L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Tempo di remake: Essi vivono

Di Marco Triolo

Strike Entertainment è in trattative per acquisire i diritti di Essi vivono, il cult di John Carpenter datato 1988. Il motivo? Un remake, ovviamente!

Certo, una volta passava molto più tempo tra l’originale e il rifacimento, ed in questo caso un po’ più di tempo avrebbe giovato: perché Essi vivono è ancora dannatamente attuale. E’ infatti la storia di un operaio che, giunto in città per trovare lavoro in un momento sfortunato della sua vita, scopre che nella baraccopoli in cui vive si sta organizzando una lotta di resistenza contro un misterioso nemico. Trovati quelli che sembrano dei comunissimi occhiali da sole, li indossa e vede finalmente la verità: il mondo è popolato da una razza di alieni, che si nasconde agli occhi degli uomini sotto forma di spietati yuppies, e che mantiene soggiogata l’umanità per soli motivi economici. Con l’aiuto di un altro operaio, cercherà di porre fine alla tirannia.

E’ più che comprensibile che l’attuale crisi economica dovuta alla speculazione finanziaria abbia acceso la proverbiale lampadina dei produttori. Detto questo, il film di Carpenter è proprio un culto, e a ragione. Tratto da una novella di Ray Nelson, Eight O’Clock in the Morning, ha un protagonista eccezionale nel wrestler Roddy Roddy Piper, il tipico duro alla Carpenter, che ingaggia con Keith David una rissa in un vicolo, entrata nella leggenda per la sua lunga durata: cinque minuti e mezzo!

Sarà durissima, dunque, replicare: la storiella è abbastanza semplice, come spesso nei film di Carpenter, ma a renderla speciale è il modo in cui è narrata, il modo in cui sono costruiti i personaggi, i dialoghi spassosi e quel tono da commedia nera mista a b-movie anni cinquanta che solo il regista di Fuga da New York riesce a creare. Il progetto è comunque in buone mani: Strike è responsabile de I figli degli uomini di Alfonso Cuarón e de L’alba dei morti viventi di Zack Snyder, anch’esso remake di un classico (Zombi). Incrociamo le dita!

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Batwoman – Ecco il nuovo costume di Javicia Leslie 27 Ottobre 2020 - 0:51

Ecco le prime due immagini ufficiali del costume di Batwoman, indossato nella seconda stagione dalla nuova protagonista Javicia Leslie

Concrete Cowboy: Netflix acquista il western urbano con Idris Elba 26 Ottobre 2020 - 21:30

Il film è anche interpretato da Caleb McLaughlin di Stranger Things e diretto dall'esordiente Ricky Staub

Il film su Bob Dylan con Timothée Chalamet messo in pausa 26 Ottobre 2020 - 21:00

Per colpa del Covid: il film è ambientato in spazi troppo ristretti e con troppe comparse

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).