L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Tempo di remake: Essi vivono

Di Marco Triolo

Strike Entertainment è in trattative per acquisire i diritti di Essi vivono, il cult di John Carpenter datato 1988. Il motivo? Un remake, ovviamente!

Certo, una volta passava molto più tempo tra l’originale e il rifacimento, ed in questo caso un po’ più di tempo avrebbe giovato: perché Essi vivono è ancora dannatamente attuale. E’ infatti la storia di un operaio che, giunto in città per trovare lavoro in un momento sfortunato della sua vita, scopre che nella baraccopoli in cui vive si sta organizzando una lotta di resistenza contro un misterioso nemico. Trovati quelli che sembrano dei comunissimi occhiali da sole, li indossa e vede finalmente la verità: il mondo è popolato da una razza di alieni, che si nasconde agli occhi degli uomini sotto forma di spietati yuppies, e che mantiene soggiogata l’umanità per soli motivi economici. Con l’aiuto di un altro operaio, cercherà di porre fine alla tirannia.

E’ più che comprensibile che l’attuale crisi economica dovuta alla speculazione finanziaria abbia acceso la proverbiale lampadina dei produttori. Detto questo, il film di Carpenter è proprio un culto, e a ragione. Tratto da una novella di Ray Nelson, Eight O’Clock in the Morning, ha un protagonista eccezionale nel wrestler Roddy Roddy Piper, il tipico duro alla Carpenter, che ingaggia con Keith David una rissa in un vicolo, entrata nella leggenda per la sua lunga durata: cinque minuti e mezzo!

Sarà durissima, dunque, replicare: la storiella è abbastanza semplice, come spesso nei film di Carpenter, ma a renderla speciale è il modo in cui è narrata, il modo in cui sono costruiti i personaggi, i dialoghi spassosi e quel tono da commedia nera mista a b-movie anni cinquanta che solo il regista di Fuga da New York riesce a creare. Il progetto è comunque in buone mani: Strike è responsabile de I figli degli uomini di Alfonso Cuarón e de L’alba dei morti viventi di Zack Snyder, anch’esso remake di un classico (Zombi). Incrociamo le dita!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office: Detective Conan incassa ¥5.9 miliardi, Evangelion supera Shin Godzilla, Demon Slayer supera i ¥39.9 miliardi 11 Maggio 2021 - 21:38

Confermato Demon Slayer al primo posto al box office mondiale dei film del 2020, Evangelion supera Shin Godzilla durante la Golden Week e diventa il film di maggior incasso di Hideaki Anno. In Giappone estese le restrizioni a causa della pandemia. I due film di Kenshin in arrivo su Netflix

David di Donatello 2021: trionfa Volevo Nascondermi, tutti i vincitori 11 Maggio 2021 - 21:30

È terminata la 66esima edizione dei David di Donatello, il più prestigioso premio cinematografico italiano. Ecco tutti i vincitori.

Kiefer Sutherland in una nuova serie di spionaggio su Paramount+ 11 Maggio 2021 - 21:00

La star di 24 e Designated Survivor tornerà in azione in una serie ideata da John Requa e Glenn Ficarra, produttori esecutivi di This Is Us

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.