L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Tra Yes Man e Sette Anime al Box Office Usa trionfa The Wrestler

Di Federico

Yes Man Poster USA

Un Natale di ‘crisi’.

La recessione economica mondiale si fa sentire anche al cinema, con un weekend prenatalizio particolarmente magro negli States. Esordi sotto le previsioni per tutte le new entry, con Jim Carrey che in volata torna in testa al botteghino americano.

Yes Man conquista la vetta incassando poco più di 18 milioni di dollari, senza però entusiasmare, vista la media per sala di 5,288 dollari. Dietro di lui si piazza la strana coppia Will Smith/Gabriele Muccino con Sette Anime. Il film, distrutto dalla critica americana, non sembra convincere troppo nemmeno il pubblico, con ‘solo’ 16 milioni di dollari ed una media più alta rispetto a Carrey, pari a 5,801 dollari. Se Yes Man può ambire al tetto dei 100 milioni di dollari, per Sette Anime sarà davvero difficile riuscire nell’impresa. Che sia arrivato il momento di tornare in Italia per il nostro Gabriele?

Dietro i magnifici due ecco che arriva l’assai deludente The Tale of Despereaux. Il topolino animato firmato Universal incassa solamente 10 milioni e mezzo di dollari, con una media per sala inferiore ai 4000 dollari. Il sogno in questo casi si chiama “50 milioni di dollari” a fine corsa. Riuscirà a realizzarlo? Al tempo l’ardua sentenza…

Finite le new entry forti arriviamo alle vecchie conoscenze. Crolla Ultimatum alla Terra, capace di perdere addirittura il 66% degli incassi rispetto al weekend scorso, arrivando appena ai 48 milioni di dollari, dopo esseren costati 80. Nel mondo ha già superato i 100, quindi il temuto flop è stato in qualche modo evitato…

Tocca il tetto dei 100 milioni di dollari  Four Christmases, mentre arrivano ai 158 Twilight, ai 95 Bolt-Un eroe a 4 zampe, ai 161 Quantum of Solace, ai 12 , The Millionaire, ormai in pianta stabile nella top 10, ai 10 Milk, ai 171 Madagascar 2 e appena ai 41 Australia, autentico flop di fine anno.

Continuano a volare nelle medie per sala anche DoubtGran Torino,The Reader  e Frost/Nixon, con ancora pochissime sale a disposizione, mentre è stupefacente l’esordio di The Wrestler. Il Leone d’oro veneziano incassa la bellezza di 209,000 dollari con appena 4 sale a disposizione, con una media per sala di 52,250 dollari!

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Hellraiser: Clive Barker sarà produttore esecutivo della serie HBO 31 Ottobre 2020 - 19:00

L'autore del film originale è ufficialmente a bordo della serie diretta da David Gordon Green

The Black Phone: Scott Derrickson adatterà il racconto di Joe Hill per Blumhouse 31 Ottobre 2020 - 18:00

Il telefono nero, contenuto nella raccolta Ghosts, diventerà un film del regista di Sinister e Doctor Strange

Suburra: la terza e ultima stagione presentata a Lucca Changes, ecco il video 31 Ottobre 2020 - 17:40

Tra i grandi protagonisti di Lucca Changes, troviamo Suburra. La terza e ultima stagione della serie Netflix è stata presentata durante l’edizione virtuale della manifestazione.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).