nel poster della stagione 10 25 Giugno 2021 - 16:00

È disponibile un nuovo poster della stagione 10 di American Horror Story, che debutterà su FX il prossimo 25 agosto.

The Walking Dead: svelati i titoli dei primi otto episodi della stagione 11 25 Giugno 2021 - 15:15

Il 22 agosto su AMC negli Stati Uniti debutterà l’undicesima (e ultima) stagione di The Walking Dead.

Bob Odenkirk da avvocato a “nessuno”, storia di un successo 25 Giugno 2021 - 14:30

Bob Odenkirk si è lanciato nel cinema d'azione con Io sono nessuno, ma la sua carriera ha radici ben diverse: ripercorriamola insieme!

Shang-Chi e il ritorno di quella vecchia sagoma di Abominio 25 Giugno 2021 - 12:13

Ancora tu? Ma non dovevamo non menarci più? La storia di Abominio, alla Marvel e nell'MCU.

Ewoks, (maledetti) Ewoks ovunque 22 Giugno 2021 - 9:56

La storia degli Ewoks di Star Wars, quei maledetti orsacchiotti tanto amati da George Lucas, che sono sbarcati in massa - con film e serie animata - su Disney+.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.