L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Tra Yes Man e Sette Anime al Box Office Usa trionfa The Wrestler

Di Federico

Yes Man Poster USA

Un Natale di ‘crisi’.

La recessione economica mondiale si fa sentire anche al cinema, con un weekend prenatalizio particolarmente magro negli States. Esordi sotto le previsioni per tutte le new entry, con Jim Carrey che in volata torna in testa al botteghino americano.

Yes Man conquista la vetta incassando poco più di 18 milioni di dollari, senza però entusiasmare, vista la media per sala di 5,288 dollari. Dietro di lui si piazza la strana coppia Will Smith/Gabriele Muccino con Sette Anime. Il film, distrutto dalla critica americana, non sembra convincere troppo nemmeno il pubblico, con ‘solo’ 16 milioni di dollari ed una media più alta rispetto a Carrey, pari a 5,801 dollari. Se Yes Man può ambire al tetto dei 100 milioni di dollari, per Sette Anime sarà davvero difficile riuscire nell’impresa. Che sia arrivato il momento di tornare in Italia per il nostro Gabriele?

Dietro i magnifici due ecco che arriva l’assai deludente The Tale of Despereaux. Il topolino animato firmato Universal incassa solamente 10 milioni e mezzo di dollari, con una media per sala inferiore ai 4000 dollari. Il sogno in questo casi si chiama “50 milioni di dollari” a fine corsa. Riuscirà a realizzarlo? Al tempo l’ardua sentenza…

Finite le new entry forti arriviamo alle vecchie conoscenze. Crolla Ultimatum alla Terra, capace di perdere addirittura il 66% degli incassi rispetto al weekend scorso, arrivando appena ai 48 milioni di dollari, dopo esseren costati 80. Nel mondo ha già superato i 100, quindi il temuto flop è stato in qualche modo evitato…

Tocca il tetto dei 100 milioni di dollari  Four Christmases, mentre arrivano ai 158 Twilight, ai 95 Bolt-Un eroe a 4 zampe, ai 161 Quantum of Solace, ai 12 , The Millionaire, ormai in pianta stabile nella top 10, ai 10 Milk, ai 171 Madagascar 2 e appena ai 41 Australia, autentico flop di fine anno.

Continuano a volare nelle medie per sala anche DoubtGran Torino,The Reader  e Frost/Nixon, con ancora pochissime sale a disposizione, mentre è stupefacente l’esordio di The Wrestler. Il Leone d’oro veneziano incassa la bellezza di 209,000 dollari con appena 4 sale a disposizione, con una media per sala di 52,250 dollari!


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Awkwafina e Sam Rockwell doppieranno The Bad Guys della DreamWorks 31 Luglio 2021 - 19:00

DreamWorks ha annunciato i doppiatori, tra cui Awkwafina e Sam Rockwell, del lungometraggio animato The Bad Guys in arrivo nel 2022.

Peacock, la piattaforma streaming di NBCUniversal, arriva in Italia su Sky 31 Luglio 2021 - 18:00

La programmazione di Peacock sarà disponibile per tutti gli abbonati Sky senza costi aggiuntivi

Russell Crowe dirigere il thriller Poker Face 31 Luglio 2021 - 17:00

Dopo The Water Diviner Russell Crowe torna dietro la macchina da presa per dirigere il thriller Poker Face con Liam Hemsworth, RZA ed Elsa Pataky

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.